Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2019

Ted Bundy - Fascino criminale

Mia madre me lo diceva sempre: mai fidarsi del ragazzo della porta accanto, con la faccia pulita, e dall'aspetto rassicurante...cazzo se aveva ragione.

Chicago

Diamo spazio a Chicago , il musical che dopo Moulin Rouge ha fatto esplodere la rinascita di questo genere un po'  bistrattato, ma che io adoro...sembro una bambina quando entra in un negozio di caramelle quando devo guardare un film musical sin da quando ero piccola.

Meniamo Le Mani 3 - Terminator

Ohibò anche la fabbrica partecipa alla terza edizione di meniamo le mani, scusandomi per i due giorni di ritardo ma mi era proprio saltato di mente, l'ho praticamente rimosso, comunque come si dice meglio tardi che mai! Si celebra il cinema action anni ottanta/novanta? Come dire di no alla combriccola di amici bloggers? Così eccomi qui a recensire uno dei cult che hanno segnato un epoca: gli eightees, allora a questo giro di boa, - e la seconda volta che partecipo a meniamo le mani - ho deciso di recensire Terminator di James Cameron .

Cinefilia - come nasce una passione parte terza

Speciale su Michael Douglas e Kathleen Turner , la mia coppia cinematografica preferita. Tre film, sono bastati tre film a farmeli entrare nel cuore...di Michael Douglas ero fan sin dai tempi de Le Strade di San Francisco telefilm poliziesco che mia madre guardava, di Kathleen Turner sono stata fan sin da ragazzina, ora non ricordo come l'ho conosciuta, ma mi è sempre piaciuta, insieme hanno girato tre film e spaccavano di brutto. Mi piacerebbe un film con di nuovo loro due, magari diretto ancora da Denny De Vito terzo asso nella manica dei due grandi simpaticoni che praticamente adoro. All'inseguimento della pietra verde, il gioiello del Nilo e La Guerra dei Roses spassosissima commedia nera in cui Michael Douglas e Kathleen Turner se le danno di santa ragione, ma non le botte, si fanno una guerra per poter restare dentro la lussuosa magione e nessuno dei due vuole andare via. Con Kathleen Turner ho dei ricordi bellissimi, che mi riportano a quando e

Horror Stories - Il Rituale

Anche questa settimana c'è   Horror Stories,   si recensisce Il Rituale, film di Netflix del 2017...film che ha presentato diverse sorprese per me.

Buon Compleanno a Me

Buon compleanno a me... Buon compleanno a me... Tanti auguri a me... Buon compleanno a me... E sono 45 anni amici miei, sono più vecchia di un anno, ma sinceramente mi sento ancora giovane...Ho ancora tutta una vita davanti...speriamo di realizzare tantissime cose. Intanto ringrazio tutti coloro che mi faranno gli auguri!!

Il Talento di Mr Ripley

Oggi ho il piacere di recensire grazie alla rubrica Riguarda & Recensisci il mio film preferito tra quelli diretti da Anthony Minghella , tratto dall'omonimo romanzo della regina del giallo Patricia Highsmith: Il Talento di Mr Ripley.

Ballroom - Gara di Ballo

Eccolo qui, il primo capitolo della red courtain trilogy, poteva mancare alla fabbrica? Assolutamente no.

Voyage Dans La Lune

Qualcuno dirà oggi vedendo questo post, ma Arwen non sarà mica diventata matta? Che fa recensisce film di più di cento anni fa? Ebbene si, li recensisco, ma tranquilli, non sono matta, oggi voglio parlarvi di uno dei capisaldi che hanno praticamente fatto nascere la settima arte. Qui siamo proprio agli albori del cinema, quindi non aspettatevi chissà che cosa, è pur sempre un film di più di cento anni fa. Eppure, le innovazioni stilistiche di George Meliès per l'epoca, sono a dir poco straordinarie, e pensate che è stato anche capace di colorare a mano sulla pellicola, fotogramma per fotogramma...lo volete vedere? E va bene, per una volta lo metto qui tramite YouTube...ditemi se vi è piaciuto.

Gardenia Blu

Terzo Appuntamento con Fritz Lang e il suo cinema, e oggi ho deciso di recensire Gardenia Blu , un thriller che in apparenza potrebbe sembrare un opera minore...ve lo assicuro, non lo è.

L'almanacco cinematografico della fabbrica dei sogni - Speciale Pasolini

E' da molto che pensavo ad aprire l'almanacco cinematografico alla fabbrica, ma non per copiare Bollicina, anzi tutt'altro, il mio intento è creare una rubrica cinematografica in cui parlo del regista o attore/attrice che sto approfondendo quando decido di conoscerlo, e perché non cominciare con Pier Paolo Pasolini? Sono alla fine del viaggio, me ne rendo conto, e un po' me ne dispiace, per una cinefila come me, fare una rassegna dedicata a Pasolini è stato come entrare in un mondo tutto nuovo. E' inutile nasconderlo, Pasolini mi ha cambiato la vita, è impossibile rimanere inermi davanti alle sue opere cinematografiche. Ma non solo nel cinema, anche il suo modo di pensare è praticamente identico al mio, per me si è trattato di trovare una sorta di alter ego intellettuale, la cui visione dei film - tutti i suoi film hanno praticamente creato scandalo nell'italietta bigotta tra gli anni sessanta e settanta - rispecchia la sua visione della vita; l'im

Mamma Roma

E siamo arrivati alla recensione del bellissimo e molto toccante Mamma Roma , che insieme a  Teorema è il mio film preferito di Pier Paolo Pasolini , ormai diventato grazie a questa rassegna cinematografica, uno dei registi fondamentali nel mio percorso di cinefila, ed è grazie a questo film che è entrato nella rosa dei miei registi preferiti, quando lo vidi per la prima volta anni fa.

Horror Stories - Mandy

Trama Red e Mandy conducono un esistenza tranquilla e idilliaca, fino a quando lei non sarà rapita da un gruppo di fanatici...e questo scatenerà la vendetta di Red.

Il Grande Caldo

Continua lo special su Fritz Lang , per il secondo appuntamento, ho scelto un noir molto forte, e per i tempi piuttosto violento, Il Grande Caldo , uno dei punti più alti del cinema del regista viennese.

Il Fiore delle Mille e Una Notte

Lo dico fin da subito, e questo è il mio consiglio a tutti i cinefili del mondo...se non vedete i film di Pasolini non potete comprendere in pieno, il valore della settima arte. Ve lo dico col cuore, il cuore di una cinefila che anno dopo anno, giorno dopo giorno colma tutte le sue lacune.

Dumbo

Tim Burton è invecchiato, non c'è altra spiegazione per parlare del suo cinema ormai, capisco la necessità di un regista di allontanarsi dalle sue tematiche, e mettersi in gioco facendo altro, però questo gioco dura ormai da molto tempo, è arrivato il momento di tirare le somme e capire che lavorare ormai per procura, per un autore come lui, e conoscendo i suoi film è uno spreco.

I Racconti di Canterbury

Continua il viaggio nel cinema di Pasolini , sono quasi giunta alla fine, e come alla fine di ogni viaggio, bisogna accettare la cosa, questa sera continua la trilogia della vita, come feci anni fa con  Il Decameron , prosegue il viaggio di questa straordinaria trilogia, con I Racconti di Canterbury.

Rancho Notorious

Comincia oggi, e spero di portarlo a termine, uno speciale dedicato a Fritz Lang , regista fondamentale da conoscere se si è veri cinefili, essendo uno dei padri della settima arte, uno speciale è quanto mai dovuto, in contemporanea a Pier Paolo Pasolini che ormai sto per terminare.

Le Streghe

Torna dopo diversi mesi Pasolini con un film a episodi codiretto con Visconti, De Sica, Bolognini, e Rossi . Le Streghe è un film ad episodi la cui protagonista principale di tutte e 5 le storie è Silvana Mangano , per l'attrice si è trattato di un vero tour de force, che definire grandioso è dire poco, nell'episodio di De Sica c'è anche un giovane Clint Eastwood.