Pier Paolo Pasolini


Il cinema di Pasolini è stato protagonista a inizio anno alla fabbrica, ora ecco la sua pagina, compreso se lo trovo qualche tribute al suo cinema.

My Story With Pier Paolo

Cineasta polemico e provocatorio, nell'italietta del boom, raccontava col suo cinema di gente di borgata, sottoproletari, che non hanno neanche un tetto in testa, poveracci, emarginati, gente senza futuro, con uno spicco sincero e scandaloso per l'epoca.
Perché Pier Paolo Pasolini non aveva peli sulla lingua, parlava senza aver paura delle conseguenze, facendo uscire come ultimo film una autentica bomba atomica nella perbenista e ipocrita italia chiamata Salò o le 120 giornate di Sodoma, narrando l'anarchia del potere, e di come può sottomettere gli altri mercificando i corpi umani prima delle anime.
Antisessantottino come la sottoscritta, non aveva paura di dire in faccia a questi figli di papà che avevano l'ardire di chiamarsi "rivoluzionari" che erano figli di borghesi, e quello che chiedevano era per una vita piccolo borghese.
Da sempre contro la borghesia, che lui sputtanava nelle sue pellicole scandalizzando una nazione fin troppo radicata nel cattolicesimo, e nelle sue abitudini sempre uguali a se stessi, d'altronde gli italiani sono sempre stati dei piccoli fascisti mascherati da buoni cristiani.
Un intellettuale scomodo, ma geniale, se non sono le mie parole a parlare con il giusto peso, lasciatevi trasportare dal suo cinema, perché ne vale proprio la pena.




Filmografia
Accattone
Mamma Roma
Ro.Go.Pa.G episodio la ricotta
La Rabbia
Comizi D'amore
Il Vangelo Secondo Matteo
Uccellacci e Uccellini
Le Streghe episodio La Terra Vista dalla Luna
Edipo Re
Capriccio all'italiana Coming soon
Teorema
Amore e Rabbia Coming soon
Porcile
Medea
Il Decameron
I Racconti di Canterbury
Il Fiore delle Mille e Una Notte
Salò o le 120 giornate di sodoma



Commenti

Post più popolari