Passa ai contenuti principali

Potiche la bella statuina

François Ozon ti stupisce sempre, questo regista mi piace soprattutto per la sua poetica cinematografica, che da Swiming Pool in poi ha saputo esprimere nello schermo.
con questo Potiche, scrive un ruolo esattamente per Catherine Deneuve, che interpreta una donna che viene trattata dal marito come un soprammobile, una statuina di poca importanza, lui che la tradisce con la segretaria, e manda avanti una azienda i cui impiegati si lamentano per come li tratta, con un malore deve lasciare il suo posto alla moglie, che dimostrerà non solo di saper badare alla azienda molto meglio di come lo faceva il marito, ma di guadagnare la stima e la fiducia dei dipendenti, e forse anche l'amore di un sindacalista che la stima particolarmente, ma il bel gioco dura poco, perchè il marito quando si riemette vuole riottenere il suo posto, riuscirà la donna a farsi valere sia come moglie che come imprenditrice?
Un film che la dice lunga sul ritratto di donna che viene descritto, e ridicolizza la figura di un marito troppo preso da se stesso per apprezzare e valorizzare la moglie, che ritiene un ornamento senza importanza, è incredibile l'inizio del film con la moglie che corre e canta con gli uccellini - di ispirazione disneyana? - in puro stile cartoonesco, tanto per poi portarci al punto focale della storia dove le maschere verranno gettate al vento.
Una commedia al vetriolo sul matrimonio, ambientata negli anni settanta, anni in cui la donna cominciava ad ottenere spiragli di emancipazione dall'uomo, anni di liberazione in cui i ruoli patriarcali venivano e restavano primitivi, mentre il mondo stava cambiando, nonostante ciò è un opera interessante che mostra la ristrettezza con cui l'uomo vede sempre una donna, quando questa cambia e si evolve, lui resta uguale a se stesso, soltanto chi ha una mentalità aperta può vedere di cosa è capace una donna, e che donna, dimostra di non essere solo una statuina, ma una donna vera e propria, capace di portare i pantaloni e di mandare meglio del marito avanti l'azienda di famiglia, e sarà capace di prendere decisioni importanti per la salvaguardia anche del patrimonio di famiglia, come dire cari uomini, non ci sottovalutate mai, è un mio consiglio.
Il film riunisce una coppia di attori che aveva già lavorato insieme in passato, Gerard Depardieu e Catherine Deneuve, che tornano a recitare insieme dopo L'ultimo metrò del grande Truffaut.
Il regista dimostra di saper narrare una storia ma soprattutto fa un film fortemente dalla parte delle donne, capace di parlare in modo diretto e mai banale al suo pubblico, bravissimi i protagonisti soprattutto la Deneuve e Depardieu.
DA NON PERDERE.





Commenti

  1. Swimming Pool non mi era proprio piaciuto, questa è invece una commedia intelligente che è davvero ben fatta!

    RispondiElimina
  2. a me invece è piaciuto, rispetto a questo è un film ambiguo, questo film invece è girato bene e mostra la superficialità maschile in modo vero :) rispetto a swiming è solare e lineare dobbiamo dirlo :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.