Passa ai contenuti principali

Lorna

                                                        Speciale Exploitation
Questa settimana, doppio appuntamento col cinema d'exploitation, ecco un altro sottogenere di cui mi occuperò spesso per la vostra gioia, la sexploitation, e non potevo non omaggiare proprio colui che ne è stato il re di questo sottogenere cinematografico, il grande Russ Meyer.

Questo film è meno eccessivo di altri film diretti da Meyer, ma alrettanto pungente e interessante, ispirato dal suo autore, così ha detto lui alla pellicola italiana Riso Amaro di Giuseppe De Santis, e fa parte del cosidetto periodo del bianco e nero gotico che ha caratterizzato il suo cinema con altre pellicole girate tra il 1964 e il 1966 ispirate ai racconti di Erskine Caldwell e John Steinbeck, ambientati nel profondo sud statunitense.
Il film racconta la storia di Lorna, una donna sposata il cui marito è piuttosto freddo con lei ma gentile, quando fanno sesso non riesce ad appagare la moglie, un giorno un evaso la aggredisce violentandola, ma a lei piace, e per la prima volta riesce a raggiungere l'orgasmo, ma il destino ha in serbo per lei una fine ben diversa dal classico happy end.
Un film che mi ha sorpreso, mi aspettavo decisamente qualcosa di molto pruriginoso, e invece ho trovato questo film molto sofisticato, sia nelle riprese che seguono Lorna facendone quasi un feticcio soprattutto quando è nuda, e qui i maschietti sgraneranno gli occhi, ma a parte questo sono le riprese ad essere decisamente suggestive.
E pensare che è un piccolissimo film a basso costo diretto, fotografato, prodotto e montato da Russ Meyer, che ha avuto il completo controllo sul film in questione, cosa che accadrà anche ad altre pellicole da lui dirette.
Mi è piaciuto e anche molto, sia per come è stato girato, sia per la storia, originale e diversa dai film cartooneschi, pop ed esagerati che girerà negli anni a venire, mi sa che Russ Meyer sarà molto presente alla fabbrica quest'anno.
 Qualche chicca dal film 
 Voto: 7
Russ Meyer a proposito del film from Wikipedia
 «C'era una scena che mi colpì molto, cioè quella in cui si vede Silvana Mangano con i pantaloncini succinti in un campo di riso. Ho pensato di raccontare una storia simile, arricchendola con una morale di stampo biblico» dichiarò il regista, che in un'altra intervista aggiunse: «L'unica ragione per cui ho girato in bianco e nero è che mancavano i soldi per girare a colori».[1]


Il budget del film fu di 60.000 dollari. Il film fu girato con una troupe ristretta, sotto il completo controllo di Meyer, che oltre alla regia si occupò anche della fotografia, del montaggio, della produzione e della distribuzione. Negli anni successivi il regista manterrà questo completo controllo in quasi tutte le sue opere.

Riprese

Il film fu girato in California, in soli 10 giorni, nel settembre 1963.

Cast

Lorna è interpretata da Lorna Maitland, all'epoca ventenne. Fu una delle 132 donne che si presentarono al provino, dopo aver letto un annuncio sul Daily Variety.


La Maitland era incinta di tre mesi. Meyer la scelse durante il provino, rimanendo colpito dai suoi seni prosperosi. «Quando ho visto che non rispondevano alla forza di gravità e rimanevano su, immediatamente ho pensato: "Incassi!"» disse il regista.[1]
Il predicatore presente nel prologo del film è James Griffith, che scrisse il film in quattro giorni.





  

Commenti

  1. Vado pazzo per Russ Meyer era un bel matto, "Lorna" è un bel noir sudista era ancora lontano dalle sue derive come dici giustamente tu, cartoonesche, resta un gran bel film. Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è davvero un bel film, io ne sono rimasta sorpresa ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…