Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2019

Il mio 2019 - Il Cinema, i film.

Prima di tre parti riguardanti il cinema di questo 2019 ormai agli sgoccioli, l'anno comincia con Il Ritorno di Mary Poppins, che promette molto bene, per poi continuare con dei titoli dall'appeal decisamente caldo, parecchi film ho visto di qualsiasi decade, si va dal muto, ai film più recenti, si lo ammetto col cinema sono ingorda, e da questo blog lo potete constatare anche voi - i miei acquisti su amazon ne sono la prova evidente ndr - tra i film che mi hanno colpita maggiormente e sono tantissimi, segnalo Tra i film recenti Hotel Artemis Midsommar Vice Se questa strada potesse parlare (mio nuovo acquisto in bd) Boy Erased Morto Stalin Se ne fa un altro In Guerra per Amore Ted Bundy - Fascino Criminale Il Traditore Climax I Fratelli Sister Gloria Bell La Stanza delle Meraviglie Film degli anni settanta visti quest'anno, ecco i titoli che mi sono piaciuti da matti proprio... Pasqualino sette bellezze Mimì Metallurgico Ferito nell'onore L'A

il mio 2019 - serie tv

quest'anno è stato gettato l'amo durante l'estate per qualcosa di unico e pazzesco, a parte la maratona di GOT, ci sono state due serie tv di cui vorrei parlare adesso, una non mi è piaciuta proprio, l'altra l'ho adorata e la ricordo ancora. Procediamo Wrost Serie of the year Rullo di Tamburi... L'avete capito tutti...e si, si tratta di insatiable, insopportabile, leziosa, fasulla, sboccata, l'ho trovata parecchio trash, e per nulla politicamente scorretta, se fosse stata così di sicuro sarebbe stata parecchio divertente, anche se trash...ora c'è la seconda stagione... Best Serie of The Year Rullo di tamburi... Non è una serie tv a tutti gli effetti, ma una miniserie, che ha avuto il pregio di incollarmi alla poltrona letteralmente parlandomi del disastro nucleare di Chernobyl, accaduto 33 anni fa, facendomi riflettere sulle conseguenze di alcune tecnologie, se non vengono utilizzate con le dovute precauzioni, prodotta dagli american

Southland Tales - Così Finisce Il Mondo

ehilà scrivo a natale? Prima volta nella storia della fabbrica, ma vabbè non volevo lasciarvi a bocca asciutta, così ho pensato di farvi compagnia recensendo uno dei film più pazzi e fuori di testa che abbia mai visto in vita mia. Avete presente il cinema di David Lynch e Terry Gilliam messi insieme senza però avere il carisma e la genialità di questi due autori visionari? Bene, ora immaginate che siano strafatti di allucinogeni, per dirla alla Trainspotting vi dico...non ci siete ancora vicino...xD.

Donnie Darko

Sono ben 11 anni che ho aperto il blog, e ancora non ho dato spazio a uno dei cult movie importanti dello scorso decennio...è giunto il momento di rimediare. Ecco la mia recensione a uno dei film epocali, uno dei miei preferiti degli anni duemila, la mia sarà una recensione scritta col cuore, anche perché questo è uno dei pochi film che se la merita.

#La Promessa 2020 alla fabbrica? Perchè no?

Eh si, anche la vostra Arwen , ha deciso di ampliare la sua cultura cinematografica, a cominciare dall'anno prossimo per dodici mesi, due volte al mese, promette di recuperare film non ancora visti, seguendo le orme degli amici bloggers Lisa Costa e Caden Cotard . In tutto saranno 24 titoli recensiti per tutto l'arco dell'anno, questa sarà la lista provvisoria, ma potrebbe anche essere riconfermata subito dopo tutte le feste Il Dottor Zivago di David Lean The Dead Gente di Dublino di John Houston Hostiles di Scott Cooper Cane di Paglia di Sam Pekinpah Cleopatra di Joseph L Mankiewicz El topo di Alejandro Jodorowsky Un Angelo Alla Mia Tavola di Jane Campion La Terra dell'abbondanza di Wim Wenders Barfly Moscone da Bar di Barbet Schroeder Neruda di Pablo Larrain Funny Girl di William Wyler La Sera della Prima di John Cassavetes Betrayed tradita di Costa-Gavras Gorilla nella nebbia di Michael Apted Alice di Woody Allen Scomodi Omicidi di Lee Tamaho

Black Book

Si torna a casa, Paul Verhoeven decide che è rigiunto il tempo di fare i film che voleva fare, per questo abbandona il circo hollywoodiano per un ritorno parziale in Olanda, con incredibili risultati.

Stanley Kubrick torna...ma dopo capodanno.

Ho deciso adesso, Natale e Capodanno sono alle porte ormai, quindi è giusto staccare con le rassegne, ma non con i film al cinema, che verrano recensiti regolarmente con la programmazione che farò a giorni, ho deciso che è meglio continuare dopo le feste perché è giusto divertirsi per natale, e ho intenzione di farlo nella maniera più bella possibile, quest'anno mi voglio divertire hehe, comunque, il grande Stanley tornerà esattamente il 3, 4 e 5 gennaio, giusto in tempo per completare la sua filmografia alla fabbrica, domani non perdete l'ultimo film della rassegna di Paul Verhoeven mi raccomando...

L'uomo Senza Ombra

Ultimo film americano di Paul Verhoeven , girato su commissione, e ultima occasione che si è data per rientrare nel giro della Hollywood che conta, infatti non è molto amato dal suo autore questo film anche se l'ho trovato un horror veramente riuscito.

Storia di un Matrimonio

A differenza di altri amici bloggers, seguo da sempre e con un certo interesse Noah Baunbach , sin da quando navigo in rete si può dire, specifico, da quando sono online, e con un certo interesse, ora ho visto il suo ultimo lavoro, ecco il mio parere, restate con me.

Starship Troopers

Siete pronti coi caricatori? Bene, perché il nostro Paul Verhoeven torna alla fantascienza, portando sullo schermo il romanzo Fanteria dello Spazio di Robert A Heinlen .

Showgirls

Showgirls all'epoca dell'uscita ben 24 anni fa, da tutti stroncato e vincitore di ben 8 razzie awards, in cui Paul Verhoeven stesso è andato a prendere i premi, mostrando simpaticamente di accettare le critiche negative, adesso dico la mia, e vi mostro i lati negativi - ce ne sono diversi che vorrei condividere con voi - e quelli positivi. Ricordando che, come film negli ultimi anni è stato rivalutato.

Un Milione di Grazie

La fabbrica ha raggiunto un traguardo...1 milione di visite. Questo mi fa pensare che la mia idea di renderlo il blog di cinema più completo che c'è in italia è ottima, e che le mie rassegne suscitano interesse, anche le mie rubriche, che torneranno a brevissimo. Un motivo in più per non mollare la fabbrica e continuare a raccontarvi il mio percorso cinefilo, ho inserito la foto di Michael Cimino l'ultimo regista di cui mi sono innamorata, perdutamente, intanto recuperate i suoi film mi raccomando è di fondamentale importanza...ben presto ci saranno tantissime sorprese alla fabbrica dall'anno prossimo, intanto GRAZIE A TUTTI!!!

Un Giorno di Pioggia a New York

Si ricomincia coi film al cinema, oggi recensisco Un Giorno di Pioggia a New York , uscito dopo l'anno di assenza a causa dell'assurda caccia alle streghe chiamata #MeeToo.

Atto di Forza

Bentornati, oggi comincia la seconda parte della rassegna dedicata a Paul Verhoeven , siamo nel pieno del periodo americano, quindi mettetevi comodi, prendete i popcorn e gustatevi le mie recensioni, ma attenzione, non aspettatevi film fracassoni, i suoi sono veri e propri cult, siete pronti? Si comincia.

Full Metal Jacket

Nuovo appuntamento con Stanley Kubrick , la prossima settimana saranno recensiti gli ultimi film mancanti, prima del natale e delle vacanze che la fabbrica si prenderà. Questa settimana parliamo del miglior film dedicato alla guerra del Vietnam, antimilitarista come sempre, che racconta davvero con spietata crudezza tutta la follia della guerra, a cominciare dall'addestramento.

Lost Movies - Cold War

Torna la rubrica Lost Movies , che ripesca i film che mi sono persi negli ultimi anni, oggi ho pensato di parlare di Cold War , di un regista che apprezzo moltissimo, ma che non ha bissato la grandezza del suo film precedente.

L'amore e il Sangue

Ci sarà mai un genere che ancora Paul Verhoeven non ha toccato? Questo regista si sta rivelando una sorpresa continua, ed ecco il primo film americano, ma non troppo, diciamo che con questo film si è "timidamente" affacciato verso il mercato di Hollywood; protagonista ovviamente è il suo attore feticcio Rutger Hauer , in un film ambientato nel medioevo, ricco di sesso e violenza, ti pare nel cinema di Verhoeven sono due elementi di fondamentale importanza, e sono protagonisti anche di questo film, che diciamocelo, non è stato un grosso incasso, ma si è guadagnato l'aurea di cult ed è stato fonte di ispirazione per il manga Berserk.

Spetters - Spruzzi

Continua con grande interesse da parte mia la rassegna dedicata a Paul Verhoeven , e oggi ho rischiato di non poter scrivere la recensione, fortunatamente ho terminato in tempo di rivederlo e ci siamo...

Cena con delitto

E siamo al film al cinema di oggi, per l'occasione ho deciso di recensire Cena con Delitto , come è andata? Stay tuned!!

Soldato d'orange

La rassegna dedicata a Paul Verhoeven si sta rivelando ricca di sorprese, neanche ha finito di girare quel piccolo grande film di  Kitty Tippel , e il titolo racconta di resistenza durante la seconda guerra mondiale, potremmo definirlo un piccolo capolavoro, e sicuramente lo è... Nel periodo olandese devo ammettere che ha sfornato un titolo meglio dell'altro, fa pensare anche la scelta di dirigere film come Showgirls , ma ne parleremo a tempo debito.

Le Mans '66 - La Grande Sfida

Un film che parla di gare automobilistiche? Daje, se volete un po' d'azione, leggete la mia recensione, fa anche rima, ma volevo scherzare un po' con voi, anche per sdrammatizzare un po'... Bene accendete i motori che tra poco si parte.

Kitty Tippel

Stavolta il buon Paul Verhoeven ha diretto un melodramma in costume, neanche gliel'avessi chiesto io di dirigerlo, mi ha ricordato moltissimo i film della nouvelle vague, ecco il mio parere.

Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle

Ci sono voluti sei anni per far tornare Frozen sugli schermi, una attesa allettante direi, ecco il mio punto di vista sulla storia.

Fiore di Carne

Comincia un altra rassegna - per ora ne sto facendo una dietro l'altra - questa volta dedicata a Paul Verhoeven, regista di  Basic Instinct , è da molto tempo che ho deciso di guardare tutti i suoi film, anche quelli del periodo olandese, così per curiosità, spesso sono quelle rassegne fatte perché le vuoi fare, che ti danno infinite sorprese, cominciamo? Tenetevi forte, perché questo è decisamente un film forte, ed è già nei miei cult, siete pronti a partire? Io decisamente si.

Terminator - Destino Oscuro

Possibilmente, non aggiunge molto alla saga di terminator, eppure ci ho visto qualcosa di interessante, che nonostante il poco successo al botteghino, abbia con se la malinconia di un futuro amaro.

Il Buono, Il Brutto il Cattivo

Oggi termina la rassegna dedicata a Sergio Leone , con l'ultimo capitolo della trilogia del dollaro, siete pronti a scoprire il mio parere? Mettetevi comodi, che Joe il monco è pronto per coinvolgervi in una spietata caccia al tesoro, in cui se la deve vedere sia col capitano interpretato da Lee Van Cleef , sia con l'uomo che ha salvato dalla forca.

Arancia Meccanica

Nuovo appuntamento col cinema di Kubrick , visto che devo terminare la sua filmografia alla fabbrica e lo faccio ogni sabato per ora, ho pensato bene di affrontare un altra volta uno dei suoi capolavori assoluti per poterlo recensire, spero di farlo al meglio anche perché ci tengo moltissimo.

Motherless Brooklyn - I Segreti di Una Città

Ci sono voluti 19 anni perché Edward Norton tornasse dietro la macchina da presa, e lo fa con un film che mi è piaciuto molto, e non vedo l'ora di rivederlo.

Per Qualche Dollaro in Più

Nuovo appuntamento alla fabbrica con la rassegna tutta in crescendo devo dire, dedicata a Sergio Leone , secondo capitolo della trilogia del dollaro, prodotto con altri produttori, dopo che Leone ha perso la causa con Kurosawa , prima di girare il grande Clint si è messo dalla sua parte accettando di continuare la storia di questo cacciatore di taglie, che se la deve vedere con un capitano, uno dei due deve inchiodare un certo Indio chi vincerà?

Per un Pugno di Dollari

Recensione scritta in ritardissimo oggi, mi scuso, ma ho avuto una brutta avventura stanotte che non mi ha permesso di scriverla di mattina, comunque bando alle ciance, ora che siamo qui la scriviamo, primo capitolo della trilogia del dollaro, nuovo appuntamento con la rassegna dedicata al mitico Sergio Leone , e prima collaborazione tra Leone e quel mito di Clint Eastwood , che lo lancerà nell'olimpo del cinema mondiale.

Le Ragazze di Wall Street

JLo forma una banda di spogliarelliste per fregare i ricconi di Wall Street? La trama sembra piacente, però non è tutto oro ciò che luccica.

Il Colosso di Rodi

Continua la rassegna dedicata a Sergio Leone, oggi ho deciso di recensire la sua opera prima, ed è curioso constatare che sia un peplum, come è andata la visione?

C'era una Volta il West

Comincia oggi un altra rassegna, questa volta dedicata a un mostro sacro del cinema italiano, il grande Sergio Leone , come primo film ho scelto C'era Una Volta Il West kolossal epico con un cast stellare diretto dal grande maestro romano.

Verso Il Sole

Un vero e proprio testamento spirituale, termina con questo film la carriera di uno dei cineasti più ingiustamente maltrattati dall'industria hollywoodiana, e fare questa recensione per me si sta rivelando dolorosa, perché il viaggio nel suo cinema è stato incredibile.

Non Succede...Ma Se Succede

Una commedia che racconta il rapporto d'amore che nasce tra una giovane candidata politica e il suo vecchio amico del liceo.

Ore Disperate

Dopo il deludente esito de  Il Siciliano , Michael Cimino torna al genere a lui più congeniale, il noir, e ci regala un film ad altissima tensione.

Il Siciliano

Dopo quattro capolavori, di cui tre assoluti sicuramente, ecco che arriva il primo passo falso per Michael Cimino : raccontare la storia di Salvatore Giuliano come un western di frontiera sarà anche figo, ma non rispecchia la realtà.