Passa ai contenuti principali

The Vampire Diaries Stagione 3

Terza stagione del cult televisivo di questo anno meraviglioso, che continuerà a breve tempo con la quarta stagione, e nell'attesa recensisco questa terza stagione.
Dunque cominciamo con il dire che stilisticamente è un pochetto inferiore alla seconda, ma il coinvolgimento è sempre presente e bilancia certe cadute di stile della serie che rimane sempre di alto livello.
Nulla da dire sulla trama e sui personaggi, sempre rappresentati al loro meglio e il coinvolgimento del pubblico nelle loro storie è sempre molto alto.
Stiamo parlando del telefilm che dalle mie parti ha avuto un successone enorme dall'inizio della stagione, tanto da essere inserito nelle serie ammiraglie di questo anno.
Nella terza stagione accade di tutto, l'inizio è sconvolgente, vede Stephan Salvatore in balia di Klaus e cambia annullando la sua natura umana, fatta nascere dalla sua amica lexie, i tentativi di riportarlo all'ovile di Elena e di suo fratello Damon, non tardano ad arrivare, ma sembrano tutti inutili, tranne quando effettivamente si sveglia la vendetta nei confronti di Klaus sarà terribile e spietata anche se deve fare in modo che Elena resti viva e vegeta.
Ma Klaus ha dalla sua un asso nella manica, pur avendo scoperto che Elena è rimasta viva dopo il rito capisce che la può usare per creare gli ibridi, e allora la userà, non certo senza conseguenze.
Le cose peggiorano quando la madre di Klaus viene portata in vita dalla strega amica di Elena che con sua madre è l'unica che può fermare l'avanzata crudele del vampiro originale, il suo piano però si presenta ben più crudele del figlio, anche se è fatto per fermare l'ondata di sangue che è iniziata quando tutti loro sono diventati vampiri.
Il finale di stagione ve lo lascio immaginare, e non vi dico nulla in proposito, vi dico soltanto che il triangolo con i fratelli salvatore volgerà in una catarsi inevitabile, chi sceglierà la bella Elena tra i fratelli di cui si è innamorata?
In questa terza stagione c'è una new entry, la sorella di Klaus, che aveva una cotta per Stephan negli anni venti, quando con suo fratello facevano stragi di persone per nutrirsi.
Una terza stagione che segue la seconda senza nessun ribaltamento e senza innovazioni, coinvolge e diverte, ma nettamente è inferiore alla seconda, come del resto è giusto fare per i seguiti, calare un po' la tensione avvolte è giusto per far si che il seguito risulti più moderato senza nulla togliere alla qualità del telefilm.
Voto: 7


Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.