Passa ai contenuti principali

Ondine - Il segreto del mare

Ecco un piccolo grande film da segnalare, ho sempre apprezzato Neil Jordan come regista, sin da quando ho visto Intervista col vampiro, e non potevo perdermi questa sua opera, detto fatto la guardo e scena dopo scena sono catapultata in una storia appassionante che colpisce nel profondo e arriva dritta al cuore, un uomo trova una selkie, e da povero pescatore pieno di difficoltà riesce a pescare molti pesci e a guadagnare molto subito dopo aver trovato Ondine, ma chi è Ondine?
Da subito si lega alla bambina, che con la sua sensibilità capisce che si tratta di un essere diverso dai comuni esseri umani, una persona speciale, che diventa umana solo fuori dal mare.
Tra Ondine e Cyrus  nasce persino l'amore, ma la ragazza nasconde una terribile realtà, è legata a un uomo che intende riportarla da dove lui l'ha trovata.
Cyrus è interpretato da Colin Farrell, che dopo aver trovato la figlia vittima di un collasso renale, ha chiuso con l'alcool e questo ha fatto in modo che la moglie lo lasciasse, perchè lui le ha imposto di smetterla di bere, l'arrivo di Ondine gli cambia la vita, a lui e alla piccola.

Neil Jordan colpisce ancora, nel bene e nel male, i suoi film riescono a parlare allo spettatore in maniera diretta e profonda, non c'è nulla lasciato al caso, ed è impossibile non restarne colpiti, e questo è un ottimo film, di come non se ne vedevano da anni.
Una fiaba? No, signori miei, è più di una fiaba, qualcosa sicuramente impossibile da dimenticare facilmente che va aldilà del semplice racconto della buonanotte che serve per fare addormentare i bambini, e racchiude in se l'innocenza della bambina - senza una mamma, ma capace di capire che Ondine è speciale, grazie a una sensibilità spiccata - e l'amore del padre, che ha perso fiducia dopo che la moglie lo ha lasciato.
Ondine sarà capace di spalancare il suo cuore, e farlo innamorare di nuovo, facendogli trovare quella fiducia ormai persa, per tenere i piedi per terra dato che la bambina ha bisogno di lui.
Un bellissimo film, toccante e appassionante che davvero tocca il cuore degli spettatori, e non solo per la bellezza fisica di Colin Farrell, ma anche per i meriti artistici del regista, che è stato capace di non cadere in sentimentalismi inutili e superficiali, dirigendo un film dalle premesse fin troppo studiate per scivolare nel polpettone, fortunatamente Neil Jordan non sfiora tali premesse, e fa un film a metà strada tra fiaba e storia d'amore da rasentarne persino la poesia; quando si dice che ormai non esistono più film che sanno parlare al cuore dovrebbero ricercare con occhio fino e scoprirebbero piccoli oggettini preziosi da non lasciarsi scappare.
Voto: 7 e 1/2



Commenti

  1. Ottima scelta Arwen! Film semisconosciuto ma davvero molto molto carino, delicato e profondo. Una bella favola per piccoli e (soprattutto) grandi, toccante e lieve. Da rivedere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si decisamente, condivido in pieno, molto toccante :)

      Elimina
  2. l'ho visto solo pochi mesi fa, ma è bellissimo, per molte cose, oltre che per la protagonista. che è bellissima, ma non sarebbe niente, sopratutto è bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è vero, il film è molto toccante :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.