Passa ai contenuti principali

King Kong

                                                           Riguarda & Recensisci

Bene, e finalmente oggi finisce lo special su Peter Jackson, grazie a Riguarda & Recensisci , ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, lo ripeto sempre, magari a qualcuno può dar fastidio, mi scuso xD.
Comunquesia andiamo al film.
Dobbiamo renderci conto che rispetto al King Kong originale, la tecnologia è modificata, e al cinema bene o male si può ormai fare di tutto.
Gli effetti speciali e la tensione non mancano e in alcune scene si resta veramente col fiato sospeso.
Certo, questo film rispetto all'originale non tocca nemmeno lontanamente il capolavoro, ma avercene film come così.

Quindi? 
Bisogna prenderlo per quello che è, un buon film che senz'altro colpisce e che ti tiene veramente col fiato sospeso, a differenza di quello con Jessica Lange, che non ricordo nemmeno più, ho fatto soltanto qualche ricerca e visto qualche scena e mai tutto quanto, uno di questi giorni dovrei rivederlo per poter constatare le differenze tra i tre film.



Il lavoro di Peter Jackson, però risente della grandiosità con cui ha girato la trilogia de Il Signore degli Anelli, e molte scene ricordano il ritmo della trilogia, forse il più grande difetto di questo film sta proprio in questa ricerca di grandiosità e di bissare il successo dei film che lo hanno fatto entrare nell'olimpo del grande cinema.
Cosa che però non è avvenuta. Senza ovviamente togliere nulla al film che è davvero grandioso, un opera bigger than life, che riesce davvero a catturare l'attenzione dello spettatore, come nella lunghissima scena nella giungla, dove scoprono King Kong, che si innamora dell'attrice che prende con se e tiene prigioniera.
La cosa che mi ha fatta incazzare di più è come il regista tenta di arricchirsi e farsi un nome cercando di portarsi il gorillone a New York, la sua cattiveria quando esce è lampante e ti fa venire voglia di picchiarlo a sangue, peccato che a interpretarlo è il mitico Jack Black, attore che apprezzo molto, comunque sia nel ruolo di cattivo oltre ad essere molto credibile è anche bravo.
Adrien Brody è l'eroe della storia, segretamente innamorato di Anne Darrow - una dolcissima a proposito Naomi Watts - e sarà proprio lei che scoprirà il vero animo nobile di King Kong, l'unica per la quale il gorillone nutre un profondo rispetto.
Naturalmente non manca il finale riveduto e corretto che ha fatto dell'originale un icona cinematografica, Jackson lo ha replicato per filo e per segno.
Le spettacolari scene nella giungla sono il punto forte del film, che Jackson ha saputo personalizzare in una maniera formidabile, rendendolo un viaggio nel terrore più puro, e lì si vedono proprio i grandiosi effetti speciali del film.
In sostanza è un film godibile, nello stile dell'ultimo Peter Jackson, che certamente si fa volere bene, quindi il mio consiglio è di guardarlo senza ovviamente far confronti con l'originale, perchè il cinema è cambiato, e la tecnologia è andata avanti.
Certo ad alcuni può sembrare vuoto se confrontato con l'originale, per questo il mio consiglio è quello di catapultarvi nel film non badando alla tecnologia, ma concentrandovi magari sulla storia, anche se vi sembra esagerato e pomposo.
Per me ovviamente non lo è assolutamente.
Voto: 7


  

Commenti

  1. Non un capolavoro ma abbastanza fedele all'originale, per cui godibile ed efficace ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.