Passa ai contenuti principali

Glee Terza Stagione.

Ed ecco a voi la terza stagione di Glee, il serial + canterino della stagione almeno da queste parti, dato che è  una delle serie ammiraglie di quest'anno, ebbene visto che ieri è cominciata la quarta stagione, recensisco la terza, quella finita prima delle vacanze di natale.
Sempre coinvolgente e divertente e ricchissima di belle canzoni, non annoia mai, anzi mi coinvolge puntata dopo puntata, e per una serie educativa come questa diciamo che è un pregio non trascurabile.
Ora mi dite, serie educativa? Ma come Glee? Cosa avrà mai Glee di così educativo?
Innanzitutto porge un ritratto di omosessuali esattamente come sono, senza trucchi e prese per il culo, e per me che credo nei diritti degli omosessuali è uno dei pregi della serie, la dovrebbero vedere tutti quanti, così cominciamo a finirla con messaggi omofobi, daltronde Ryan Murphy stesso è un omosessuale, sposato e con figlio, bravo Ryan, mi piaci soprattutto per questo.

in questa stagione si vedono i due papà di Rachel, verso la metà, quando la ragazza decide di sposare Finn Hudson, decisione che per un po' rimane in bilico fino allo sconvolgente finale che non vi annuncio se non l'avete ancora vista.
Una terza stagione più matura che rivela un lato inedito anche della cattivissima Sue Silvester, che in questa season, diventa quasi un alleata di Will Shuster, e poi scoprirete anche il perchè, intanto il nostro prof è andato a vivere con Emma e deve far fronte alle prime difficoltà con i suoi problemi psicologici legati a traumi infantili, il nostro prof conoscerà anche i futuri suoceri, e scoprirà che i problemi della sua amata sono causati dalla troppa invadenza della mamma.
Riuscirà la nostra Emma a risolverli e vivere tranquilla con Will?
E riusciranno i nostri amici a vincere le sospirate nazionali? Lo volete sapere? Eh NO, per saperlo guardatevelo.
Innanzitutto devo dire che questa stagione è strafantastica, anzi stratosferica, come nella migliore tradizione della premiata ditta capeggiata da quel furbaccione di Ryan Murphy che è la mente ideativa centrale del serial tv.
Intrigante e coinvolgente fino al massimo, non ti annoia mai e ti fa anche divertire...ma cosa volete di più da una serie come Glee?
Voto: 7 e 1/2


Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!