mercoledì 14 ottobre 2009

Drag Me To Hell

Sam Raimi torna all'horror dei suoi primi film, e lo fa con Drag Me To Hell, un horror che mescola fantasy, commedia, gore, turculenza, ma non cade mai nella spettacolarizzazione gratuita volta ad impressionare lo spettatore, anzi al contrario lo diverte.
Per protagonista sceglie Alison Lohman, già protagonista di Big fish e di il genio della truffa, una ragazza pulita e ingenua che dovrà fare i conti con una terribilie vecchietta che le lancia la maledizione per non averla aiutata a non perdere la casa, Christin per farsi bella con il capo, le nega un ulteriore ipoteca e da quel momento la sua vita cambia ulteriormente, perseguitata da un lamia un demone che le da 3 giorni di tempo per poterlo sconfiggere, se entro quei giorni non avrà buttato la maledizione su un altra persona il demone la trascinerà con lui all'inferno...
Il film è una serie di divertenti scene, gore o simil splatter che ricordano i bei horror passati meravigliosi gli effetti speciali, poi il film è ricchissimo di tensione che attira ma non disgusta, io per natura non vedo film del genere, ma devo dire che Raimi con questa opera ha fatto un piccolo film da collezionare (quando uscirà in dvd) tutto da gustare, e di questi tempi di horror del genere non ne fanno proprio, quindi un occasione in più per vederlo e per divertirsi.

2 commenti:

  1. Io credo che il DVD lo lascerò dov'è ma sicuramente è un film gradevole e molto divertente!!

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...