giovedì 16 aprile 2015

Cenerentola

E rieccomi anche oggi, si lo so, ieri ho detto che facevo due recensioni, e alla fine è rimasta solo quella di Jersey Boys che trovate qui sotto, cercherò di farla oggi, prima di rituffarmi nella visione di altri film.
E per la recensione di oggi ho scelto il nuovo film di Kenneth Branagh, la nuova versione di Cenerentola, la fiaba di Andersen, che a differenza di altri titoli dai risultati disastrosi, non cambia drasticamente  la trama, ma anzi la personalizza rispettando la storia principale, il che ne fa una delle versioni più originali di film fiabeschi usciti di recente.

Generalmente Kenneth Branagh non fa film fantastici, forse l'unica versione di film fantastico esistente la si può trovare in Thor ma era tratto da un fumetto marvel, il che era una deviazione cominciata da allora.
Il film mi è piaciuto perchè non solo rispetta la fiaba originale, ma aggiunge un pizzico di magia in più alla storia, grazie ad effetti speciali sapientemente utilizzati, una regia attenta e competente, e una storia che fa colpo già dalle prime scene.
Vi pare poco?
No, decisamente no.
Poi diciamoci la verità, le sorellastre cattive risultano pacciocose, anche se non sono belle, e la matrigna cattiva interpretata da Cate Blanchett è la vera sorpresa del film; mai vista la Cate in un ruolo di cattiva, e lei è talmente brava da risultare la classica ciliegina sulla torta di un film fantasticamente riuscito.

E finalmente posso dirlo anche io, ho cominciato a sognare con la visione di questo film, non mi capitava sin da quando da bambina ho visto la versione cartoon di cenerentola, e che lo crediate o no, mi ci sono immersa da restarne piacevolmente sorpresa, e se questo è ancora poco per voi allora mi sa che dovete aprire il libro di fiabe e farvela raccontare dalle vostre mamme...o leggerla per conto vostro se volete.
Il film risulta originale e piacevolmente divertente, in questa versione sia cenerentola che il principe sono più presenti e più sexy se vogliamo dirla tutta, e poi è anche molto bello e presente il principe, non una figura di contorno.
Vedete Kenneth Branagh furbescamente ha fatto pochi cambi e li ha messi al punto giusto, in questo modo ha si rispettato la fiaba originale, ma ci ha messo il suo tocco originale, tocco che ha dato quel guizzo in più per far si che la pellicola vi faccia immergere nella poesia di una fiaba senza tempo...cosa volete in più da un film tratto da una fiaba?
Voto: 8




4 commenti:

  1. Lo saprai già, visto che hai letto la mia recensione, mi trovo pienamente daccordo! Ha spostato giusto giusto una virgola, ma è chiaro che una virgola in un discorso può cambiare tutto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno, questa versione di cenerentola è una ventata d'aria fresca rispetto ad altri film disneiani che hanno stravolto lo spirito della fiaba originale ^_^

      Elimina
  2. Ah, felice che ti sia piaciuto anche questo! Mi dispiace troppo quando viene bastonato. Come si fa? Elegantissimo, leggero e tradizionale il giusto. Branagh è una garanzia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, la penso esattamente come te xD

      Elimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...