Passa ai contenuti principali

Tommy

Se c'è un film dove Ken Russell si è superato è proprio Tommy.
Musical colorato e iperbolico, tratto dall'opera rock omonima degli Who, uno dei migliori musicals di tutti i tempi, il film è interamente cantato ma la sua leggerezza ti incolla letteralmente sullo schermo.

Qui Ken Russell dimostra di essere un genio assoluto perchè il film è un capolavoro, punto.
Da vedere assolutamente con il volume alzato al massimo.
Ci sono parecchi momenti che si ricordano.
Innanzitutto le canzoni, una più bella dell'altra, memorabile poi l'apparizione della leonessa Tina Turner che adoro, che esegue Acid Queen con una grinta addosso da paura, poi anche Elton John, fa la sua porca figura, per non parlare di Roger Dartley; magnifiche pure le scenografie e i costumi, coloratissimi ed eccessivi come nello stile del grande regista britannico, che ormai adoro!
Film imperdibile, ormai è uno dei miei cult assoluti, uno di quei film che riguarderesti centomila volte e non ti stancheresti mai.
Ripeto, Ken Russell negli anni settanta era un fottuto genio, punto!!
Vi consiglio prima di guardare questo film di guardare le biografie dei musicisti classici, per prepararvi, L'altra Faccia dell'amore, La Perdizione e Lisztomania tanto per farvi un idea precisa e poi tuffatevi nel colorato mondo di Tommy, così capirete di cosa sto parlando.
Non che il film sia complesso anzi, si beve tutto d'un fiato come si suol dire, solo se siete appassionati della grande musica, altrimenti statene alla larga.
Tommy racconta la storia di un bambino che dopo un trauma subito, non riesce nè a parlare, nè a sentire e nè a vedere, i genitori compreso il padre adottivo cercano in tutti i modi di farlo ripigliare, ma inutilmente, fino al giorno in cui si scoprirà un mago del flipper, e diventerà una leggenda, riuscendo a superare i suoi traumi e riacquistando vista, udito e parola...diventando quasi un dio.
Un film curioso vero? La cosa più eccentrica è quando i genitori lo fanno entrare in una setta in cui si venera addirittura Marilyn Monroe per fargli superare il trauma, di cui non parlo per non far spoiler.
Il finale è tutto  un programma.
Questo è per me uno di quei film che non si possono assolutamente perdere.
Gli do il massimo dei voti, punto!!!
Voto: 10




Commenti

  1. E' vero, un fottuto genio! Ne sono ancora più convinto dopo aver visto "I Diavoli" film che ogni appassionato deve recuperare (all'epoca ero un bimbo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, i diavoli l'ho visto e recensito, indimenticabile ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.