Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2015

L'ospite alla fabbrica dei sogni - Revolutionary Road

Oggi ho il piacere di ospitare nel mio blog una nuova amica, - aspettando la rece a quattromani della mia amicona Bollicina, che dovrebbe essere organizzata a breve, così torniamo più pimpanti di prima - Alessandra Muroni del blog Director's Cult.

A cominciare le danze è Alessandra, poi tocca a me

50 Sfumature di Grigio

Recensione breve, anzi brevissima.
Non c'è bisogno di fare un inutile sermone per una boiata del genere non credete?
E pensare che ho appena comprato il libro, giusto una settimana fa...vabè che ve lo dico a fare?
Volete un consiglio?
Ecco se volete emozioni forti, rispolverate Orchidea Selvaggia e 9 settimane e mezzo, o meglio pure Lègami di Almodòvar quelli si che sono molto erotici, e se volete un consiglio ancora più azzardato guardatevi Secretary con Maggie Gyllenhaal e James Spader.
Lasciate perdere questa robetta teen, che più che erotica mi sembra ridicola e insensata se questo è tutto l'erotismo che prometteva mi sembra molto pudico e per niente ribollente come prometteva...leggerò il libro, intanto il mio voto è basso, bassissimo.
Voto: 3

Post Tenebras Lux

Ma che razza di film è questo?
E' la domanda che ci si pone di fronte a questo film strano, surreale, grottesco pieno di scene in apparenza slegate tra loro ma che lasciano un inquietudine che non molla mai lo spettatore.

Still Alice

Aaaah e non poteva mancare Still Alice con l'amatissima - almeno da queste parti - Julianne Moore attrice talentuosa, che interpreta il ruolo di una donna, Alice appunto, che è affetta dall'alzheimer giovane, una malattia genetica trasmessale dal padre, e che piano piano cancella pezzetto dopo pezzetto, la sua vita.

Battle Royale

Una gara all'ultimo sopravvissuto che finisce in un bagno di sangue, con protagonista un Takeshi Kitano che più cattivo non si può, ci troviamo davanti a un film che Tarantino stesso ha definito come uno dei migliori del terzo millennio, capace di suscitare polemiche e una discussione parlamentare sull'uso della violenza al cinema.

Come ammazzare il capo 2

E vabè, che volete che vi dica?
Sinceramente non so come strutturare oggi la recensione di questo film, ci provo, ma non vi arrabbiate se il parere non è quello che vi aspettate eh? Vi avviso.

La Donna Scimmia

Film cattivo e tragico allo stesso tempo, un opera di incredibile valore diretta dal geniale Marco Ferreri, che fa una satira grottesca sul matrimonio e la vita di coppia.
Un uomo trova in un pensionato una donna affetta da ipertricosi, e per questo definita la donna scimmia, la usa come fenomeno da barraccone, la sposa per sfruttarla, ma si innamorerà perdutamente di lei, finale tragico, non ve lo racconto per non rovinarvi la sorpresa.

Deserto Rosso

Deserto Rosso è un film depresso, o meglio un film sulla depressione.
Michelangelo Antonioni fa un film praticamente impossibile, non per tutti i palati, solo per pochi cinefili assoluti, che riescono nell'impresa devastante a sopportare un opera così caustica.

Lupo Solitario

La Storia di due fratelli, diversissimi come il giorno e la notte, uno ligio al dovere e alla famiglia, l'altro troppo libero per essere intrappolato nella gabbia del matrimonio, la vita segnerà un destino crudele per entrambi.

Viola di Mare

Film bellissimo, tratto dal romanzo Minchia di Re di Giacomo Pilati e ambientato nella sicilia dell'ottocento, narra la storia d'amore tra Angela e Sara, conosciute bambine e scoprono di essere innamorate da adulte.
Per evitae lo scandalo, Angela sarà costretta a fingersi un ragazzo, per colpa della mentalità chiusa del luogo.

Honeymoon

L'amica Bolla è una fonte inesauribile di titoli, soprattutto di film horror, di cui è un autentica cultrice. Dopo l'espertissima Lucia Patrizi, lei merita il secondo posto tra i cultori del cinema horror, a chi va il terzo? Non lo so e sinceramente non lo voglio sapere, per quanto mi riguarda mi considero una semplice appassionata, come lo sono del cinema in generale.
Questo titolo l'ho scoperto grazie alla Bolla, precedentemente consigliato dalla mitica Lucia, così mi ci sono buttata e l'ho visto anche io.

Big Eyes

Il segreto per apprezzare Big Eyes c'è: evitare di restare piantati in un solo genere cinematografico e osservare attentamente questo delizioso film.

The Imitation Game

Dopo una settimana torno a recensire, e il film scelto stasera è proprio The Imitation Game, ultimo film con Benedict Cumberbatch, nel ruolo di Alan Turing, colui che ha decifrato il complesso codice dei nazisti chiamato Enigma, facendo si che la guerra venisse vinta dall'america e dall'inghilterra.
Il film si presenta come una narrazione sugli eventi accaduti in quegli anni, con un solo problema:Turing era un omosessuale, e allora si veniva arrestati per le pratiche omosessuali, perciò doveva nascondere questo aspetto della sua vita.
Allo stesso tempo però, si è presentata l'occasione unica e quasi impossibile di decifrare il misterioso enigma, il codice utilizzato dai tedeschi per comunicare senza far sapere ai nemici le informazioni che viaggiavano costantemente, cambiando combinazioni ogni santo giorno.
All'apparenza è impossibile decifrarlo, ma grazie al suggerimento di una segretaria, forse qualcosa riusciranno a fare, ma l'ombra della vita privata di Turing