Passa ai contenuti principali

Sofia Coppola

Come David Fincher, anche Sofia Coppola l'ho scoperta grazie a Ciak, mensile di cinema di cui sono abbonata e che leggo ormai da più di vent'anni.
Figlia d'arte - suo padre è il gigantesco Francis Ford Coppola, regista che adoro, e di cui devo completare ancora la visione dei suoi film, prima o poi lo farò - e con un padre così famoso e talentuoso, se non sei anche tu brava piovono critiche e polemiche, non è il caso di Sofia, regista con uno stile particolare che senza dubbio merita un po' di considerazione.
E se lo dico io ci dovete credere.
My Story with Sofia Coppola.
Scoperta grazie a ciak, ma la visione dei film è arrivata grazie a internet - ormai la maggioranza dei film li vedo grazie a internet - ho visto e recensito praticamente tutti i suoi film, il mio preferito resta comunque Lost in Traslation, una storia delicatissima che dimostra che l'amore può avere tante sfumature, anche delicate e d'affetto, non solo di innamoramento.
Quello che mi piace di meno è Somewhere, ma cercherò di rivederlo una seconda volta per rivalutarlo, magari mi piace di più.
In seguito la sua vittoria agli oscar per la sceneggiatura di Lost in Traslation e la filmografia...spero di recensire anche i suoi corti in futuro.



Ecco anche i tributi ^^






Dopo i tributi ecco la filmografia ^^

Filmografia 
Il Giardino delle Vergini Suicide (1999) Durata 97 minuti
Lost in traslation - L'amore tradotto (2003) Durata 102 minuti
Marie Antoinette (2006) Durata 125 minuti
Somewhere (2010) Durata 98 minuti
Bling Ring (2013) Durata 90 minuti
The Beguiled - L'inganno (2017) Durata 93 minuti 

Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!