Rancho Notorious

Comincia oggi, e spero di portarlo a termine, uno speciale dedicato a Fritz Lang, regista fondamentale da conoscere se si è veri cinefili, essendo uno dei padri della settima arte, uno speciale è quanto mai dovuto, in contemporanea a Pier Paolo Pasolini che ormai sto per terminare.

Fritz Lang era un regista capace di girare film grandi, grandissimi, che lasciavano il segno, il suo genio era capace di toccare tutti i generi possibili, dal noir, al western fino alla fantascienza.
Rancho Notorious è un western, ibrido, con al centro un mistero.
Una giovane donna muore durante una rapina, e il suo fidanzato si mette alla ricerca dei colpevoli, scoprendo in realtà ciò che si cela dietro quella rapina.
Grandissima interpretazione di Marlene Dietrich, che ci regala un personaggio tormentato che colpisce al cuore.
Il genio di Fritz Lang sta nel mixare vari generi di questo film, non perdendo mai la strada del racconto, regalando un opera profondamente sentita e triste che è impossibile da dimenticare.
Un film del genere merita di essere visto migliaia di volte ve lo assicuro io.
Rancho Notorious è un capolavoro, forse un po' di genere, ma che senza dubbio resta impresso nella memoria degli spettatori.
Non si dimentica tanto facilmente il dolore della protagonista, che è costretta a sottostare al volere della banda di criminali, non è la classica femme fatale, che ha sempre interpretato al cinema, ma una donna che ha fatto i conti con la vita, forse un po' disillusa e che si è persa per strada.
Nonostante ciò, e l'età della Dietrich - ricordiamo che allora le attrici avevano una aspettativa di carriera più corta rispetto ad oggi - il film resta un grandissimo esempio di pellicola anomala che solo un genio cinematografico poteva girare.
Bellissimo, imprescindibile se amate Fritz Lang e il suo cinema.



Commenti

Post più popolari