martedì 17 febbraio 2015

La Donna Scimmia

Film cattivo e tragico allo stesso tempo, un opera di incredibile valore diretta dal geniale Marco Ferreri, che fa una satira grottesca sul matrimonio e la vita di coppia.
Un uomo trova in un pensionato una donna affetta da ipertricosi, e per questo definita la donna scimmia, la usa come fenomeno da barraccone, la sposa per sfruttarla, ma si innamorerà perdutamente di lei, finale tragico, non ve lo racconto per non rovinarvi la sorpresa.

Cos'altro dire de La Donna Scimmia?
Film disturbante, capolavoro dell'assurdo per un regista che non ha peli sulla lingua nè mezze misure, a Marco Ferreri, non gliene fregava un ca**o di piacere al pubblico, lui voleva raccontare storie alla sua maniera, e spesso ci riusciva, destando irrimediabilmente scandalo, non fa una piega questo film, il cui finale nelle versioni estere è stato cambiato almeno così ho letto.
Produttore Carlo Ponti, che ha imposto i suoi dictact, nonostante il regista per fare uscire il film senza problemi, ma come sappiamo Marco Ferreri, ha obbedito, ma alla sua maniera.
Un film d'autore come questo non può lasciare indifferenti, soprattutto perchè spacca in due i naturali preconcetti del matrimonio, è un film polemico e coraggioso, con un grandissimo Ugo Tognazzi e un altrettanto grande Annie Girardot.

Ed è proprio sull'amore che il film è impiantato, il protagonista è un profittatore, sposa la ragazza che sfrutta per soldi, vedere per credere la scena del matrimonio con lei che canta una canzone sulla madonna, tanto per fare un esempio, lo spettatore capisce benissimo come è incentrato il film, e Marco Ferreri da il colpo di grazia proprio allo sfruttatore, di cui è capace di criticarne le gesta ferocemente, come se avesse il bisturi in mano, facendo capire che l'amore non è salvezza, ma una cosidetta zappa sui piedi, che lui si da da solo.
E sarà proprio l'amore a spaccare in due la coppia.
Da vedere assolutamente, c'è da aggiungere altro?
Voto: 9


1 commento:

  1. Lo vidi qualche anno fa, ottimo film che rientra nella categoria commedia ma che in realtà commedia poi tanto non è. Cattivissimo.

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...