Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

Three...Extremes

E la fabbrica torna a partecipare ai days del blog FICA, questa volta si celebra il compleanno di Obsidian Mirror, e per la precisione, si è deciso di organizzare una maratona di K-Horror, ovvero una serie di recensioni di horror Coreani, io ho scelto Three...Extremes


Tre episodi scollegati tra loro, che hanno in comune l'horror estremo, nel primo diretto da Fruit Chan, si racconta la storia di una donna anziana, ma dall'aspetto giovane, che svela il segreto della sua giovinezza a un altra donna, un segreto allucinante da pelle d'oca, mangiare feti umani abortiti, vi lascio immaginare l'epilogo macabro e impressionantissimo a cui questa donna per rendersi giovane e bella è capace di fare.
Il secondo diretto da Park Chan-Wook, che è quello che preferisco, ci sono un uomo e una donna legati con dei fili, un attore fallito sequestra il regista di un film e lo rinchiude nel set, per salvare la moglie deve uccidere una bambina.
Il terzo e ultimo, è il più visionario e poet…

Cuban Fury

Ok, questa non è la classica commedia danzereccia che ben conosciamo.
Il protagonista è grassoccio, un impiegato che ha rinunciato a ballare per colpa di un atto di bullismo...
A fargli tornare la voglia di ballare sarà proprio il suo capo, grande appassionata di danza di cui si è invaghito, così troverà il coraggio di riprendere le scarpette di danza eeeeh...
In poche parole è questa la trama di questo divertentissimo film, che mi è piaciuto non poco, anzi...molto.
Prima perchè si distanzia dal classico film danzereccio, poi perchè risulta originale, simpatico e divertente.
In più c'è tanta buona musica, cosa volere di più da un film del genere?
Pur non essendo un capolavoro colpisce profondamente perchè appunto si distanzia dai film ballerini che sono bene o male tutti uguali.
L'intrigo di questo film sta proprio in questo, dalla sua originale particolarietà che la rende stuzzicante.
Ogni tanto modificare qualcosa per questo genere di film fa bene, poco importa se il protag…

Into The Woods

Per questa recensione cercherò di essere più sincera possibile: Non so come mai hanno fatto l'ennesima trasposizione cinematografica di un musical, per di più di QUESTO MUSICAL.
Fare la versione cinematografica a volte può essere un bene, a volte un male: Rob Marshall non è certo Bob Fosse, anche se molte volte mi ha dato l'impressione di avere la presunzione di voler essere come il grande regista citato poco fa.

La Passione di Giovanna D'arco

Capolavoro punto.
Cos'altro dire di un film che è ormai entrato nella storia del cinema?
Ringrazio infinitamente il cinefilo dalla mostruosa cultura che risponde al nome di J Doinel per aver insistito che vedessi questo film, cosa farei senza di lui?
A volte me lo domando anche io...soprattutto perchè ha una straordinaria conoscenza e coscienza dell'arte cinematografica, mai fine a se stessa, poi è capace di consigliare opere di sconvolgente bellezza, tra cui questo straordinario e unico film...un grandissimo film, che altro dire?

Kinky Boots, Decisamente Diversi

E finalmente, ecco uno dei film più originali e divertenti mai visti fino ad ora: Kinky Boots, commedia gaya sui generis diretta da Julian Jarrod, con Joel Edgerton e Chiwetel Ejiofor.
La trama racconta di un giovane, Charlie Price, che una volta ereditata l'azienda di famiglia - una fabbrica di scarpe - si accorge che è sull'orlo della bancarotta: come fare per salvarla e riportarla agli antichi fasti?
Un giorno conosce Lola, una drag queen ed ha una grande intuizione.

Fast and Furious 7

Ed eccocci alla puntata finale di un franchise che si è rivelato vincente, fino a che c'è stata la banda Toretto al timone; soprattutto con il suo ritorno nella serie.
Puntata finale perchè è quella che da l'addio a un attore fondamentale: Paul Walker.

i puffi

Recensione brevissima...Non ci vorrà poi molto.
Ve li ricordate i puffi? Si il cartone animato con la sigla cantata da Cristina Davena che faceva, noi puffi siam così, noi siamo puffi blu tara tara tara...e poi non ricordo le parole, la mia memoria (ottima per altro) è un po' arrugginita, sono quasi trent'anni che li ho scoperti, ed ero una bambina quando hanno fatto il cartone in tv.
Niente che dire del film live action? Non fa certamente rimpiangere il cartoon di cui parlavo di sopra, superficiale, goffo, i puffi in 3D poi sono ridicoli quanto mai, meglio quelli del cartone, almeno ti divertivi.
Voto: 3

Amnèsia

Primo film che ho visto diretto da Gabriele Salvatores, ammetto che dopo tutto quello che ho letto su di lui, mi aspettavo qualcosa in più.
Normalmente capita di restare delusi da una pellicola, però ho come l'impressione di aver cominciato con il piede sbagliato...capita.

Fear X

Thriller di stampo surrealista, si basa soprattutto sulle sensazioni e i sospetti del protagonista.
A guardarlo sembra davvero un film di  Lynch, strano, inquietante, giocato su ombre e luci tanto care al regista di Missoula, che Nicolas Winding Refn omaggia in questo piccolo e raffinato film.
Non un semplice film, ma un gioiellino da guardare.
Primo perchè non ha avuto successo al botteghino, e come sapete spesso gli  insuccessi sono piccole perle da rivalutare, poi perchè c'è uno straordinario quanto inedito John Turturro; sapete quanto amo questo attore.

John Wick

Unica recensione oggi, perchè non ho molta voglia di scrivere nel blog, ma lo devo pur fare soprattutto per aggiornarlo altrimenti non avrò molte visite...noooo scherzi a parte è giusto aggiornare quotidianamente il blog punto, il motivo principale è proprio questo.
Per oggi ho scelto John Wick, ultimo film con Keanu Reeves attore che mi piace molto, nei panni di un sicario della mafia al quale da la caccia allo sprovveduto che ha osato uccidergli il cane, ultimo dono della moglie defunta al quale si era legato molto.

Mercy

Ed ecco la seconda recensione oggi, si tratta di  un horror, horror che mi è particolarmente piaciuto.
Spesso gli horror sono sottili, psicologici, non hanno bisogno di mostrare litri e litri di sangue ma sono capaci di impressionare attraverso le scene e la tensione che si crea scena dopo scena: di questa categoria fa parte Mercy tratto dal racconto La Nonna della raccolta Scheletri.

L'ultimo Imperatore

Film epocale, che ha segnato una svolta nella carriera del regista Bernardo Bertolucci, racconta la biografia di Aisin Gioro Pu Yi ultimo imperatore della cina, nato figlio del sole e morto giardiniere.
Il film è tratto dalla autobiografia che lo stesso Pu Yi ha scritto, intitolata Sono Stato Imperatore.
Vincitore di 9 premi oscar e 9 David di Donatello, è un film colossale, ambientato in cina e girato dentro la città proibita, ed è stata la prima volta che a una troupe cinematografica è consentito di girare un film dentro quelle mura.

Posh

E ora recensisco pure Posh, visto che è appena cominciato un nuovo giorno, siamo al 18 aprile, piena primavera, e che ti recensisco? Posh, titolo originale The Riot Club, nuova pellicola di Lone Scherfig, Tratta dalla pièce Teatrale di Laura Wade.
E' il racconto di una notte di baldoria di un gruppo di ragazzi universitari, che decidono di non rivelare nulla di quanto è accaduto per rispettare l'integrità del riot club - nonostante ci sia scappato il morto, ma non dico chi è, ho già spoilerato abbastanza - e salvarsi il culo, ma sarà così o parlerà qualcuno mandando all'aria il suo futuro?

Abuso di Potere

Riguarda & Recensisci
Ritorna Riguarda & Recensisci, la rubrica della fabbrica dei sogni che ripesca i film visti e non ancora recensiti nel blog, per questo appuntamento ho scelto il thriller Abuso di Potere, con Kurt Russell, Madeleine Stowe e Ray Liotta.

Un Piano Perfetto

Ok, sono finalmente giunta alla seconda recensione oggi, ci sono finalmente riuscita olèè, allora, ho scelto come secondo round, la commedia Un piano perfetto con Diane Krueger.

Cenerentola

E rieccomi anche oggi, si lo so, ieri ho detto che facevo due recensioni, e alla fine è rimasta solo quella di Jersey Boys che trovate qui sotto, cercherò di farla oggi, prima di rituffarmi nella visione di altri film.
E per la recensione di oggi ho scelto il nuovo film di Kenneth Branagh, la nuova versione di Cenerentola, la fiaba di Andersen, che a differenza di altri titoli dai risultati disastrosi, non cambia drasticamente  la trama, ma anzi la personalizza rispettando la storia principale, il che ne fa una delle versioni più originali di film fiabeschi usciti di recente.

Jersey Boys

Ed eccomi anche oggi con la recensione alla fabbrica dei sogni, spero di farne un altra così vi accontento doppiamente, quanto mi piace scrivere due recensioni al giorno, mi ci diverto un sacco!
Per oggi come prima recensione ho scelto il magnifico Jersey Boys penultimo film diretto dal grande Clint Eastwood.

Singles L'amore è un gioco

Commedia romantica uscita agli inizi degli anni novanta, ambientata a Seattle, sullo sfondo dell'esplosione del movimento musicale grunge: Nel film infatti compaiono diversi musicisti grunge.
Al centro del film ci sono due coppie che devono fare i conti con i loro sentimenti, la prima fondata da Janet e Cliff, lei lavora in un caffè, lui è aspirante musicista, la seconda coppia Linda disillusa, e Steve amante sincero, faticano a impegnarsi seriamente.

American Sniper

Film tratto da una storia vera.
La Storia del cecchino più letale della storia americana: Chris Kyle.
A interpretarlo nel film è Bradley Cooper, attore in auge in questi anni e di grande talento, questa è la prima volta che si confronta con un personaggio realmente esistito.

Boomstick Award 2015 - E anche quest'anno la fabbrica è stata premiata

Oooooh yess, quest'anno non mi aspettavo di ricevere un altro Boomstick Awards, ma invece, eccomi premiata dall'amica Alessandra Muroni apparsa nella rece a 4 mani di Revolutionary Road, che ringrazio calorosamente e ricambio la gentilezza con il premio a breve.
Quest'anno voglio premiare chi sta cominciando a esplorare la blogosfera di amici cinefili, unendosi alla banda di pazzi vecchi navigati quali ci sono pure io...hahaha, ovviamente pazzi è detto in modo affettuoso e amichevole, non offensivo, voglio copiare l'amica Alessandra con la motivazione del suo premio alla fabbrica...


"Il blog di Arwen Lynch è spiccio: Se un film le piace te lo dice senza fronzoli, pane al pane, cinema alla fabbrica dei sogni! Recensioni scritte di pancia e di cuore, frutto di curiosità e di tanto tanto ammore per la settima arte! Ammore condiviso da tutti i cari cinebloggers della cine-blogosfera!

Cos'è il Boomstick?
E' un premio ideato da Hell del blog Book and Negative ch…

Hors Satan

State alla larga da questo film, se soprattutto amate un genere di cinema coinvolgente.
Se come me amate qualsiasi forma di film, sia minimalista, sia autoriale e complesso allora potete immergervi in questa opera, piuttosto ostica direi.
La mia recensione è assolutamente positiva, spesso il silenzio urla più di mille parole e per certi versi nel film è così che va la storia.

Selma - La Strada per la libertà

Potevano gli americani non raccontare la marcia a Selma del reverendo Martin Luther King sullo schermo?
Ecco a voi il film, pronto e impacchettato, che racconta lo storico evento che cambiò per sempre la storia americana sui diritti verso gli afroamericani a esprimere un voto.

Complice La Notte

Wowww, finalmente recensisco uno dei film che agognavo vedere da tempo indefinito.
Non lo trovavo da nessuna parte, ma, complice internet e il fidato amico emule (massì tanto lo usiamo tutti, evitiamo le ipocrisie) sono riuscita a vederlo!!!
Trovarlo è stata un impresa colossale, e alla fine dopo averlo finalmente beccato me lo sono guardato in santa pace.

Focus - Niente è come sembra

Tornano i film usciti al cinema alla fabbrica, oggi recensisco Focus - Niente è come sembra dei registi Glenn Ficarra e John Requa, con Will Smith e Margot Robbie.
Si tratta di un film costruito tutto intorno a una coppia di ladri truffatori, che devono fare i conti con una operazione inaspettata.
Tutto procede bene, fino a quando si trovano invischiati in un gioco più grande di loro...riusciranno a sbrogliare la complicata matassa?

Tommy

Se c'è un film dove Ken Russell si è superato è proprio Tommy.
Musical colorato e iperbolico, tratto dall'opera rock omonima degli Who, uno dei migliori musicals di tutti i tempi, il film è interamente cantato ma la sua leggerezza ti incolla letteralmente sullo schermo.

Song e Napule

Tornano alla fabbrica i Manetti Bros, con Song e Napule, il loro ultimo film...e che film!!!
Come dice l'amico Kelvin, se i Manetti lavorerebbero in america, sarebbero già ricoperti di soldi, dato che lì il cinema di genere è molto considerato, magari in bacheca avrebbero persino un oscar,  qui in italia invece sono degli alieni, incastonati in quel cinema cosidetto di genere, che tanto apprezzano oltre oceano.

As Cool as I am

Ecco un altro film per oggi...ci sono mille sorprese in serbo per voi, dato che la mia cinemateque privata è cominciata alla grande...vedremo cosa succederà...ora parliamo di As Cool As I Am.

Melancholia

No, questa non è una recensione...è semplicemente un invito a guardare questo film, punto!
Certi film richiedono forse una quantità di tempo che va oltre i consueti canoni del cinema come noi lo conosciamo, ma vi è l'assoluta certezza che non ci vuole una semplice recensione per parlarne.
Melancholia di Lav Diaz è uno di questi film.

Ragazzi, scusate se non rispondo subito ai mex delle recensioni

Cattiva cattiva Arwen, è così che si trattano gli amici che vengono a commentare...non sia mai hahaha xD
Ok, chiedo venia, cospargo il capo di cenere e vi chiedo scusa per non aver risposto subito ai mex, avevo la testa da un altra parte, stavo facendo altro, comunque sia sto recuperando le risposte arretrate, spero che non vi siate offesi anche perchè ultimamente ci sono 0 mex nei messaggi in attesa di moderazione...quindi cercherò di essere presente anche in quello...hehehe, che maleducata che sono, vabè chevve devo dì...spero che non vi siate offesi e di rivedervi presto alla fabbrica, ci conto perchè vi voglio un mare di bene...tra poco ci sarà la rece di oggi quindi non mancate eh?
Vi abbraccio tutti quanti smack smack
Arwen.

Ralph Spaccatutto

Che cosa succede quando il cattivo si stufa del suo ruolo e intende dimostrare che è buono?
Succede che manda in tilt il videogioco di cui è l'antagonista del buono che salva il palazzo che lui distrugge.

La Casa del Sorriso

Torna alla fabbrica, - e prossimamente nelle mie visioni cinematografiche - Marco Ferreri, con il suo film più amaro malinconico e struggente: La Casa del Sorriso.
Un film tagliente e polemico che affonda il pugnale contro i pregiudizi che si scatenano sulla storia d'amore tra due persone anziane, che alloggiano in una casa di riposo, abbandonati dai parenti che non possono occuparsi di loro in quanto troppo impegnati con le loro vite.