Passa ai contenuti principali

Ritorno a Twin Peaks

Mancano due giorni alla messa in onda in america della attesissima terza stagione, io non so quando lo vedrò ma state pur certi che vedrò assiduamente questa terza stagione.
Primo perchè si tratta di ripercorrere con la memoria i ricordi, di una serie tv, che mi ha fatto diventare la pazza cinefila che sono oggi, e mi ha fatto conoscere quel geniaccio di David Lynch che ho studiato come un antropologa ogni suo film, mi sono documentata, ho letto articoli, recensioni, la storia della sua vita, e soprattutto qualsiasi dico QUALSIASI cosa che lo riguardava, tutto questo da quando nel 1994 ho registrato alla tv twin peaks che l'hanno dato non tutto per intero, per vederlo intero ho dovuto attendere ben dieci anni e la messa in onda su fuori orario a raitre, che registrato ogni settimana non perdendo neanche una puntata questa volta.
Poi è arrivato internet e ho potuto finalmente vedere l'intera filmografia di David Lynch, spero di vedere presto the art life così aggiungo un altro tassello fondamentale alla conoscenza di quello che reputo uno dei massimi rappresentanti nonchè artisti che la settima arte ha prodotto.
Spero che questa terza stagione si concentri di più sulla loggia nera, e sul mistero che vive nei boschi, e che vengano approfonditi alcuni misteri che hanno reso twin peaks una serie cult che ha rivoluzionato il modo di fare televisione.
E questa cosa solo un genio poteva farla David Lynch.

 Twin Peaks ai tempi, era molto avanti negli anni, forse è per questo che non l'hanno capita, ma state pur certi che se Lynch ha rimesso in mano Twin Peaks, io vi racconterò proprio qui alla fabbrica con una serie di articoli ogni singola puntata, pensate che sia una follia? No, non lo è, e certamente non avrò peli sulla lingua, e come ogni volta che esce un opera nuova di Lynch, che sia film, o serie tv o qualsiasi altra cosa, rimetto in mano il web per ricercare e studiarmi le nuove cose, l'ho sempre fatto da ben ventitre anni a questa parte, solo che allora usavo i giornali, e visionavo le videocassette, oggi ho una ampia possibilità e spero anche CB01 o qualsiasi sito che includa quella che reputo il capolavoro massimo di Lynch mi faccia vedere  i nuovi e attesissimi episodi, e spero che ci ripensi e torni a girare film, perchè senza Lynch mi sento persa io, è come se mancasse un tassello fondamentale della mia vita da cinefila.
Tutto è possibile con Lynch, intanto sto riguardando twin peaks, per il ripasso prima del grande evento, non voglio sapere nulla, ma allo stesso tempo non sto nella pelle per sapere di che parla la terza stagione.
Sono eccitatissima, come se qualcuno mi avesse dato in anticipo un regalo di natale, anche se siamo ormai quasi in estate.
Tra poco torna lo special dedicato a quel genietto di Tim Burton con Sleepy Hollow.
Intanto io tornerò tra quei boschi in cui ho intrapreso quel passaggio che va dall'infanzia all'età adulta, che spesso molti fanno, io l'ho fatto con Twin Peaks, e da allora niente è stato più lo stesso, io che ero pusillanime e che se si parlava di zombie spalancava gli occhi terrorizzata da bambina, io che se facevano un film horror non lo vedevo per nessun motivo al mondo, questo fino a Twin Peaks, chiedetemi ora se mi tiro indietro davanti  a un horror, anche i più turculenti e raccapriccianti,non me li lascio certamente scappare.
E parlo di horror di qualsiasi tipo, e pensare che a Twin Peaks c'è sempre stato un po' d'horror.
Con David Lynch sono cresciuta, e sono diventata grande, mi ha spalancato un orizzonte di un mondo nuovo, fatto di ricerche e scoperte, e mi ha fatto diventare cinefila.
Senza David Lynch e Twin Peaks, non sarebbe nemmeno nato un blog come la fabbrica dei sogni tanto per fare un esempio.
Quindi se volete intraprendere un viaggio verso l'impossibile, e verso un orizzonte sempre nuovo, seguite la fabbrica dei sogni, perchè ci saranno tantissime sorprese con la terza stagione di Twin Peaks.
Parola di Scout xD.

Commenti

  1. Hai descritto le mie sensazioni: non voglio anticipazioni, ma le voglio XD
    Voglio sapere, voglio VEDERE, ma non voglio che finisca.
    Certo, TP dalla sua ha che è una magia vera e propria, e non finirà mai perché non stanca mai.

    -zoM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. erov, ertloni, ocrec id eralrap la oirartnoc rep erad otibus l' arefsomta alled aigoll aren xD

      Elimina
  2. Ancora non ci credo che sta per tornare per davvero... :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.