Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2018

Horror Stories Summer Ediction - The Strangers Prey at Night

Per la summer ediction di horror stories, si recensiscono solo film vecchi?
E chi l'ha detto?
Per quanto mi riguarda, posso anche recensire film contemporanei, anche se sono usciti da qualche mese a questa parte.
Abbiamo qui il secondo capitolo di The Strangers, lo slasher, che dieci anni fa ha turbato i sogni di molti, me compresa, il secondo capitolo arriva a molta distanza dal primo, ben venga dico io, quando i sequel si fanno a pochi anni di distanza succede il patatrac, e molte volte non sono film che rimangono nella memoria.

Horror Stories Summer Edition - La Setta

La locandina dice...Dario Argento scritto a caratteri chiari e concisi, e ci fa presupporre che il buon Dario, abbia preso parte all'operazione per la realizzazione del film, si presuppone l'abbia prodotto, ma...leggo proprio adesso che l'ha anche scritto il film, insieme anche a Giovanni Romoli e Michele Soavi, quindi una storia scritta a 6 mani, decisamente particolare come film.
Dico subito che può anche non piacere, senza fronzoli e in maniera schietta, perché la trama fa presupporre il caos, ma d'altronde è questo che racconta, però, ad un occhio più attento, si capisce subito che le cose non stanno come ce le immaginiamo noi.

I Fratelli Grimm e L'incantevole Strega

Penultimo appuntamento con il cinema di Terry Gilliam, e finalmente oggi recensisco I Fratelli Grimm e L'incantevole Strega.

Una Hostess Tra le nuvole

Oh finalmente ci sono riuscita a recensire questo delizioso film…
Il primo che vedo diretto da Bruno Barreto, regista brasiliano che mi stuzzica il palato, vedendo Una Hostess tra le Nuvole, commedia sorprendentemente fresca e vivace, come non ne ho viste da parecchi anni a questa parte, interpretato da una bravissima Gwyneth Paltrow, no, non prendetemi a parolacce, se dico che in questo film è bravissima ci dovete credere, il personaggio di Donna Jensen, le sembra cucito addosso.

Horror Stories - Summer Edition - Cannibal Holocaust

Film che per anni ho evitato di guardare...forse a ragione, forse no, fatto sta che proprio questo film è stato un precursore del cosidetto Found Foutage, ovvero reality horror, poi ripreso con alterni risultati prima da The Blair Witch Progect e poi da altri titoli più o meno riusciti.

Horror Stories - Summer Edition - Macabro

Se tra i bloggers c'è Notte Horror, di cui parteciperà anche la fabbrica con L'incendiaria il 7 agosto, alla fabbrica, per tutta l'estate fino a tutto settembre o quasi, ci sarà la versione estiva della rubrica in cui si recensiscono film horror e questa sera, ho selezionato per voi Macabro, film del 1980 diretto da niente po po di meno Lamberto Bava, figlio del grande Mario di qui questo film è l'esordio assoluto.
Si, ha diretto Shock con suo padre, ma questo è il primo che dirige lui da solo, quindi una ragione in più per recuperarlo.

Paura e Delirio a Las Vegas

                                                       Riguarda & Recensisci

Oh la la, l'avevo messo da parte, ma è ritornato, si conclude in settimana la rassegna dedicata a Terry Gilliam, dopodiché si comincerà quella dedicata a un altro grandissimo regista, Brian De Palma, e una rassegna libera dedicata anche a Robert Altman, e forse ci sarà anche Paul Verhoeven e tantissimi altri.
Intanto parliamo del film in oggetto stasera, si tratta di uno dei film più complessi del grande regista americano, qui la sua visionarietà esplode in tutta la sua potenza, e, se pensavate che Trainspotting sia un must dei cult, dopo la visione di questo film cambierete subito idea, sempre SE non l'avete ancora visto.
Film tratto da un romanzo, Paura e Disgusto a Las Vegas di Hunter S Thompson, di cui Johnny Depp, è il perfetto Alter Ego.
Si, lo devo dire, quando Johnny negli anni 90 se ne sbatteva degli incassi, e di diventare l'idolo delle ragazzine, questi film pazzi, visionari, e sgangher…

Dal 28 Agusto al 28 Settembre - Si festeggia il 10° compleanno della fabbrica dei sogni

Si avete letto bene, si comincia ormai a fine agosto con i festeggiamenti, onde raccogliere tutti gli amici bloggers  con le iniziative che organizzerò per festeggiare il decimo compleanno della fabbrica dei sogni.
Blog che bene o male, ha seguito sempre il suo preciso percorso e soprattutto il suo cuore nella scelta di film, e da cinque anni anche di serie tv, e che vi ha tenuto compagnia per tutto questo tempo, e spero di esserci tra altri dieci anni, perché? Perché innanzitutto grazie alla fabbrica sono cresciuta, ho conosciuto un sacco di amici bloggers che mi hanno fatto conoscere altri film che sono stati presenti tra le pagine di questo blog.
Per me è il mio angolo, la mia cuccia, il luogo dove dico la mia sui film che vedo e anche le serie tv, che devo riprendere e prima o poi torneranno anche loro.
Per me rappresenta il mio piccolo grande mondo virtuale, dove esprimo me stessa e le mie idee con libertà e le mie competenze, che seppur piccole hanno il loro giusto peso.
Nei pr…

Horror Stories - Summer Edition - Zeder

Horror Stories continua.
La versione estiva della rubrica dove si recensiscono film horror si arricchisce di nuovi titoli, tutti decisamente cult, come il film di cui parlo stasera, dalla prossima settimana ritornerà la versione settimanale ogni martedì - come notte horror ovviamente - con ben due titoli Macabro di Lamberto Bava, si proprio lui, il figlio del grande Mario, e il cult stracult per eccellenza Cannibal Holocaust.
In futuro ci saranno altri titoli...chi è mio amico su Facebook sa già quali sono questi film.
Andiamo a noi, torna il grande, anzi grandissimo Pupi Avati, che non ha nulla da invidiare a Dario Argento in quanto a horror, e dirige una sua personalissima visione della creatura zombie.
Lo fa ovviamente a modo suo, inscenando la storia di uno scrittore Gabriele Lavia, che decifra un messaggio nascosto nella macchina da scrivere regalatagli dalla moglie, in questo messaggio scopre una precisa zona, una specie di necropoli, dove i morti riprendono vita grazie ai terr…

Nemesi

Sembra la versione riveduta e corretta del film di Pedro Almodovar La Pelle che Abito e di fatto non la rende particolarmente originale.
Di differente c'è soltanto che il cosidetto operato per cambiare sesso è uno spietato "Killer" che intende fare pan per focaccia a chi gli ha fatto l'operazione di cambio del sesso senza la sua precisa richiesta.

Ammore e Malavita

Potevo perdermi l'ultimo lavoro dei Manetti Bros?
Sapete benissimo che da queste parti, i fratelli italiani, che ripropongono in chiave personalissima il cinema di ggenere, hanno sempre avuto ampio spazio alla fabbrica, e quindi, mi sono detta, Jammu, vediamoci il nuovo film del duo.

Riguarda & Recensisci - Primo Amore

Riguarda & Recensisci
Con l'uscita diDogman, ultimo lavoro di Garrone, ho voluto rivedere anche Primo Amore,che ancora non ho recensito alla fabbrica; ne approfitto stasera, così dico la mia su uno dei film più particolari usciti nel bel paese nel decennio scorso.

Ciclo Horror Stories - Summer Edition - Cose Preziose

Cose...Preziose…
Ma sono davvero preziose queste cose? Talmente preziose da pagare qualsiasi e dico "Qualsiasi Prezzo" pur di possederle?
E se questo prezzo da pagare fosse il delirio assoluto?
Se per fare in modo che restino a noi dobbiamo metterci l'uno contro l'altro?
E se ad offrircele fosse il diavolo in persona?
Nessuno si azzarderebbe a dire di no ad una cosa che vogliamo, no che bramiamo di avere con tutto il nostro essere.
Un film terrificantemente materiale, tratto da un romanzo del re, e poteva essere altrimenti?
Un film che mi ha colpita positivamente, lasciandomi anche vari interrogativi che mi hanno accompagnati anche nei giorni seguenti la visione.
Quali sono questi interrogativi?
E' meglio possedere un oggetto, oppure guardarci intorno cercando l'amore delle persone e la loro compassione?
La pace è sempre meglio della guerra ve lo assicuro io.
E' pur sempre vero che quando il materialismo supera i limiti, gli uomini non ragionano più, e l…

Ciclo Horror Stories - Summer Edition -Cujo

Non sarà una recensione lunga, anzi la faccio breve: Questo film non mi ha convinta molto, troppo poco mordente per un cane che da mansueto diventa mostruoso, mi aspettavo qualcosa di più, invece questo qualcosa che mi aspettavo non arrivava. Sono sicura che il romanzo da cui è tratto ha più mordente.
Ma si sa, i film tratte dalle opere di King, a parte pochi titoli, non sono del tutto riuscitissimi.
Cujo resta uno dei titoli minori tradotti dalle opere del re.
Certamente un cane così docile che diventa mostruoso, sulla carta certamente può funzionare, ma sullo schermo non so, non mi ha convinta del tutto.
Sicuramente il romanzo sarà certamente migliore del film in questione.
Per me resta un film senza infamia e senza lode che non aggiunge molto al genere horror.


Figlia Mia

Fare il genitore non è mai una cosa facile...tra il crescere una bambina e farla nascere c'è una grande differenza.
Ne sanno qualcosa le due protagoniste di questo bel film, particolare, intimo e anche difficile.
Tina è una madre amorevole, che per dieci anni ha cresciuto Vittoria nel migliore dei modi.
Angelica torna dopo molti anni, e intende rivendicare il ruolo di genitrice, ma non ha la stoffa per fare la madre…
Si viene a scoprire che proprio Angelica ha messo al mondo Vittoria, ma non è capace di badare alla bambina, né tantomeno darle amore come farebbe Tina.
Quale madre merita di crescere questa bambina che ha tutto il diritto di ricevere e imparare a dare amore proprio da una madre?

Ciclo Horror Stories - Summer Edition - Cabal

Torna Horror Stories e per l'occasione si recensisce uno dei film cardine del genere horror Cabal.
Per gli horrorofili è lo star wars del genere horror e non posso che confermarlo personalmente.
Clive Barker si conferma un maestro del genere sia su carta stampata che su celluloide.
Devo assolutamente cercare un suo romanzo per leggerlo.

Tano da Morire

Ho sempre evitato di guardare questo film...colpevolmente dico...che ho fatto malissimo ad evitarlo.
Ma come diciamo in sicilia, c'è siempre tiempu pi taliari na cosa...ovvero c'è sempre tempo per guardare una cosa.

Dogman

Ci sono diverse ragioni per guardare questo film:
la prima, che secondo me è quella fondamentale, è il capire che quando si è vittima di vessazioni, arriva sempre il momento di reagire, proprio come succede al mite protagonista di questo sconvolgente film.
La seconda, è guardare questa storia romanzata, anche se è tratta da una storia vera, cercando di immedesimarsi nel protagonista, un uomo mite che non ha mai fatto del male a nessuno, vittima di simoncino, il boss che tormenta un po' tutti nel quartiere romano.

Quello che non so di lei

L'ultima fatica di Polanski possiamo definirlo Thriller psicologico? Forse, fatto sta che mi ha catturata.
Primo perché ha rappresentato per il grande regista polacco naturalizzato francese, un film che riesce ad incarnare le sue tematiche.

Dopo quasi un mese d'assenza torno...

Si lo so chiedo venia…
Ultimamente non sono presente nel blog e me ne rammarico.
Con la mia vita che piano piano sto ricostruendo dopo la tragica dipartita della mia famiglia, il romanzo che sto scrivendo, la prima parte in procinto di venire pubblicata, ho messo da parte - come faccio di solito quando lavoro - il blog e il cinema.
Stasera mi sono detta che dovevo tornare, ed eccomi qui.
Non vi preoccupate per Horror Stories, mi inventerò qualcosina.
Intanto tra poco arriva l'ultimo film del grande Roman Polanski che ho finalmente visto e non vedo l'ora di parlarvene, poi Cabal, e se tutto va bene tantissimi altri film.
Un abbraccio a tutti e ben ritrovati.
Arwen.