Passa ai contenuti principali

The Vampire Diaries stagione 2

Dato che l'imminente visione della terza stagione sta per cominciare,  mi accingo a recensire la seconda stagione di quello che è a mio avviso una delle serie tv che mi hanno colpita di sorpresa dopo averla sottovalutata.
E nella seconda stagione avviene di tutto, abbiamo lasciato Elena con l'arrivo di Katherine Pierce, che vuole la pietra di luna, all'inizio non si capisce il perchè. Tyler il ragazzo che è stato colpito come i vampiri alla fine della prima stagione, scopre la verità sull'origine della sua famiglia, ovvero sono licantropi.
All'inizio suo zio torna a Mistic Falls per sostenere la famiglia dopo la morte del padre, ma la sua natura è quella di essere un licantropo e in combutta con Katherine cerca di prendere la pietra di luna...e c'è anche una maledizione che deve essere spezzata, quella del sole e della luna, e Elena essendo una doppelganger di Katherine, deve essere usata nel sacrificio per spezzare la maledizione da un certo Klaus, che è un ibrido, metà vampiro, metà licantropo, e ha ucciso tutta la sua famiglia, Elias, suo fratello vuole fermarlo prima che sia troppo tardi, e anche per evitare che nasca una nuova specie ibrida.
In questa stagione dopo l'incidente della fine della prima, Caroline diventa un vampiro e ha un rapporto difficile con Tyler, i due ragazzi si sono innamorati, ma per via della loro natura devono restare divisi.

Caroline è stata trasformata in vampiro mentre aveva ancora il sangue di Damon che l'aveva salvata dalla morte in circolo, dopo che la ragazza era in condizioni disperate, per il semplice motivo che le serviva un  nuovo vampiro, e mentre Katherine rivela a Stephan che è tornata per riconquistarlo, il rapporto di lui con Elena subisce una forte crisi, e i due si lasciano, ma quando Elena viene rapita da due ragazzi che si rivelano vampiri che lottano per l'indipendenza da Klaus, Stephan e Damon liberano Elena e cercano di uccidere Elia, ma questi è uno degli originali (i primi vampiri) e non possono essere uccisi come gli altri vampiri.
Nel frattempo anche John è arrivato in città, ma il suo scopo è aiutare Katherine che ne combina di cotte e di crude, e la ragione del suo ritorno è  ben più terrificante di quello che fa vedere.
Bonnie la strega buona, collabora con i fratelli Salvatore affinchè sventi il piano di Klaus, ma la ragazza se fa un rito particolare rischia di morire; nel frattempo ha iniziato a stare insieme a Jeremy fratello di Elena.
La seconda stagione di The Vampire Diaries mi è piaciuta molto più della prima, è avvincente e spettacolare, insomma episodio dopo episodio è stata capace di conquistarmi con maggior vigore che la prima stagione, grazie a una serie di colpi di scena studiati con intelligenza, non c'è un attimo di pausa, e passa via che neanche te ne accorgi, se continua così ci troviamo forse davanti a un telefilm di genere fantasy horror tra i migliori mai apparsi sul piccolo schermo.
L'entusiasmo con cui sto recensendo questo telefilm è palpabile, e si nota vero?
Ma d'altronde non si può fare altro con questo bellissimo telefilm.
Voto: 8



Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!