Passa ai contenuti principali

Kinky Boots, Decisamente Diversi

E finalmente, ecco uno dei film più originali e divertenti mai visti fino ad ora: Kinky Boots, commedia gaya sui generis diretta da Julian Jarrod, con Joel Edgerton e Chiwetel Ejiofor.
La trama racconta di un giovane, Charlie Price, che una volta ereditata l'azienda di famiglia - una fabbrica di scarpe - si accorge che è sull'orlo della bancarotta: come fare per salvarla e riportarla agli antichi fasti?
Un giorno conosce Lola, una drag queen ed ha una grande intuizione.

Non mancheranno certo i problemi anche all'interno della fabbrica, per quanto riguarda i pregiudizi, ma piano piano, grazie alla forza di volontà delle donne che lavorano anche sottopagate e nei giorni liberi, i loro sforzi non risulteranno vani, e quando tutto sembra andare storto ecco che l'azienda di famiglia sull'orlo del fallimento diventa la più importante fabbrica di scarpe per drag queen.
Vi sembra poco? Vi sembra folle?
No, se in un film del genere, bizzarro e coloratissimo è diretto con un pizzico di follia  e coraggio decisamente fuori dal comune.
Bellissima l'amicizia che si crea tra Charlie e Lola, e soprattutto i rapporti che si creano tra i personaggi soprattutto i protagonisti, la fidanzata di Charlie che lo lascia per questa idea bizzarra di ricreare un business per i travestiti, piuttosto che per la gente normale, i dipendenti che minacciano di lincenziarsi per il troppo lavoro e tanto altro ancora.
Ma alla fine, nonostante tutto, è proprio Charlie che mandando avanti un sogno folle, vince la partita e salva la fabbrica dal fallimento.

Un film originale e divertente, che mostra come una idea bizzarra possa essere vincente, nonostante tutti i pregiudizi che si possono avere  a riguardo dei travestiti.
E saranno proprio questi travestiti a fare da modelli per i coloratissimi ed eccessivi stivali di nuova creazione, facendo balzare la fabbrica tra le più importanti case di scarpe d'inghilterra.
Non male come idea non trovate?
Bravissimo Chiwetel Ejiofor nel ruolo di Lola, solo la sua interpretazione vale la visione del film, il suo travestito è molto più profondo di una semplice drag queen, sembra vestire i panni di Lola alla perfezione, come se anche lui infondo infondo fosse una drag queen.
Particolarmente riuscita la caratterizzazione sua, e soprattutto degli altri personaggi, segno di una cura per i dettagli e di una regia intelligente, ironica e divertente.
Cos'altro dire per convincervi a vederlo?
Voto: 8




Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.