Passa ai contenuti principali

BOOMSTICK AWARDS 2014

Ok ora tocca a me, dopo la scoperta di questo premio e la mia sorpresa di essere stata premiata da uno dei blogger che più stimo in assoluto, il mitico Ford di White Russian, cinema e non solo all'ultimo sorso faccio anche io la mia parte e premio i sette blog scelti da me medesima, dunque il premio parte da un altro blogger, Mr Hell del blog Book and Negative da cui parte la simpatica iniziativa ed ha la paternità del premio, allooora, ecco le regole...
Il Boomstick Award è un premio per soli vincenti, semplicemente.
Come si assegna il Boomstick?
Ufficialmente non per merito...I meriti non centrano in questa storia (cit.)
Si assegna per pretesto. O con ottime scuse, se preferite.
In ciò essendo identico a tutti quei desolanti premi ufficiali che s'illudono di vantare qualcosa il Boomstick Award, dunque,  possiede quel valore che voi attribuite ad esso. Nulla di più, nulla di meno.



Per Conferirlo è assolutamente necessario queste semplici e inviolabili regole:
- I premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservati agli esclusi a mo di consolazione.
- I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea, è sufficiente adurre un pretesto.
- E' vietato riscrivere le regole, dovete limitarvi a copiarle come ho fatto io, così come Egli (e per Egli intendo Hell) le ha concepite.

Ok ora mi tocca premiare, e premio i blog e i blogger che in un certo senso sento molto vicini e che praticamente frequento assiduamente, quindi comincio.

1 - White Russian - Perchè Ford è uno dei blogger che parla senza peli sulla lingua, non mi trovo spesso daccordo con lui ma il suo modo di esprimersi è semplice e parla con chiarezza e perspicacia anche quando deve bottigliare, e la sua sincerità è disarmante, poi il suo saloon è il più ganzo della blogosfera, e confrontarsi con lui è un piacere oltre ad essere anche costruttivo, se non ci fosse bisognerebbe proprio inventarlo.
2 - Pensieri Cannibali Perchè il cannibale è un blogger stratosferico, molte volte mi fermo spesso e volentieri a leggere le sue recensioni, sia cinematografiche, telefilmiche e musicali, e noto un particolare approfondimento in quello che scrive, lui sa parlare e lo fa molto bene anche quando cita le sue battute comiche, e poi non potevo non premiare il rivale di Ford hehehe...
3 - Il Bollalmanacco del Cinema - Spazio alle ragazze, e per cominciare premio la mitica Bolla, che riesce a parlare in modo minuziosamente puntiglioso di cinema, oltre la recensione al millimetro, spiega anche i lavori venturi dei protagonisti di cinema, e poi diciamocelo, quando recensisce spesso e volentieri si imparano moltissime cose da lei, risultato che anche le donne hanno un cervello pensante Bravissima :)
4 - Criticissimamente E' un blog che frequento da poco, e noto con particolare piacere che la ragazza sa parlare di cinema molto bene, ecco un altra ragazza che merita particolare attenzione, la sua recensione di La vita di Adele mi ha convinta a frequentarla e a premiarla, brava Valentina! :)
5 - Le Maratone di un Bradipo Cinefilo Ok, il Bradipo mi sta simpatico, fine...hahaha, noooo allora ecco la motivazione seria, il suo blog è uno dei più interessanti della blogosfera e spesso e volentieri si scoprono piccole e grandi chicche, merito di una ricerca minuziosa e di una cultura cinematografica profonda, le sue non sono semplici recensioni, sono specials da lezioni di cinema, e scusate se è poco. :)
6 - Il Cinema Spiccio di Frank Manila - anche il mitico Frank merita particolare attenzione, le sue sono recensioni minimali, ma capaci di puntare al sodo e farti conoscere piccole e grandi perle cinematografiche, poi è uno dei blogger con cui spesso e volentieri parlo sempre con piacere, perchè la sua capacità di parlare di cinema è una delle migliori sul web.
7 - Solaris e per ultimo il blog del grandissimo Kelvin, non potevo non premiarlo, sicuramente perchè nel suo blog non ci sono solo recensioni, ma spesso e volentieri anche approfondimenti curati da uno spiccato senso di ricerca che colpiscono soprattutto chi è appassionato di cinema, tenetelo presente avventori del web e visitate questo bellissimo blog...

Costoro possono assegnare a loro volta il premio a sette blog, ma non arrogarsi la paternità del banner e del premio, quella è del papà sopracitato.
L'assegnazione del premio deve rispettare le semplici regole sopraelencate, e in caso contrario, il Boomstick Award sarà annullato d'ufficio e in sostituzione verrà assegnato il




Commenti

  1. Incasso, e ovviamente vale il mio post di oggi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Ford, grazie ancora per il premio che mi hai dato, ricambiarti era d'obbligo ;)

      Elimina
  2. GRAZIE!!! Mi hai fatto arrossire con tutte le tue bellissime parole nei miei confronti!! Grazie ancora!

    RispondiElimina
  3. Grazie!!! Spero di non deluderti, sì in effetti non ci conosciamo molto. Beh, inizio a leggerti anche io con piacere...un abbraccio e a presto. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh io te l'ho dato perchè così ci leggiamo a vicenda hihihi, cmq complimentissimi ancora per il tuo blog :)

      Elimina
  4. grazie mille!
    premio meritatissimo... forse eheh :)

    RispondiElimina
  5. Ti ringrazio per le bellissime parole che hai speso per me... e ovviamente ti ho 'citato' nel mio articolo sul Boomstick Award. Era il minimo che potevo fare :)
    Non dobbiamo affatto vergognarci di farci pubblicità a vicenda, d'altronde lo scopo (e il bello) di queste catene è proprio quello di far conoscere e diffondere a vicenda i propri lavori e incontrare nuovi appassionati: non ci vedo niente di sbagliato, anzi... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh certo, evviva queste catene hahaha :D

      Elimina
  6. Ma grazie mille!!! E' un onore essere premiata dal blog che leggo fin dai primi tempi di blogger *__*
    Girl power a mille! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora è sempre, evviva le ragazze ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.