Passa ai contenuti principali

Last Vegas

Billy, Paddy, Archie e Sam, sono amici sin dall'infanzia.
L'occasione per riunirsi è l'addio al celibato di Billy a Las Vegas, prima delle nozze con una ragazza più giovane di lui di trent'anni.
Il viaggio a Las Vegas avrà mille sorprese per questi 4 arzilli vegliardi, e sarà l'occasione per Billy e Paddy di chiarire il loro passato e ricominciare forse con un nuovo amore per Billy?
Non si vedono molte commedie intelligenti in giro, anzi si contano proprio sulle dita di una mano per dirla francamente con parole spicce, eppure questo film mostra una freschezza e una poesia che si contraddistinguono, merito delle bravura dei 4 attori protagonisti, Robert De Niro, Michael Douglas, - per la prima volta insieme - Morgan Freeman e per ultimo il sempre bravissimo Kevin Kline.
Attori che sono dei veri e propri veterani e lo dimostra l'assoluta naturalità con cui hanno impersonificato i loro personaggi, in cui ci si riconosce perfettamente grazie alla rappresentazione fresca e naturale di un empatia mai scontata.

Come ho detto prima ecco una commedia brillante ma capace anche di essere intelligente  e per nulla stupida. Nonostante i protagonisti siano dei vecchietti per così dire, beh chiamateli vecchietti e vedete cosa vi rispondono hehehe, comunque sia il regista sa cosa vuole raccontare e affida i ruoli a dei grandissimi attori che per la prima volta si "riuniscono" in un film.
Un film che parla d'amore, di sentimenti e soprattutto di amicizia, Billy e Paddy sono due grandi amici, un tempo il primo ha rinunciato all'amore della donna che il secondo avrebbe sposato, alla morte di questa non si presenta, alla fine sarà proprio il vecchio amico a dirgli che scegliere di sposare una più giovane non è quello che vuole davvero dalla vita...si perchè sarà proprio Paddy a ricambiare il gesto fatto da Billy tanti anni prima non appena si scopre innamorato di una cantante conosciuta a las vegas, con questo non voglio spoilerare perchè non ho detto quale gesto ricambierà, dico soltanto che è un film tutto da vedere con una regia acuta e brillante e un cast di attori in piena forma.
Un film fatto di ricordi e nostalgia, capace di divertire e far riflettere sul grande mistero della vita chiamato amore, e scusate se è poco.
Naturalmente oltre ai pregi ci sono i difetti, il film è la classica commedia che passa e va, senza infamia e senza lode, non vuole e non intende essere un grande film, ma si fa apprezzare per la capacità sia del regista che degli attori di tenere alta la tensione dello spettatore, e soprattutto la capacità di fare divertire tipica delle commedie americane, buono per divertirsi senza impegni.
Voto: 6 e 1/2


Commenti

  1. guardabile, però deboluccio...
    questi 4 ormai più che su grande schermo li vedrei bene in pensione :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.