Passa ai contenuti principali

La Banda dei sognatori cinefili

                                              LA BANDA DEI SOGNATORI CINEFILI

Nella mia avventura su internet e soprattutto sui blogs, mi sono sempre detta che è importante condividere le proprie passioni, la conoscenza per un appassionato di cinema è fondamentale, e allora perchè rimanere una sola voce a parlare di film, quando si possono avere tante altre voci con cui diffondere la cultura e la passione?
La Banda dei sognatori cinefili, vuole essere un gruppo di amici appassionati di cinema che condividono la loro cultura, che si incontrano alla fabbrica dei sogni a parlare di cinema, con recensioni sia a quattro mani che a due, dibattiti, speciali, in cui non è coinvolto solo questo blog, ma anche L'antro della fabbrica dei sogni , e The Kings of Horror la neonata costola sul cinema horror.
Ovviamente ognuno di voi avrà piena libertà d'espressione, non ci saranno censure di nessun tipo, perchè i taglia e cuci non piacciono neanche a me; l'unica cosa che vi chiedo è la condivisione su una passione, ovviamente se volete ovvio;  la gestione del blog visto che l'ho creato io la curo io.
Se volete sono disponibile anche a degli incontri in chat, perchè il  blog anche se è un luogo di incontro, si limita solo alla condivisione, ma siamo esseri umani no? Quindi per chi scrive, se vuole si possono organizzare anche incontri in chat e - se volete - possono essere pubblicati sul blog, con i famosi dibattiti per esempio ;)  a meno che non parliamo di cose personali e allora rimangono private le cose.
Quindi la banda dei sognatori cinefili sono un gruppo di amici che parlano di cinema, e che vogliono diffondere il loro sapere alla fabbrica, all'antro e a the kings of horror, vuoi unirti anche tu? Come far parte di questo gruppo di amici?
La cosa è molto semplice, scrivetemi alla mia email lafabricadeisogni@gmail.com, ditemi se volete essere un sognatore abituale, ovvero colui che scrive spesso mandandomi recensioni o articoli a uno dei blogs, ovviamente deve scegliere dove scrivere, non pretendo che si scrive ogni cinque minuti in tutti i blogs, anche perchè sarebbe pazzesco, ovviamente siete liberi se una settimana mi mandate una recensione alla fabbrica, la settimana seguente si può mandare all'antro ad esempio, o un sognatore occasionale, che scrive ogni tanto.
Per quanto riguarda le rassegne, le curo io, ma se volete una vostra rassegna ditelo, che la si organizza e la si mette in piedi, potete partecipare se volete anche alle mie rassegne e si scrive un post a quattro mani.
Bene è tutto per ora, la foto di sopra è tratta dal film i vitelloni, un film sull'amicizia, mi è sembrato giusto postarla per descrivere questa iniziativa.

E' sottointeso che articoli e recensioni devono essere scritti in italiano corretto, leggibile e comprensibile, quindi evitiamo linguaggio sms k e roba varia ok?
Vi chiedo solo un ultima cosa, non mi mandate cinepanettoni per favore, questi film non troveranno spazio nel blog, credo che da cinefili siamo tutti d'accordo in questo no?
VI ASPETTO.

Commenti

Post popolari in questo blog

Knockout - Resa dei conti

In un film d'azione ci vuole il coinvolgimento del pubblico, quando questo viene a mancare si sono tradite le regole fondamentali del genere.
Sappiamo tutti la capacità di Steven Soderberg, di girare film piccoli e coraggiosi, capaci anche di far riflettere; spesso ci mette anche il suo tipico tocco autoriale facendone dei grandi film spendendo pochissimo denaro.
con Knockout ha a disposizione un grandissimo budget, e un cast di attori da capogiro, ma gli manca qualcosa di fondamentale per essere davvero unico, la capacità del suo autore di fare film d'azione. Con questo genere si muove come un elefante in un negozio di cristalleria, incapace di dare una struttura forte alla storia, gigioneaggia con la macchina da presa, cercando un impatto narrativo che invece di coinvolgere lo spettatore in una storia capace di risucchiarla sullo schermo, è capace solo di fare una cosa che per un film d'azione equivale a morte certa: annoiarlo.
Soderberg cerca di fare un film forse diver…

Minority Report

Che succede quando Spielberg incontra Philip k Dick?
Un incontro che definirei di puro intrattenimento coniato da una storia che avvince dall'inizio alla fine, un incontro magico che ha dato vita a un grande film: Minority Report.
Qui il protagonista è Tom Cruise che lavora per la prima volta con Spielberg, e interpreta il ruolo di un agente precrimine, che grazie ai precog, persone che potremmo definire veggenti, hanno il modo di prevedere i futuri crimini e di evitarli.
Tutto sembra andare per il verso giusto, la precrimine ha quasi annullato gli omicidi ed è un dipartimento perfetto...ma è davvero così?
A cominciare a mettere la pulce nell'orecchio di questa organizzazione è una visione di una precog, la donna la più dotata, e prima ancora un agente dell'fbi che vuole vederci chiaro, e che crede che la precrimine non sia così infallibile, sicuramente ha delle pecche.
Quando Agatha, fa vedere a John - Cruise - l'eco di un omicidio lui ne parla con il suo capo, ma ins…

Ciclo Horror Stories - A Quiet Place

Maggio non poteva cominciare che con un horror, visto che di martedì di solito tocca al cinema horror essere protagonista con il famigerato ciclo Horror Stories, ho scelto questa volta un film particolare, in cui non ci sono spargimenti di sangue, ma solo un atmosfera inquietante che non ti molla dall'inizio alla fine.