Passa ai contenuti principali

Domino

Tony Scott regista di film patinati, dirige un film d'azione - ma non è una novità, in passato ha diretto anche altri film come L'ultimo Boyscout e il superpatinato Top Gun.
Per questo suo ennesimo film, racconta la storia vera di Domino Harvey, cacciatrice di taglie figlia dell'attore Laurence Harvey che ha sempre fatto di tutto per allontanarsi dal superficiale mondo dello spettacolo e ha scelto una via tutta personale, lontano anni luce da dove era arrivata.
Pur con qualche riserva riuscirà a trovare la sua via, anche se sarà difficile all'inizio farsi accettare, ma ci riuscirà nonostante i pregiudizi.
Nonostante i presupposti il film ha le sue pecche, fin troppo patinato e ha una fotografia troppo smorzata, a peggiorare il tutto c'è anche Keira Knightley assolutamente fuori parte nel ruolo di Domino, poco credibile e in imbarazzo nelle scene cazzute, meglio quando è dentro ai corsetti nei film in costume con cui l'abbiamo conosciuta, per un film del genere inoltre ci vuole  un attrice cazzuta, non un attrice dai lineamenti fini come Keira, una Angelina Jolie ad esempio, sarebbe stata stratosferica in un film del genere - si ricordi i due Tomb Raider per esempio - eh si che avrebbe elevato il film.
Allora cosa salva questo film? Innanzitutto un redivivo Mickey Rourke, che in questi film cazzuto lo è eccome, e la sua interpretazione è veritiera ed eleva con il suo ruolo un filmettino che se ci fosse stato magari Elijah Wood sarebbe stato dimenticabile quanto una pera cotta.
Certamente la mia è una battuta, non voglio togliere nulla ad Elijah, tant'è che mi piace pure, la mia voleva solo essere una battuta per sottolineare lo sbaglio del casting per il ruolo di Domino.
Il resto degli attori è una carrellata di volti noti come Jaqueline Bisset che interpreta la madre di Domino, Christopher Walken, l'autore del reality sui cacciatori di taglie, Lucy Liu nel ruolo di un agente dell' FBI che si incarica di interrogare Domino sulla sua ultima azione dopo l'arresto, e tanti altri.
Insomma, niente di nuovo sotto il sole, dimenticabile quanto basta, dopo la visione, se non ci fosse Mickey Rourke magari, ma visto che c'è lui il film resta un prodotto di intrattenimento senza infamia e senza lode, giusto il tempo di papparsi i popcorn, anche se certamente portare il peso di un film sulle sole spalle è veramente troppo poco, ci vuole ben altro per fare un ottimo film senza dubbio.
Voto: 6


Commenti

  1. Un film che odio, a partire dall'attrice protagonista. Un minore di Scott Jr.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si decisamente, condivido il tuo parere, il film non è niente di che...se ci avessero messo la Jolie magari sarebbe stato + credibile :)

      Elimina
  2. a me è piaciuto tantissimo come interpreta il personaggio Keira, è una delle cose che preferisco del film, perchè la fine del film non mi è parso molto realistico. è uno dei film che preferisco di lei. anche perchè è uno dei pochi in cui lei è davvero cazzuta, la Angelina Jolie non c'entra davvero una mazza per me. che poi ci siano pecchè come il fatto che spara con due mitra, ci sta. è un film.lo sappiamo tutti che è improbabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bah come si dice, punti di vista. Io non ce la vedo proprio in questo genere di film...^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.