Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2010

L'uomo che non c'era

E' il capolavoro massimo dei fratelli Coen, che costruiscono un noir in bianco e nero, la storia di un uomo anonimo, uno qualunque, un po' annoiato, che fa il barbiere con il cognato, e si lamenta continamente che questi parla sempre, e si lamenta anche dei clienti, come dice il titolo l'uomo che non c'era, e di fatti sembra sia invisibile, attorno a lui la vita scorre ma lui sembra non viverla fino infondo, ma la cosa sorprendente per dirla a parole semplici geniale, è sapendo del tradimento della moglie, lascia correre tutto per il quieto vivere, un giorno si presenta un certo tolliver e lo coinvolge in un affare, aprire una catena di negozi di lavaggio a secco, la cosa sembra appetibile, di fatti per racimolare il denaro, ricatta Big Dave in forma anonima e gli chiede la stessa somma che il tizio, Tolliver, gli aveva chiesto per truffarlo, Big Dave che deve nascondere alla moglie queste uscite falsifica insieme alla moglie di Ed i registri, e sospetta di Tolliver, l…

Bram Stoker's Dracula

Se Francis Ford Coppola è un genio forse lo si può capire guardando il suo Bram Stoker's Dracula, che è più di un film horror, è anche una storia d'amore che ha dato inizio al filone negli anni novanta di molto successo della rilettura dei classici dell'horror, poi proseguita con Frankenstein di Mary Shelley (che molto presto recensirò) e terminata con Mary Reilly, una breve stagione di grandi capolavori della letteratura ritradotti sul grande schermo, con questo film che ha segnato quel meraviglioso anno di scoperte che è stato il 1994 Coppola nel '92 ritrova i fasti del successo che era un po' in panne dall'ultimo capitolo della saga del padrino, se oggi amate Twilight e credete che quelli sono i veri vampiri allora un film del genere vi inquieterà gli animi e vi darà gli incubi, se amate l'horror e apprezzate gli effetti speciali mischiati con il romanticismo di una storia d'amore allora Dracula per voi è più di un cult, esattamente come lo è per me…

Eyes Wide Shut

L'ultimo e dico ultimissimo film diretto dal grande Stanley Kubrick pone l'interrogativo sul matrimonio, sui limiti e le contraddizzioni che circondano la vita coniugale, e lo fa attraverso il viaggio personale alla ricerca di se stessi di una coppia dell'alta borghesia di New York, Bill e Alice Harford, interpretata da una bravissima Nicole Kidman, un ruolo che sognavano in tante, ma per mio parere soltanto lei poteva interpretare.
Stanley Kubrick, che nella sua carriera ha toccato quasi tutti i generi, ed è stato un grande innovatore nella storia del cinema, con Eyes Wide Shut, opera per altro molto vicina ad un altro suo capolavoro (il mio amatissimo Shining che recensirò molto presto), che è tratto da un romanzo di Arthur Shnizler doppio sogno, Kubrick fa un opera molto simile a un quadro, da guardare e da ammirare, una volta lo lessi su ciak, io credo sia un film che ha parecchie chiavi di lettura, un film onirico, dove realtà e sogno si toccano fino a non capire dove…

Ritratto di signora

Già nell'incipt si nota la straordinaria bravura di Jane Campion, ci mostra un gruppo di giovani donne che danzano libere, e che stanno sedute in mezzo alla natura, e prima dell'incipt, alcune donne raccontano l'emozione del bacio, di quando i due volti si avvicinano, poi dopo il titolo tatuato sulla mano di una di loro inizia il film vero e proprio, vediamo lei, la protagonista Isabel Archer, giovane americana dallo spirito libero, che intente seguire i suoi sogni, e le sue aspirazioni, rifiutare una proposta di matrimonio di uno dei tanti uomini che le si avvicinano, ma più che seguire i suoi sogni, intende vivere la vita, e non sposarsi per restare intrappolata in un mondo grigio e senza emozioni, ma la vita è molto più insidiosa di quello che si aspetta, e non tutte le persone sono sincere come si fanno vedere, se l'apparenza inganna Isabel dovrà seguire un percorso per diventare una donna più insidioso di quanto si sarebbe aspettata, se il cugino daccordo con uno …

Quei Bravi Ragazzi

Quei Bravi Ragazzi, per me è il capolavoro massimo di Martin Scorsese, un film estremo, violento, un opera tanto innovativa quanto viscerale. Scritta con Nicolas Pileggi e ispirata da un fatto realmente accaduto, non è il classico film di mafia come lo era il padrino di Coppola, Scorsese sceglie la strada opposta e sbatte in faccia al suo pubblico tutta la violenza della criminalità organizzata, non curandosi delle censure (per me esagerano perchè credo che opere di questo genere senza scene di violenza non sono realistiche per niente) nè di quello che dicono i suoi detrattori, con quei bravi ragazzi in cui recitano anche i suoi due attori feticcio Robert De Niro, e Joe Pesci Scorsese non si limita a raccontare la violenza di quel mondo, ma anzi ne sottolinea la psicologia delle persone che vi entrano, ne mostra i comportamenti, i rituali, i piani, le sorribande straordinario il mitico carrello con in sottofondo than he kissed me con Ray Liotta e Lorein Bracco che entrano nel ristor…

C'era una volta in america

S
 Sergio Leone era un grande regista, non lo conosco molto come autore e di questo me ne rammarico, ma ho visto C'era una volta in america, un film immenso non si può esprimere a parole semplici la grandezza di questa opera cinematografica, ma cercherò di farlo nel modo più semplice possibile, anche perchè per me questa sera è un impresa fare una valutazione di questo film, per il motivo che ho spiegato di sopra.
Sergio Leone ci lascia il suo film testamento C'era una volta in america, dove scrive la storia della vita, dell'amicizia, di due uomini, come comincia continua e finisce, e della donna che li divide, detto così sembra che dico ma è la banale storia di un triangolo, eh no, non lo è perchè la parte centrale del film è proprio il grande amore di Noodles per Deborah, interpretata da Jennifer Connelly da piccola e da Elizabeth McGovern da adulta, ma è proprio Noodles il personaggio che rende grande C'era una volta in america, interpretato da uno straordinario Rob…

Videocracy - basta apparire

Censurato il trailer di questo film nelle principali televisioni italiane, che poi sono controllate dal presidente del consiglio in carica Silvio Berlusconi che detiene il controllo sul 90% dei media nazionali, manipolando l'informazione e le menti di milioni di italiani, Videocracy affronta come il Berlusconismo abbia influenzato una nazione ma soprattutto il suo popolo, celebrato in tutto il mondo come dei più acculturati, come sia diventato sproporzionalmente ricco grazie a queste televisioni e a certi legami mai chiariti con la mafia, e lo fa attraverso la storia documentata di due ragazzi il primo Ricky che imita Jean Claude Van damme e Ricky Martin e tenta la strada dell'apparire in tv, e il secondo Fabbrizio Corona, il re dei paparazzi coinvolto nello scandalo vallettopoli, e c'è tutto un giro di superficialità ed arroganza che a molti potrebbe impressionare, a molti stranieri che vedono in Berlusconi come un anomalia e molti italiani invece lo venerano e ammira…

Velluto Blu

Prima di Twin Peaks Lynch dirige Velluto blu e scandalizza Venezia, Velluto blu è un opera inquietante e affascinante, è la storia di Doroty Vallens, interpretata da una brava Isabella Rosselini, allora compagna di Lynch, una cantante di night club masochista e vittima delle perversioni di Frank Booth, un criminale psicopatico che la sottopone alle sue perversioni e le ha rapito il marito e il figlio, lo scenario è quello delle cittadine di provincia, tanto care a Lynch soprattutto nella prima parte della sua filmografia sin dall'inizio il carrello mostra una ridente cittadina, con fiori nei giardini, pompe dei pompieri con il pompiere che saluta i cittadini, i bambini che vanno a scuola da soli, e lo mostra con l'assoluta consapevolezza che il pubblico inesperto non immagina ciò che succederà dopo, che sarebbe il classico pugno nello stomaco per chi non conose Lynch, che ci fa capire, può succedere in una cittadina così tranquilla tanta corruzzione e tanta perversione? La ris…

Miglior film di David Lynch

Ed ecco un altro grande sondaggio, ora votate il miglior film di David Lynch, avete tempo fino al 30 settembre, quindi tutta l'estate, vediamo quale film vincerà si va da Eraserhead, a INLAND EMPIRE qual'è secondo voi il miglior film di questo grande autore? A voi la parola io voto Strade perdute....

E alla fine hanno vinto loro

Ebbene si, Hanno vinto loro, Michael Douglas e Kathleen Turner, non ci sono stati molti voti ma come dico sempre io meglio pochi e buoni che tanti ^^

Invincible

Invincible è tratto da un fatto realmente accaduto in germania nel 1932, ai tempi dell'ascesa dei nazisti e racconta di un uomo molto forte che viene scoperto e lanciato in uno spettacolo come sansone, in realtà lui è un ebreo, e nello stesso teatro lavora anche un ipnotizzatore, che sogna di fare un ministero dell'occulto nel terzo reich, il primo diventa una celebrità anche negli ebrei che dopo l'olocausto ne divenne uno degli eroi, il secondo muore in circostanze misteriose dopo che alcuni nazisti (nel frattempo hanno scoperto che anche lui  è ebreo) se lo portano via.
Invincible, è un film che mi ha sorpreso tanto, (non conosco molto Herzog lo ammetto, ho visto solo Nosferatu oltre questo) per la capacità di sottolineare due personalità che in realtà sembrano essere due facce della stessa medaglia.
Se Zishe (il forzuto) rappresenta il giusto, l'umile, la persona normale, (sottolineando) Van Hausenn rappresenta l'esatto opposto, imbroglione farebbe di tutto per …

Molto Rumore Per Nulla

Molto rumore per nulla, tratto da una commedia di William Shakespeare, è  la storia di un gruppo di soldati che tornati dalla guerra decidono di ammogliarsi, c'è il libertino Benedetto , che essendo innamorato di Beatrice donna astua ed intelligente lo nasconde molto bene e lei Beatrice non è da meno, in quanto ogni volta che si incontrano nasce una schermaglia, c'è  la dolce hero innamorata di Claudio e c'è Don Pedro, D'aragona, (l'unico che non si
sposa) il cui fratello geloso delle attenzioni che da a Claudio, fa credere a quest'ultimo che la ragazza che sposerà lo tradisce segretamente facendo salire uno sconosciuto alla sua finestra (che sarebbe poi un compagno d'armi di don Juan) che in realtà è entrato nei favori di Margherita la dama di compagnia di Hero, il giorno dopo la ragazza viene ripudiata dal giovane e non sposata più, allora il padre con il prete che li doveva sposare mettono in scena la sua morte e fanno credere che le parole del principe…

Monsters Ball - L'ombra della vita

Non è difficile apprezzare questo film, nelle quasi due ore che l'ho visto anche io l'ho apprezzato, e nonostante i difetti si guarda con piacere, ma è davvero molto poco per un cast di questa portata, nonostante un superbo Billy Bob Thornton che da solo vale la visione di questo film e un altrettanto bravo Heath Ledger, figlio che si distingue dal padre per le sue ideologie il primo è razzista di seconda generazione, il secondo non lo è e bla bla bla via dicendo non è difficile impostare un film con gli stereotipi sul razzismo, e sulla redenzione del padre dopo il suicidio del figlio quando muore il marito di Leticia, condannato a morte donna che ha un figlio obeso e che grazie a questo ora deve fargli anche da padre, Marc Forster invece di sottolineare la brutalità del razzismo, si incammina in una strada ancora più rischiosa è come se gettasse la pietra e la nascondesse al pubblico, dopo il suicidio di Ledger il film finisce, nel senso che la tensione emotiva termina per pr…

L'altro Delitto

L'altro Delitto è la storia di un amore, di un delitto, e di un mistero, chi ha ucciso Margareth Strauss? Roman suo marito riconosciuto colpevole? O c'è dell'altro? In un crescendo di tensione ricchissimo di colpi di scena, troviamo Grace, vittima di incubi in cui si sveglia di notte in preda a urla laceranti dicendo che qualcuno la vuole uccidere, del caso se ne occupa il poliziotto Mike, (interpretati da Branagh e dall'allora sua moglie Emma Thompson) che indaga per scoprire la vera identità di Grace che soffre di amnesia, un giorno un ipnotizzatore letto l'annuncio sul giornale bussa alla porta della casa di Mike, dicendo che può aiutare la donna a scoprire cosa le è successo, alla prima seduta cominciano a raffiorare i ricordi di Margareth (interpretata anche da Emma Thompson) e l'incontro con Roman i due si innamorano subito e si sposano, andando a vivere con Inga e il figlio Frankie, che hanno aiutato Roman a partire dalla Germania per arrivare negli sta…

King Kong

E' nella straordinaria forza emotiva delle immagini il segreto di King Kong, che nonostante siano passati ben 77 anni riesce ancora ad ipnotizzare e a impressionare chi lo guarda, gli effetti speciali che all'epoca erano rivoluzionari (oggi ormai sono obsoleti ma questo è tutto un altro discorso) riescono tutt'oggi ad incollare lo spettatore, nell'ora e mezza di visione di King Kong, ero letteralmente impressionata soprattutto da King Kong - veramente stupenda la tecnica stop motion - e nonostante allora non c'era la computer graphic che  nel frattempo con l'opera di Peter Jackson che ha preso molto spunto da questo film, anche se vi sono molte differenze sostanziali, ma di questo ne riparleremo appena possibile - l'originale king kong non vuole intenerire lo spettatore, vuole terrorizzarlo, in tutto e per tutto, questo scimmione gigantesco che ha un anima ovviamente incute agli uomini solo ed esclusivamente terrore, nonostante le sue buone azioni per salva…

Green Card - Matrimonio di Convenienza

U Una commedia Fresca, frizzante, mai banale, due persone si sposano per convenienza, lui ha bisogno della green card ovverosia il permesso di soggiorno per gli stati uniti, lei ha bisogno di una serra, si sposano all'improvviso e all'insaputa di tutti, con il preciso accordo che ottenuto quello che volevano avrebbero divorziato, non facendo i conti con il destino e l'amore che sarebbe nato, ognuno dei due piano piano conosce abitudini, sogni, speranze, tic della persona che ti vive accanto naturalmente l'amore nasce e li travolge  nonostante l'accordo iniziale. Peter Weir dirige dopo quello che per me resta il suo capolavoro assoluto l'attimo fuggente, la sua prima commedia romantica e sceglie il francese Gerard Depardieu e Andie McDowell come protagonisti, e così due mondi apparentemente agli antipodi si incrociano e si uniscono, assolutamente splendido il finale che non vi dico se non avete visto il film l'unica cosa che posso dire è che lascia una speran…

Affliction

U Un film crudele e spietato, un ritratto di una famiglia vittima di un uomo che usa la violenza in famiglia, ma soprattutto il ritratto di un figlio succube di un padre padrone e dispotico per cui alla fine ne rimane la vittima cadendo in una voragine che lo ingoierà senza possibilità di risalire la luce, Paul Schrader firma con questo Affliction uno dei film più intensi e più tristi della sua filmografia, bravissimi tutti gli interpreti soprattutto James Coburn e Nick Nolte, qui nella sua migliore interpretazione in assoluto il suo Wade è un poliziotto che sta facendo delle indagini su un omicidio, per la prima parte del film crede che va tutto bene alla sua vita, le indagini proseguono per bene etc, nonostante abbia un pessimo rapporto con  la ex moglie e soprattutto non riesce a dialogare con la figlia piccola, si innamora di un altra donna (interpretata tra l'altro dalla sempre bravissima Sissy Spacek) le cose crollano quando decide di fare conoscere la sua nuova compagna al …