Passa ai contenuti principali

Lincoln

No! No! No! No! No!
Potrebbe finire qui la mia recensione, che credo sia molto breve oggi, perchè per recensire questa americanata assurda non ci vogliono mica grandi paroloni eh?
Scusate ma quando è troppo è troppo, si richiede un filmone diretto dallo zio Steve e subito!!!
Scusate ma quando una persona punta su un film, che poi si rivela una assurda pacchianeria credo che i cinque minuti vengono a chiunque no?
E continuo a dire
No! No! No! No! E ancora No!
Spielberg non mi può ancora fare questi polpettoni costruiti per accalappiarsi gli oscar, e Daniel Day Lewis ha praticamente strappato il mio oscar del cuore, che quest'anno andava a Joaquin Phoenix per cosa? Una storia tipicamente americana, nè più e nè meno, scusate ma non ho neanche voglia di mettere la locandina a sinistra come faccio sempre, la lascio al centro, e non è una questione politica, beh anche se di politica nel film ce ne è tanta...va bene, avete capito che il film descritto di sopra, anche se oggi è il giorno della rassegna di Spielberg dovevo pure recensirlo, quindi potevo vedermi il tempio maledetto e certamente mi sarei divertita molto di più, va bene trasportato alla prossima settimana.
Il film non racconta altro che la cronistoria della guerra di secessione e l'inclusione del 13° emendamento, che garantiva la fine della schiavitù dei neri negli stati uniti con la conseguente fine della guerra di secessione, stop, e Spielberg mi fa un film lunghissimo, prolisso, noioso, palloso da morire? Ma cacchio fammi un ottimo film più coinvolgente, più intrigante, no, e io volevo credere a un opera interessante...no questo film è peggio di War horse. Un consiglio, mo basta co ste film te preeegooooo!!!!



Commenti

  1. sì, un film noioso, ma no, non è peggio di war horse.
    peggio di war horse non c'è quasi niente... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'hai ragione, però du palleeeeeee

      Elimina
  2. Nah, io sono riuscita ad entusiasmarmi come se non sapessi com'era andata a finire la vicenda, addirittura alla fine contavo i voti! XD
    L'ho trovato davvero un bel film, l'unico neo è quel lunghissimo, prolisso e patriottico finale che ha rovinato il ritmo complessivo dell'opera, ma per il resto voto 8, come minimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come si dice, davanti a un film una persona può avere reazioni differenti, a te è piaciuto e rispetto il tuo parere, io l'ho trovato noioso, prolisso, come se Spielberg avesse fatto qualcosa che non sentiva davvero dentro di se, ma va bene così :)

      Elimina
  3. Beh io sono in disaccordo con te e con tutti quelli che criticano Lincoln.. Ok, per noi può risultare un film LEGGERMENTE patriottico o di parte. Quando mi avvicino a un film del genere penso sempre a chi l'ha fatto e perché. Se si rispetta chi l'ha fatto, bisogna rispettarne anche le intenzioni e il risultato. Spielberg voleva ottenere un film celebrativo? Fare un omaggio a un presidente che è molto amato in America? Si. C'è riuscito? Alla grande, senza dubbio. Forse noi non capiremo mai questo senso di patriottismo che hanno gli americani perché in Italia manca completamente. Arriviamo a stimare qualche personaggio politico del passato, ma non abbiamo miti, nè tanto meno eroi. Non capiamo questo cinema perché ci manca il gene del patriottismo secondo me. Non intendo criticare nè sminuire un opera così grande, frutto del lavoro di tanta gente solo perché non approvo il genere. Un regista è un'artista, usa la pellicola come gli pare per quanto mi riguarda. Non si possono punire le intenzioni perché stanno alla base del gioco..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aspetta, criticare un film non vuol dire non capirlo, una opera cinematografica può piacere o non può piacere, non per questo non credo che la gente se non piace un film non lo capisca, possiamo non comprendere il patriottismo americano, e questa è una cosa sacrosanta per carità, ma mica io ho criticato il patriottismo americano, ho criticato il film che non mi è piaciuto, e credo di avere il sacrosanto diritto di dire che non mi piace senza passare come una persona che non capisce niente giusto? :)

      Elimina
  4. Scusa Arwen..: No era nel senso che a Lincoln preferivi il film di Larrain? ah ah :) anche io mi sono leggerissimamente annoiato, sono stato quasi a rischio di caduta palpebra ma concordo col Cannibale: War Horse è molto peggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si il film è decisamente noioso :)

      Elimina
  5. Come ho scritto da altre parti, io mi sono annoiata pure a recensirlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Poison, si spielberg ha fatto decisamente di meglio :)

      Elimina
  6. Non capisco dove sia l'americanata, a meno che per americanata non si intenda parlare di qualcosa di americano. Lincoln non viene nemmeno dipinto come un eroe ma come un politico che per ragion di stato ha persino commesso azioni illegali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per americanata non si intende qualcosa di americano, ma qualcosa ricco d stereotipi da un certo tipo di film di propaganda, ovviamente ognuno da il suo parere, c'è a chi è piaciuto di più e c'è chi non ha visto niente...

      Elimina
    2. Sì, lo so che non si intende quello, è che proprio non capisco dove siano gli stereotipi e la propaganda. In fondo è un film su un presidente americano. Comunque un po' mi dispiace che non hai apprezzato :D per una volta che io apprezzo un film di Spielberg

      Elimina
    3. beh forse è proprio quello il punto, parlare di un uomo politico è già propaganda, comunque sia nonostante i difetti è lodevole che Spielberg abbia voluto fare un film sulla figura di Lincoln, anche se io ho apprezzato molto di più opere come amistad o shindler's list, dove davvero ha dato il meglio di se :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.