venerdì 18 giugno 2010

C'era una volta in america

S
 Sergio Leone era un grande regista, non lo conosco molto come autore e di questo me ne rammarico, ma ho visto C'era una volta in america, un film immenso non si può esprimere a parole semplici la grandezza di questa opera cinematografica, ma cercherò di farlo nel modo più semplice possibile, anche perchè per me questa sera è un impresa fare una valutazione di questo film, per il motivo che ho spiegato di sopra.
Sergio Leone ci lascia il suo film testamento C'era una volta in america, dove scrive la storia della vita, dell'amicizia, di due uomini, come comincia continua e finisce, e della donna che li divide, detto così sembra che dico ma è la banale storia di un triangolo, eh no, non lo è perchè la parte centrale del film è proprio il grande amore di Noodles per Deborah, interpretata da Jennifer Connelly da piccola e da Elizabeth McGovern da adulta, ma è proprio Noodles il personaggio che rende grande C'era una volta in america, interpretato da uno straordinario Robert De Niro, come anche Max interpretato anche da un grande James Woods, Sergio Leone fa un film di gangster alla sua maniera, allontanandosi completamente dal genere che lo ha reso famoso, e ci dona un opera monumentale, la storia di un amicizia virile tra Max e Noodles,una storia di rimpianti, di malinconie, di tristezza e di segreti, una storia d'amore, straziante appassionato, disperato, e mai del tutto approfondito tra Noodles e Deborah suo grande amore, iniziato quando Noodles bambino la spia mentre balla amapola con un tutù che le arriva fino ai piedi (una delle scene più belle del film) nella prima parte del film vediamo i due amici ancora ragazzi che iniziano la loro carriera criminale, sempre con altre persone di altre bande che stanno sul fiato sul collo, i piccoli criminali un giorno crescono e diventano uomini, diventano gangster, il film passa dagli anni 30 agli anni 60, Max diventa una persona importante quando fa credere all'amico della sua morte, Deborah diventa la donna di Max, Noodles viene dimenticato dal mondo, lo ritroveremo vecchio, pieno di rimpianti, e con il cuore spezzato, un ruolo del genere solo il grande Robert De Niro poteva interpretarlo, ma l'amore per Deborah in lui vivrà per sempre, in poche parole, un grandissimo film, un esempio di grande cinema che non si è mai più ripetuto nella storia, nemmeno i grandi Scorsese e Coppola sono riusciti ad eguagliarlo. Magistrale.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...