sabato 8 marzo 2014

Mystic Pizza

Due sorelle Kat e Daisy, perennemente in competizione e la loro migliore amica Jojo, alle prese con il matrimonio con un giovane pescatore andato a monte, fanno i conti con i loro sentimenti.
Kat è studiosa, sensibile e sognatrice, sua sorella Daisy è completamente l'opposto, sveglia determinata e coi piedi per terra, la prima si innamora di un uomo sposato in un momento di libertà dalla moglie, la seconda di un ragazzo di buona famiglia, in cui entra in contrasto per poi scoprire che è davvero un bravo ragazzo.
Jojo, invece è in crisi col fidanzato dopo essere svenuta al loro matrimonio, riusciranno le nostre eroine a scoprire i loro sentimenti e trovare l'uomo giusto per loro?
Tutte e tre lavorano in una pizzeria, gestita da Leona con suo marito che non ha figli, ma è molto affezionata alle ragazze che lavorano per lei, quando Kat si accorge che la moglie dell'uomo di cui lavora come babysitter è tornata e lui torna da lei capisce che quello che Daisy le ha detto è la verità, e le due sorelle si ritrovano in un abbraccio sentito e consolante.

Una tenera commedia romantica molto lontana dai canoni hollywoodiani, anche se ci somiglia parecchio, le tre protagoniste sono le giovani Annabeth Gish, Lily Taylor e Julia Roberts prima di vestire i panni di Pretty Woman con cui è diventata celebre in tutto il mondo, primo film di successo in cui è coprotagonista ma che dimostra davvero di saper tenere la scena, e non temere le sue colleghe, che anche loro dimostrano la loro bravura.
La regia di Donald Petrie è abbastanza standardizzata, tutto procede nel giusto corso e non offre nessuna innovazione, ma daltronde è un film semplice, non è che bisogna inventarsi chissà che cosa.
La forza sta nello script e nella caratterizzazione dei personaggi, fin troppo intriganti, tutto è condito come una buona pizza, o come la misteriosa ricetta di Leona, quella della mystic pizza, perciò è impossibile non restarne conquistati.
Il film parte bene e il pubblico femminile riesce molto facilmente a immedesimarsi nella storia e nei personaggi, fino a creare una speciale empatia, quindi viene molto facile ricordarselo.
Carino, delizioso e sfizioso, come una buona pizza.
Voto: 7


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...