Passa ai contenuti principali

Mimic

Rieccomi di nuovo, dopo una settimana di pausa...le cui cause sono attribuite a fattori esterni, vabbè cercherò di essere più presente ora, non vi preoccupate, e la recensione di oggi è Mimic il cult movie di Guillermo del Toro con Jeremy Northam e Mira Sorvino, che interpretano due scienziati che scoprono la cura per una malattia che sta decimando i bambini, ma che una volta uscita dai loro laboratori, rischia di infestare l'intera città di new york, dato che la natura fa sempre il suo corso?
La malattia dei bambini si chiama morbo di Strickler, e viene curata creando uno speciale scarafaggio in grado di decimare gli altri scarafaggi causa della malattia.
Fino alla scoperta e creazione va tutto bene, ma l'uomo per quanto vuole risolvere i problemi avvolte non fa altro che aumentarli, ed ecco che nella città girano voci su dei scarafaggi giganteschi, e una volta scoperti bisogna porvi rimedio, ma come?
Sarà una lotta quasi impossibile perchè questi scarafaggi, portati alla luce da dei bambini che sono andati alla stazione della metropolitana e fatti vedere alla entomologa che ha scoperto il patatrack, e così si accorgerà che il mondo non può essere ridotto solo al laboratorio, quindi lei e il marito con una squadra di poliziotti, tra cui  si aggiunge anche il lustrascarpe che cerca suo figlio scomparso e rapito da cose che non conosce - un bravissimo Giancarlo Giannini prestato al cinema usa per l'occasione - è un film che ricorda molto le atmosfere di Alien di Ridley Scott piuttosto alla lontana però, un cult assoluto da avere se amata il genere e se odiate gli insetti SALTATELO A PIE' PARI, potreste avere persino il voltastomaco e non scherzo.
Io l'ho trovato interessante sotto diversi punti di vista, tra cui fino dove si può spingere l'essere umano per salvare delle vite? E la soluzione che scopre può rivoltarvisi contro? Mai e poi mai sottovalutare le proprie creazioni, il significato del film in fondo è tutto qui.
CULTISSIMO
Voto: 7

Commenti

  1. Fimone, lo vidi al cinema e ammetto che alcune scene mi fecero sobbalzare dalla sedia, quella dove i due mocciosi vengono sbranati è una scena epica.

    grande Del Toro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Del Toro è uno dei miei registi preferiti, se non l'hai fatto recupera il labirinto del fauno, film pazzesco che reputo il migliore di Guillermo Del Toro.

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.