Passa ai contenuti principali

Shutter la verità non esiste

Se volete vedere un horror con le contropalle ecco il mio suggerimento di oggi, Shutter la verità non esiste.
Eh signori miei, se vi piacciono gli horror dovete assolutamente procurarvi questo titolo, innanzitutto perchè è fatto tremendamente bene, e c'è una tensione palpabile che non lascia mai lo spettatore, il merito di tutto ciò sta nella capacità di due registi dai nomi impronunciabili, tanto che ho avuto difficoltà a scriverlo per i tag legati al film di legare lo spettatore alla storia.
Per apprezzare in pieno questo film ascoltate il mio suggerimento, lasciate perdere il remake americano, procuratevelo e godetevelo in compagnia, eh si devo dire così perchè io l'ho visto sola e per tante scene mi sono dovuta girare dietro le spalle per paura di vedere il fantasma della ragazza, e va bene sono errori che si fanno quando si guardano i film da soli, comunquesia almeno questo film ti fa spaventare, non è certo come gli horroretti che vanno di moda adesso che più che horror sembrano copie e controcopie di film fatti meglio di loro.
Ma andiamo al dunque, la storia riguarda due fidanzatini che hanno un incidente in cui credono  di aver investito una ragazza, ma della ragazza non c'è nessuna traccia, e qui viene il bello, perchè dalle foto che fanno ci sono tracce di questa ragazza, cosa sarà mai successo?
Una serie di eventi bizzarri fa si che la giovane cominci le sue ricerche su questa misteriosa ragazza, piano piano che le sue ricerche vanno avanti si accorge che c'è qualcosa che il suo fidanzato gli ha nascosto, riuscirà a ad aprire  l'armadio e scoprire tutti gli scheletri che ci sono dentro?
La trama strizza l'occhio a diversi horror giapponesi, quello che colpisce è il modo in cui è costruita la trama, la narrazione cattura lo spettatore in un labirinto di segreti e bugie che verranno rivelati solo con il colpo di scena finale da cardiopalma, con una scena che mette i brividi e che fa riflettere molto sulla costruzione dei personaggi e soprattutto sulla cattiveria...ahi ahi ahi...sto spoilerando, non è da me, comunque in conclusione è un filmone da guardare consigliatissimo soprattutto se amate le ghost stories.
DA NON PERDERE.


Commenti

  1. L'ho visto al cinema nel periodo in cui dilagava la moda di tutti questi horror orientali post The Ring / The Grudge e devo dire che per un pò di giorni ho avuto una strana sensazione di pesantezza alle spalle, ci capiamo no? ;), Ma nel filone, quello che più mi ha inquietato e stato sicuramente Two Sisters (proiezione dell'una di notte e in sala eravamo in due!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si two sisters è incredibile, molto inquietante ^_^

      Elimina
  2. Prenderò vicini i due miei cagnoni e non lo perderò ..te lo prometto!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.