Passa ai contenuti principali

Hellraiser

E che abbiamo stasera? Un horror che è un caposaldo nella storia, e ci voleva dopo due horror belli, un capolavoro.
Finalmente Bollicina mi ha convinto a recensirlo col suo commento, ed eccomi qui, adesso devo dire la mia su un film decisamente splatter e naturalmente fa parte di quelle pellicole per gente poco impressionabile.
Alla regia abbiamo lo scrittore horror Clive Barker, che adatta per lo schermo un suo romanzo Schiavi dell'Inferno.

La trama racconta di un uomo che scoperta una scatola misteriosa la apre ma finisce a brandelli, l'unica possibilità di tornare in vita è di trovare qualcuno che gli porti del sangue umano, Frank, che in passato ha avuto una relazione con Julia, ora si trova in condizioni fisiche disastrose.
Sarà proprio Julia a trovarlo e lo aiuta a tornare in vita fornendogli giovani vittime da sacrificare, ma Kristy, la sua figliastra scopre tutto, Frank cerca di ucciderla perchè non vuole che altri vengano a sapere della sua condizione, ma la ragazza finisce sotto chock in ospedale.
E sarà proprio in ospedale a cui le faranno visita i cenobiti, ossia i supplizianti, e per sfuggire alle loro torture dopo aver scoperto della scatola che può portare a un altra dimensione, li porta da Frank, che tenta di uccidere di nuovo la ragazza, ma qualcosa va storto.
E' inutile nascondere che questo è un caposaldo dell'horror, visto proprio nei primi mesi di questo grandioso 2017 che mi ha piacevolmente sorpresa oltre che positivamente impressionata.
E' inutile dire che è un horror per stomaci forti non è vero?
Innanzitutto perchè presenta una trama allucinatoria e infernale in cui il regista è capace anche di fare rabbrividire lo spettatore.
Film che è diventato un franchise con 8 seguiti, che cercherò di vedere, ma sono sicura che questo primo capitolo è e rimane uno dei capisaldi del cinema anni ottanta.
Film girato a basso costo e con pochi mezzi in una vera casa, in cui non c'era molto spazio per le riprese e allo stesso tempo ha creato nel regista una inventiva che lo ha fatto entrare nella leggenda dei migliori horror di sempre.
Sicuramente è uno dei migliori horror girati in quegli anni, al pari passo di film come La Casa del mitico Sam Raimi.
Clive Barker si trova alla sua terza regia dopo Salomè e The Forbidden, di cui questo è l'unico film del franchise da lui diretto, ha scritto le sceneggiature degli altri quattro capitoli comunque.
Siamo già al terzo film di questa lunga maratona e già ho beccato un capolavoro, fatto con pochi mezzi e pochi effetti speciali, assolutamente a basso costo, ma che impaurisce dalla prima all'ultima sequenza.
Un must sicuramente da avere nella propria collezione cinefila e perchè no, se siete anche horrorofili non può certamente mancare un film del genere nella vostra collezione.
Ecco un altro horror che è entrato nella mia speciale classifica dei migliori horror mai visti, e merita senza dubbio un posto di riguardo.
Un film leggendario, che, nonostante sono passati trent'anni dalla sua uscita risulta alquanto fresco e originale.
In Conclusione, da vedere assolutamente.
Voto: 10





Commenti

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…