Passa ai contenuti principali

Beginners

Ed ecco un piccolo film che racconta di cosa è importante nella vita ovvero essere se stessi, è la storia di un padre che per tutta la vita ha finto di essere un buon marito, ma alla morte della moglie fa coming out e rivela al figlio la sua omosessualità e vivere il suo amore alla luce del sole, ma è anche un malato terminale e per questo ha deciso di viver liberamente nel poco tempo che gli resta.
Questo fa si che il giovane figlio entri in crisi per il cambiamento del padre, ma poi capirà che anche lui deve seguire il suo esempio e riconquista la sua ragazza carpendo quella freschezza che il padre gli sta trasmettendo, e cominciando ad accettare la sua omosessualità.
Questi sono i piccoli film da riscoprire, da guardare e anche da collezionare, protagonista è un Ewan McGregor che interpreta Oliver, un figlio all'inizio spaesato per l'ammissione di suo padre, un bravissimo e meritatamente premiato con l'oscar Christopher Plummer.
La ragazza di Oliver è interpretata da Melanie Laurent che accompagna il giovane nell'accettazione del padre.
La scena della confessione in cui il padre dice al figlio che è sempre stato omosessuale e che la madre lo sapeva è rivelatoria, ma questo coming out fa si che il padre sia se stesso, e aiuterà il figlio a ritrovare la sua strada con la donna che ama, perchè nella vita non c'è niente di meglio che essere se stessi, perchè questo è l'unico modo per trovare la felicità.
Il messaggio di fondo del film è questo, e il regista narra i personaggi senza finzioni, sono come sono e il pubblico comincia ad apprezzarli per questo.
Il coraggio di un padre è anche l'occasione per il figlio di vivere davvero e affezzionarsi al compagno del padre, anche se all'inizio sarà molto difficile.
Ma l'amore bussa sempre alla porta, e sarà proprio la sua fidanzata a fargli accettare l'omosessualità del padre, all'ultimo si ritroveranno e capiranno il senso della vita.
Qual'è? L'amore, e vivere secondo chi si è davvero, e non fingendo qualcuno che non sei.
Un piccolissimo capolavoro da non perdere assolutamente, correte a vederlo perchè ne vale davvero la pena.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.





Commenti

  1. Che film meraviglioso!
    Un piccolo gioiello con grandi attori!

    RispondiElimina
  2. Molto molto molto bellino. Poi Melanie Laurent è bellissima. E Plummer sempre bravo, un signore di un'eleganza infinita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta alla fabbrica si condivido è molto bello, l'oscar a plummer è strameritato e aggingo che Ewan McGregor me piace sempre di più

      Elimina
  3. Ciao Arwen, mi hanno intrappolato con i Liebster Award e ho deciso di assegnartelo anch'io ;) A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e sono sei hahaha ora vengo pure io ^_^

      Elimina
  4. Laurent, il padre e il cane con i sottotitoli spaccano! :)
    Film davvero caruccio! ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.