martedì 20 giugno 2017

The Walking Dead Stagione 4

Si è vero, di solito è la domenica che recensisco le serie tv, ma siccome questa l'ho finita di vedere l'anno scorso ed è rimasta lì a prendere polvere fino a quando non si è ripresentata l'occasione di recensirla finalmente.
La quarta stagione comincia dove finisce la terza stagione, troviamo i superstiti alla battaglia col governatore che si sono accampati nella prigione e si nascondono cercando di sopravvivere, allo stesso tempo devono lottare continuamente per salvarsi la pelle.
Ci sarà anche lo scontro finale con il governatore, e chi vincerà?
Come sapete non spoilero, però posso sicuramente dire una cosa: innanzitutto si è abbassato il livello di qualità in questa quarta stagione e me ne rammarico, anche perchè seguo ormai da diversi anni questa serie tv, e ho già in cantiere la visione della quinta stagione, forse uno di questi giorni, l'importante è continuare, sapete cosa c'è che non va?
Secondo me ha perso l'appeal delle prime stagioni.
Mi spiego, se nelle prime stagioni ti teneva letteralmente incollata al piccolo schermo, in questa si vede benissimo che è stata fatta con poca ispirazione.
Lo si nota dalla stanchezza in cui viene messa in scena la storia.
Spero almeno che nella prossima stagione che vedrò molto presto, si riprenda un po' ma ho come il sentore che le cose andranno sempre peggio.
Comunque sia una chance gliela voglio dare comunque, anche perchè l'ho cominciata ed è giusto finirla, vediamo che succede nella prossima stagione.
Siamo sempre qua no?
Nonostante tutto è sempre un cult a casa Lynch, c'è poco da fare, quindi è giusto sapere come va a finire la storia anche se questa stagione non ha raggiunto le mie aspettative e aveva un sacco di ottime potenzialità per riuscire in pieno.
Peccato, comunque nonostante tutto è una serie tv a cui voglio molto bene, e che non lascerò nel dimenticatoio nè la mollerò.
La finirò, anche se dovessi scoprire che si rivelerà una paraculaggine non importa, ormai che sono in ballo, direi di continuare a ballare.
Nonostante tutto.
Cosa c'è che non va? Innanzitutto ci sono parecchie (pure troppe) scene d'azione e di sparatorie, siamo nel bel mezzo dell'apocalisse zombesca, ed è una guerra senza esclusione di colpi che non lascia speranza per nessuno.
In un certo senso, pur con tutti i suoi difetti, questa stagione si fa volere bene, ed è giusto metterla nei guilty pleasure.
Tutto qui? Diciamo di si dai, l'importante è stato finalmente recensirla, il resto non conta.
Comunque sia sono e resto affezionata a Rick Grames e soci, e solo per questo continuo a seguirla.


lunedì 19 giugno 2017

Una Simpatica Sfida

Un attimo, non è come pensate voi...
Innanzitutto non voglio dare battaglia a nessuno, questo post è per avvisarvi che mi piacerebbe sfidare i due rivali della blogosfera, una sfida simpatica e amichevole, tanto per passare tempo e farci due risate dato che c'è caldo e mi secca recensire in questo periodo.
(Si lo so, sono latitante e me ne rammarico, ma il caldo soprattutto in sicilia c'è e si fa sentire, e la voglia di starmene al pc e recensire è poca).
Allora, Ford, Cannibale, ci state? Se siete daccordo io sono qui e ho già l'argomento CALDO con cui sfidarvi, non si tratta del cinema di Lynch, non sono così cattiva, perchè in questo lo so sono in vantaggio conoscendolo a memoria e non voglio farvi fare cattive figure, tanto meno farne io hehe ;).
Potete scegliere voi l'argomento oppure io, io opterei senza ombra di dubbio.
La nuova stagione di twin peaks con i suoi personaggi...
Cartoon Disney...
I peggiori attori della storia del cinema...
I migliori attori della storia del cinema...
X Men personaggi...
Tarantino Carachters o movies, a seconda dei gusti...
Il cinema di Paul Thomas Anderson...
e infine la love story tra Mulder e Scully...a voi la scelta, potete ovviamente proporre voi l'argomento se volete eh?
Ovviamente è una sfida amichevole in cui ci dobbiamo divertire, niente litigi, frecciatine o flames, solo puro, sano e godurioso divertimento.
Se c'è qualcuno che vuole unirsi alla festa può semplicemente farlo, più siamo meglio è, comunque sia è sempre bello poter passare tempo a divertirsi con gli amici, se volete possiamo trasformare la sfida in una gigantesca parodia, in cui le risate non finiranno più.
Attendo vostra risposta ford e cannibale, e ovviamente anche ad altri amici cinefili bloggers se vogliono unirsi a noi xD.

domenica 18 giugno 2017

Fargo - Stagione 1

Ok, da amante del cinema dei fratelli Coen, potevo perdermi questa serie tv tratta da un loro film? Assolutamente no.
Cominciamo col dire che questa E' una signora serie tv, fatta talmente bene che durante la visione sembra di guardare un film, non un semplice telefilm.
Daltronde Lynch lo ha insegnato bene con Twin Peaks, e sta facendo anche adesso con la terza stagione di cui prossimamente parlerò.
Di cosa parla Fargo?
Voi magari crederete che sia un reboot, o che riprende per filo e per segno la storia del film, o anche che ne sia il seguito, nulla di tutto ciò.
La serie è antologica e come tale va presa, ho letto in giro che per ogni stagione ci sia una storia diversa, bene, adoro le serie antologiche, come ad esempio AHS, che prossimamente vedrò di seguito la quinta e la sesta stagione.
La prima stagione di Fargo, narra la storia di un timido assicuratore, in perfetto stile Coen of course, che Noah Hawley ha ricreato alla perfezione, non a caso i fratellini sono produttori esecutivi dello show.
Show in cui hanno saputo ricreare lo stile e le atmosfere del film, con attori con i controca**i per i personaggi, vi faccio soltanto qualche nome: Keith Carradine, Colin Hanks, Billy Bob Thornton, tanto per citarne alcuni.
La storia è incentrata come ho detto prima sulla figura di un timido assicuratore, sia i colleghi, che i familiari lo prendono in giro, un giorno la sua vita cambia e conosce uno spietato killer, che, dopo l'ennesima presa in giro di un suo ex compagno di scuola, gli propone di farlo fuori.
Sarà un escalation di morti, in cui sia lui e sia il killer ne sono i principali artefici.
Sembra una trama poliziesca trita e ritrita vero? Vi dico che non è così.
Principalmente perchè, ragionando un po' di più si capisce benissimo che oltre il poliziesco c'è una acuta analisi sulle debolezze degli esseri umani, cosa che è stata curata nei minimi particolari, e con un finale assurdo che mi ha lasciata sia sorpresa che divertita, vi dico la verità per poco non mi scappava una risata durante la visione.
Sono contenta di aver visto questa serie, e la prima stagione, ben presto cercherò di vedere anche la seconda così ve ne parlo alla fabbrica ovviamente in diretta.
Il personaggio che mi è piaciuto di più è quello della poliziotta Molly Solverson che cerca di capire come si sono effettivamente svolti i fatti, insieme al collega Gus, padre single che deve crescere una bambina da solo dopo la morte della moglie.
Citazione a twin peaks, fate attenzione quando il killer va nel ristorante del padre di molly a cosa ordina, non vi dico niente, per non rovinarvi la sorpresa, ma per chi ha visto la serie di Lynch e Frost sa di cosa sto parlando.
Per me è già cult, non so per voi, comunque se ancora non l'avete vista fatelo subito perchè ne vale certamente la pena.
Parola di scout. No anzi, di Arwen Lynch. xD.

giovedì 15 giugno 2017

The Ring 3

The Ring 3
Sono una delle poche ad ammettere di aver visto i primi due remake e che bene o male ho apprezzato, pur ritenendo l'originale giapponese di gran lunga superiore.
Questo terzo invece mi ha lasciata perplessa, se l'inizio funziona, a mandare a puttane il tutto è lo svolgimento della trama.
Una trama che bene o male ripete se stessa e che non da nulla di nuovo alla saga, sia quella originale che quella del rifacimento a stelle e strisce.
Gli americani devono imparare ad essere originale e a inventare nuovi spunti per fare cinema horror, invece il più delle volte sono derivativi e spesso le loro pellicole sono più inconcludenti che altro.
Senza contare che inoltre il regista F Javier Gutierrez, non si trova  a suo agio con la saga, e cerca di inventarsi qualcosa di nuovo per poter dire eh si lui ha cambiato qualcosa ( anche se non vi dirò cosa per non spoilerare, dovete vederlo coi vostri occhi) ciò che dimentica è che se devi girare un remake, devi fare in modo di mettere il tuo punto di vista, in poche parole lo devi personalizzare, cosa che pochi registi ormai sono capaci di fare.
Cosa resta di questo The Ring 3?
Si può dire vuoto assoluto?
Io lo dico, comunque sia  se non lo guardate non perdete nulla di eccezionale vi avviso, se invece lo vedete, vi accorgerete che è una pellicola dimenticabile, ovviamente sempre secondo il parere personale di ognuno di voi.
Voto: 3

7 minuti dopo la Mezzanotte

Se devo consigliare questo film a qualcuno per vederlo gli direi di vederlo in un certo modo.
O meglio si può vedere come si vuole, però bisogna tenere conto diverse cose: prima di tutto si deve avere la consapevolezza che non è una favola per bambini, ma un film abbastanza difficile che ha come protagonista un ragazzino con la madre malata, che fa un sogno, e deve lottare con la paura di perderla e  di andare avanti.

martedì 13 giugno 2017

Ford e il Cannibale? Sono amici per la pelle

Sono anni che lo dico, e forse ci sono arrivata.
Giorni fa avevo taggato il cannibale per convincerlo a fare iscrivere Ford a Facebook, in quanto per me sarebbe troppo fico che uno come lui si unisse a noi facebookiani di ferro perchè come persona secondo me è una delle migliori, e poi il suo blog mi piace da matti.
Ovviamente non sono mancati i commenti sarcastici a riguardo (nel senso buono ovviamente) in pieno stile blog rivals, come hanno giustamente "creato" ad hoc, secondo me per divertire chi legge i rispettivi blog.
E che ci crediate o no, ho sempre pensato questa cosa, è tutta una tattica per divertire chi li legge, ovviamente il cannibale ha scritto che non confermava nè smentiva, ma io da sola ci sono arrivata.
Come sono arrivata a tutto ciò?
Semplice, l'ho sempre saputo.
Immaginate la scena, come fanno due rivali a non darsi battaglia a suon di colpi di mazza?
Ovviamente c'è da dire che la loro rivalità è più una amicizia come ho scritto all'inizio di questo post, le blog wars?
Si è vero si fanno le blog wars, ma sfido chiunque a non leggere le loro wars senza divertirsi.
Ovviamente mi aggiungo a una wars se per caso questo post vi sta sulle pa**e eh?
Comunque sia questa bellissima amicizia/rivalità è una delle cose che in tanti anni di attività di bloggers mi ha divertita maggiormente leggere.
A voi no? Avanti, ammettetelo, anche voi pensate così vero?
Ovviamente questo post non è per prendere in giro Ford e il Cannibale, semmai il contrario, lungi da me a offendere due bloggers che ritengo amici.
A parte questo, chiedo ai rispettivi amici di confermare questa mia teoria, se hanno coraggio. xD.

domenica 11 giugno 2017

True Detective

Serie strana True Detective.
Rispetto a tante serie tv che vedo e seguo, questa segue un intreccio narrativo capace di conquistarti piano piano, in silenzio, e non sin dalla prima scena.
Strutturalmente ha uno stile che molti possono trovare ostico e un po' noioso, io l'ho trovato interessante, compresi i titoli di coda.
Per lo più, ci sono due attori che apprezzo molto e sono Woody Harrelson e Mattew McConaughey, che ultimamente ha dimostrato di essere un attore di talento, e lo dimostrano moltissimi film da lui girati, in quanto la sua carriera è improvvisamente esplosa e questa serie tv conferma la sua bravura.
La trama racconta di un caso aperto dopo diciannove anni, e rimasto irrisolto, i due detective protagonisti vengono interrogati da altri agenti per avere qualche rivelazione a riguardo, la soluzione del caso porterà una sorpresa agli spettatori.
Da vedere, è inutile nasconderlo, questa è una fottuta stupenda serie tv.
La prima stagione vola via che è una meraviglia, ma non è semplice, bisogna guardarla con attenzione, e poi ti cattura piano piano, come ho detto sin dall'inizio.
Non ho ancora visto la seconda stagione, e lungi da voi per parlarne, non spoilerate mi raccomando.
Gran parte della trama è proprio così, con l'interrogatorio da parte dei detective che all'epoca hanno seguito il caso, e poi procede a ritroso nel tempo conoscendo sia la famiglia del primo, che il secondo, che è un solitario, divorziato e a cui è morta una figlia.
Un personaggio così tormentato è stato capace di far breccia nel mio cuore sin da subito.
Anni fa vidi solo il primo episodio e già mi colpì molto, l'hanno scorso ho scaricato tutta la serie e decisi che prima o poi l'avrei vista, quando l'ho vista quest'anno WOW, come posso non amarla?
E' stato un crescendo di tensione che mi ha particolarmente conquistata.
Ovviamente non tutto è come appare, come nelle migliori serie tv ci sono diversi lati che devono essere scoperti prima degli altri.
Arriveranno ora i protagonisti a sbrogliare l'intricata matassa?
Straordinaria la scena finale, che non vi anticipo se non avete visto nulla.
Comunque è da vedere assolutamente, perchè come serie è una bomba.
Spero che lo facciate anche voi, ringrazio comunque l'amico Ford per avermela fatta conoscere.
Se non è un capolavoro poco ci manca.
Stupenda.


venerdì 9 giugno 2017

Logan

E oggi ritorno dopo una pausa di due giorni, eh si, ogni tanto ci vuole, così recensisco Logan, nuovo capitolo della saga dedicata a Wolverine.
Innanzitutto dobbiamo precisare che si tratta di un film si tratto dai fumetti, però questa volta gli autori della saga o il regista, hanno messo un lato umano che decisamente mi ha sorpresa non poco.

martedì 6 giugno 2017

A United Kingdom

Oggi tocca al film A United Kingdom venire recensito.
E' la storia dell'amore interraziale di re Sereste e di Ruth Williams, che si innamorano in inghilterra, ma vengono osteggiati sia nella terra di Ruth, e, dopo il matrimonio quando si trasferiscono in africa.
Qui è Ruth che deve conquistarsi il popolo, che è ostile ad una bianca, quindi si decide dell'esilio di Sereste e alla separazione dei due sposi.
Il loro amore è fin troppo grande per poter stare separati, e la gente comincia ad affezionarsi a Ruth, riusciranno i nostri innamorati a coronare il loro amore e regnare?

lunedì 5 giugno 2017

alien Covenant

E anche oggi c'è una rece.
Recensisco l'ultimo film di Ridley Scott, l'ennesimo capitolo di Alien, però stavolta scritto e diretto da lui, che dire...tornare ai fasti di una saga horror/fantascientifica che ha segnato un epoca è stato un viaggio fantastico e allucinante che segue l'ultimo capitolo, ovvero prometheus.
Devo dire che questo è un film che decisamente spacca, spettacolare e splatter quanto basta, no dai è mooolto splatter, vicinissimo al gore e decisamente per stomaci allenati a un certo tipo di cinema.

domenica 4 giugno 2017

Stranger Things Stagione 1

Titolo: Stranger Things
Paese: USA
Anno: 2016
Produzione: Netflix
Episodi:8
Creato da: The Duffer Brothers
 

Ho deciso che ogni domenica recensirò una serie tv diversa, a cominciare da oggi.
La serie che ho scelto di recensire questa settimana è proprio Stranger Things, novità seriale della scorsa estate, che mi ha consigliato l'amico cinefilo J Doinel, e che l'anno scorso non ho potuto vedere.
L'ho recuperata quest'anno e l'ho vista appena terminato di vedere tutto twin peaks compreso le 4 nuove puntate della terza stagione.
Ebbene ho passato l'intera settimana a vederlo, e devo dire che non solo mi è piaciuto, ma mi ha riportato alla mente gli anni della mia infanzia, i giri con le biciclette, i cappellini, i giubotti, gli zaini per la scuola, i giochi da tavolo.
La serie è ambientata negli anni ottanta, ed è curata talmente nei minimi dettagli, che durante la visione ti sembra di entrare proprio in quegli anni.
Poi naturalmente c'è Winona Ryder, una delle mie attrici preferite degli anni novanta, qui nel ruolo di una madre disperata che cerca suo figlio scomparso, e che non si da per vinta pur di trovarlo.
Naturalmente non è la sola a cercarlo, c'è un gruppo di ragazzini che cerca di mettersi in contatto con Will, ma non possono agire da soli, in loro aiuto viene una bambina con dei strani poteri telecinetici, che li aiuta nella ricerca.
Naturalmente ci sono i classici problemi dell'infanzia, i litigi coi compagni di scuola, e gli strani avvenimenti che porteranno alla scomparsa di Will.
All'inizio credevo che si trattava della solita serie tv per bambini, e invece mi sono dovuta ricredere perchè questo telefilm non solo è ambientato negli anni ottanta, e più precisamente nel 1983, ma cerca in tutti i modi di non toccare il tasto nostalgia imprimendosi nella memoria dello spettatore con un originalità sorprendente.
I fratelli Duffer, propongono una storia mistery, mischiata col fantastico e l'horror, riuscendoci alla grande, e furbescamente non dicono tutto subito, ma lasciano piccole dosi in modo da aumentare l'attenzione dello spettatore incatenandolo alla poltrona.
Sono poche le serie tv capaci di fare questo, Stranger Things, riesce nel suo intento mostrando i sentimenti di tutti i protagonisti, della madre, del fratello di Will, del poliziotto che ha perso una figlia, e soprattutto degli amici.
Ma è proprio Undici, quella che colpisce maggiormente, lei sembra sapere molto bene dove si trova il bambino scomparso, Will appunto, però, ogni volta che usa i suoi poteri si indebolisce inspiegabilmente e le esce sangue dal naso.
In un crescendo di tensione scopriamo degli scienziati che hanno fatto degli esperimenti sui bambini, esperimenti che nonostante gli 8 episodi visti, ancora restano avvolti nel mistero, spero di scoprire qualcosa in più su di essi, comunque questi esperimenti si vedono nei numerosi flashback presenti per raccontare un po' la storia di Undici, bambina che per caso si unisce agli amici di Will, per aiutarli a trovarlo.
Ovviamente li aiuterà anche coi bulletti della scuola, comicissima la scena in cui fa pisciare sotto a uno di loro.
Il serial è musicato da canzoni tipicamente anni ottanta, che mi ha fatto piacere ascoltare, ma la cosa che mi ha fatto più piacere e che ho letteralmente adorato è stata Winona Ryder, nel ruolo di Joyce, madre del bambino scomparso, qui è veramente bravissima, il momento che più mi ha colpito è stato quando crede di comunicare con suo figlio attraverso le luci, li quasi mi sono commossa.
Ci sono altri momenti molto belli, come quando trovano il corpo di un bambino e la gente crede sia quello di Will, e la lotta con i mostri nel bosco...
Oddio mi fermo qui altrimenti spoilero di brutto, cosa che ovviamente non voglio fare, ancheper non rovinarvi la sorpresa.
E la sorpresa per me è stata la visione di questa sorprendente serie tv.
Da vedere assolutamente.



sabato 3 giugno 2017

Mad Max - Oltre la sfera del tuono

                                                                  Speciale Exploitation
E torna lo speciale sul cinema d'exploitation, con il terzo capitolo della saga di Mad Max, il quarto l'ho recensito anni fa, e si dice che dovrebbe uscire anche in quinto capitolo, io intanto sono qui in attesa e vi parlo del terzo.
Terzo capitolo che si preannuncia ricco di scene d'azione, inseguimenti e combattimenti, con una guest star d'eccezione la mitica Tina Turner.
Voi credete che interpreta un personaggio buono? E qui che vi sbagliate, qui lei è una vera e propria antagonista del nostro eroe, che si trova costretto a combattere dopo aver rischiato la pelle perchè ha rifiutato di  uccidere l'uomo con cui ha combattuto nella zona tunderdome.

venerdì 2 giugno 2017

Big Fish

                                                           Riguarda & Recensisci

Dopo due settimane torna la rubrica Riguarda & Recensisci con lo speciale precedentemente organizzato dedicato a Tim Burton, la scorsa settimana voi sapete che c'è stata la review di Twin Peaks e non ho ripreso la rubrica che ripesca i film precedentemente visti e non ancora recensiti, lo faccio da questa settimana, e ripesco un film diretto dal genietto di Burbank che è una vera bomba.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...