Passa ai contenuti principali

Dallas Buyers Club

Questo è un film che mi ha colpito molto: primo perchè racconta una storia di malattia, in primo piano l'aids, di cui il protagonista, Ron Woodroof - uno straordinario Matthew McConaughey irriconoscibile nel suo trucco e per il suo fisico scheletrico - si scopre malato di questa tremenda malattia, quando va in ospedale gli viene somministrato L'AZT, un potente antivirale approvato dalle casa farmaceutiche e nello stesso tempo ci aggiungono un placebo, per vedere se la medicina funziona davvero, ma questa invece di curarlo gli provoca un collasso e peggiora la situazione.
Ron comunque conosce un medico radiato dall'albo che ha scoperto una cura a base di una proteina non dannosa che le case farmaceutiche hanno rifiutato di riconoscere come cura, la proteina è la peptite d, che pur non essendo stata approvata non solo non gli produce danni fisici, ma migliora il suo stato di salute.
Tramite questa scoperta con un trans Rayon - un bravissimo Jared Leto completamente trasformato - mettono insieme un club per diffondere questa medicina e curare i malati.
I problemi non tarderanno ad arrivare e i due si troveranno persino l'FBI alle calcagne.

Ron scopre alla fine gli imbrogli delle case farmaceutiche ai danni di ignari cittadini, che per far soldi non guardano in faccia nessuno, anche se la  cura che approvano è dannosa per il loro organismo, non gliene importa niente, ti impongono la medicina per riempire i soldi nei loro conti correnti, poi se la gente muore o la sua salute peggiora a loro non interessa.
Nonostante queste pressioni Ron non si arrende, anche se capisce che la medicina può solo aiutarlo a convivere con la malattia, e aumentare le aspettative di vita, ma inevitabilmente non può guarirlo, ma meglio vivere qualche anno in più piuttosto dei trenta giorni previsti dai medici all'ospedale non trovate?
Un film davvero intenso e toccante, con due straordinari attori che davvero sorprendono per tutta la durata del film, che di per se colpisce per la sua sincerità nello sputtanare i medici, capaci di servire le case farmaceutiche e le loro tasche piuttosto che curare i pazienti.
Ed è questa spietata sincerità che colpisce maggiormente in questo film, ma è anche la caratterizzazione dei personaggi che lascia davvero il segno: Ron prima omofobo, razzista e ignorante, non appena si rende conto della sua malattia e conosce Rayon, dapprima lo maltratta, poi capisce che tra loro è nata un amicizia e comincia a trattarlo meglio, facendolo diventare socio del Dallas Buyers Club dove vendono la medicina con la proteina capace di curare i pazienti, ma la malattia è impetuosa e nonostante fanno di tutto per vivere capiscono che il tempo è limitato anche per loro.
Un film tratto addirittura da una storia vera, con una regia nuda e cruda, e una particolare attenzione ai personaggi, anche se non è il classico prodotto da oscar, nonostante la vittoria di McConaughey e Leto come protagonista e non protagonista, le interpretazioni sicuramente hanno colpito positivamente i membri dell'academy.
E' anche un film duro, polemico contro le cure mediche che prescrivono, che certe volte peggiorano la salute delle persone anzichè migliorarla, quindi un film da vedere per riflettere sulla cattiveria di certi medici e sulla scandalosa mercificazione della salute della gente.
Da non perdere.
Voto: 8


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.