Passa ai contenuti principali

Nurse 3D

Era logico, in mezzo a tanti bei film pescare anche qualche boiata.
Durante la visione la stessa Bollicina ha dato una palese dimostrazione di cosa pensava del film, ha messo la faccina vomitante, ma io avevo bisogno di staccare la spina per poter affrontare un cinema di ben altro valore, ovvero Orson Welles, di cui sto facendo una rassegna.
Sapevo che era una cavolata ma l'ho voluto vedere lo stesso.
Non immaginavo però che questo film fosse spazzatura pura in cui hanno osato prendere la mitica, la mia adorata Kathleen Turner per un brevissimo ruolo, ma perchè? Non esistevano copioni migliori per lei?

L'agente che le ha procurato questa parte doveva senza dubbio essere licenziato, e cavolo una attrice leggendaria come lei ridotta in un film che più trash non si può è molto ma molto triste.
Apparte il fatto che la mia incazzatura non era solo rivolta allo spreco di una attrice come lei, ma anche tutto il resto fa letteralmente imbestialire, sia la protagonista che sembra una micidiale bambola di plastica che sarebbe buona solo per segaioli, ma anche il lato lgbt è fasullo e portato allo stremo, e vorrebbe persino essere drammatico e inquietare lo spettatore?
Ma daiiiii non ci siamo, John Waters in La Signora Ammazzatutti ha fatto di  meglio, molto di meglio e ha saputo valorizzare la mitica Kathleen nella sua migliore interpretazione.
Cosa penso di questo filmaccio?
Lasciatelo perdere, passate ad altro.
Voto: 1

 

Commenti

  1. Ho capito la necessità di film "leggeri" ma quando uno ti dice che hai davanti laMMerda, con le due M maiuscole, ci sono un sacco di alternative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, ma siccome lo volevo vedere, l'ho visto, anche per poterne parlare nel blog e divertirmi a distruggerlo...ma pensa te, hanno usato la mia adorata Kathleen Turner questi vigliacchi...come hanno osato? :\

      Elimina
  2. E' così brutto che nonostante ci sia abbastanza "carrozzeria" da vedere, non lo vedrei neanche per 1 milione di euro...al massimo 10..forse! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ma non bastano tette e culi per fare un buon film, questo è un film per maschi allupati, senza contenuti, solo vuoto...

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.