Passa ai contenuti principali

Sospesi Nel Tempo

                                                    Riguarda & Recensisci

Anche oggi c'è Riguarda & Recensisci, con uno special di due giorni dedicato al mitico Peter Jackson, oggi recensisco Sospesi nel Tempo, domani King Kong, e per completare la sua filmografia, ci sarà anche Forgotten Silver, che ancora non ho visto, spero di recensirlo il più presto possibile.
Ma andiamo al film in questione, Presentato da un signore che di cinema fantastico se ne intende, avete presente Robert Zemeckis? Bene, e protagonista è un attore che ha lavorato con Zemeckis, soprattutto nella trilogia di Ritorno al Futuro, che spero di recensire a settembre: Michael J Fox, che interpreta un cacciatore di fantasmi che praticamente è un ciarlatano, in quanto per spillare soldi alla gente utilizza fantasmi che lui conosce, ma qualcosa va storto, quando un vero fantasma terrorizza la città e uccide le persone scrivendo un numero in fronte.

Il problema è che solo lui vede questi orrendi delitti, e sono compiuti tutti quanti quando lui è nelle vicinanze da chi? Dal fantasma di un serial killer.
Così Frank Bannister, deve mettere da parte gli imbrogli commessi e cercare di scoprire di che si tratta, e allo stesso tempo usare l'intuizione anche di fermare questi delitti.
Ricchissimo di effetti speciali i cui fantasmi sembrano essere veri, e costruito anche con gag comicissime, in cui spicca anche il sergente di Full Metal Jacket e un ambiguo agente di polizia, sarà aiutato forse dall'unica donna che crede in lui, malgrado sa che è un ciarlatano.
Insomma dovrà spogliarsi della sua immagine di "finto" cacciatore di fantasmi per poter far si che non si compino più delitti.
Il film è una sorta di mix di generi che vanno dalla commedia, al fantastico e virano verso l'horror più puro, e soltanto un regista come Peter Jackson è capace di fare, apparte Tim Burton, ma questa è un altra storia.
Film che ho ri-visto per poterlo recensire alla fabbrica dei sogni e completare la filmografia di questo regista che apprezzo molto.
La prima volta che lo vidi fu in televisione dove lo registrai, quando ancora si usavano le vecchie vhs e i dvd erano un abbaglio.
Comunque sia è inutile girarci intorno, che Peter Jackson sia uno dei massimi esponenti del cinema fantastico è cosa nota, e questo film lo dimostra, anche se la produzione è grossa è stato capace di toccare le tematiche già affrontate ai suoi esordi, in maniera forse più leggera non tralasciando mai il suo senso dell'umorismo, capace anche di divertire  e coinvolgere durante la visione.
Se lo prendete per quello che è, sicuramente vi troverete di fronte a un imprevedibile e godibilissimo film, capace nel suo piccolo di fare divertire, ma siamo ben lontani dai suoi esordi, anche se...puntini puntini puntini sia gli effetti speciali, che ce ne sono tantissimi, sia la trama sono ben mischiati senza essere invasivi.
Dopotutto stiamo parlando di un film fantastico.
Ed è senza dubbio tra i film di genere fantatico che più apprezzo.
Voto: 8

From Wiki

 





Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.