Passa ai contenuti principali

Un Australiana a Roma

Volete vedere un film con Nicole Kidman pre matrimonio con Tom Cruise, quando non era la famosa e acclamata attrice di talento che tutti si contendevano? Eccovi accontentati, a vostro rischio e pericolo però, si perchè la suddetta pellicola, uscita direttamente in video quando ormai la nostra eroina era ormai una diva, non se lo è filato nessuno fino a che il suo nome non è andato sulla bocca di tutti, è un film italiano, per lo più smielato, che farebbe male a un diabetico che usa i dolcificanti.
Eccovelo, io l'ho visto tanto per curiosità ma se lo perdevo non mi mancava nulla, Nicole è assolutamente fuori parte in questo ruolo e recita con nientepopò di meno che con Massimo Ciavarro, hahaha, eh si il belloccio del cinema dei film di Carlo Vanzina, sapete quelli sulla spiaggia in cui c'era un allora giovanissima Isabella Ferrari nel ruolo di Selvaggia...ma qui si tratta di un film drammatico e romantico, che dovrebbe commuovere ma che fa impietosire per la sua bruttezza, il mio consiglio?
Statene alla larga, è un film orrendo, orripilante, tremendo, Nicole Kidman avrebbe dovuto evitare di farlo distribuire per quanto sia brutto.
Ma i primi film sono sempre ciofeche, il meglio arriva con il bellissimo e sottovalutato da molti Ore 10 calma piatta, in cui dopo la visione Tom Cruise stesso ha chiesto di recitare accanto a lei, e menomale che ha vusto quel film e non questo, altrimenti lo avrebbe chiesto di recitare insieme a lei? Bah non lo so, fatto sta che questo film è da evitare assolutissimamente.
Voto: 3


Commenti

  1. Aiuto cara amica ..allontaniamoci da tale ciofeca!!!!
    Un abbraccio serale!

    RispondiElimina
  2. Alla larga, evitalo come la peste hahaha, povera Nicole, erano ancora lontani i tempi di Moulin Rouge e Eyes Wide Shut...

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.