Passa ai contenuti principali

Haunting - Presenze

Questo film se lo si vede da un altra prospettiva magari lo si può apprezzare, ma generalmente è un remake di un film ormai cult degli anni sessanta diventato un classico del cinema di paura: Gli Invasati.
Solo che il regista ha pensato bene di cambiare storia e personaggi, dando l'impressione di vedere un altro film horror, nell'originale - che ho visto - la storia è completamente diversa, non c'è il fantasma che tiene imprigionati i bambini, ma soltanto un altra storia, come se questo film vuole essere un altro capitolo dell'originale e non un remake come si fa vedere.
Stravolgere una storia può voler dire o fare un capolavoro, oppure fare un disastro, qui ci avviciniamo forse alla seconda ipotesi.
Con questi presupposti non possiamo certo dire che il film, nonostante ricalchi il genere da me amatissimo del ghost movie, ha moltissimi effetti speciali che offuscano le emozioni, il che è un presupposto che molti registi usano per rendere realistici gli effetti, ma cancellano i classici salti sulla sedia.

Questo è il parere  di Jan De Bont che fallisce il tentativo di rinnovare il capolavoro del cinema horror, e pecca di presunzione, volendo creare una magia che non riesce a dare, volendo fare un capolavoro che non riesce a fare, MrFord questo film lo avrebbe bottigliato, o magari gli avrebbe dato un bicchiere soltanto dicendo che è una porcata colossale, di quelle che si dimenticano facilmente, e in parte avrebbe anche ragione, eppure se questa storia fosse stata sviluppata meglio il film ne avrebbe guadagnato, ma siamo a hollywood bellezza, e i film si fanno più per guadagnare che per altro, è lo show business, quindi diamo in pasto al pubblico lo spettacolo che vuole, poi se il film è bello o brutto poco importa.
Si ma una storia ha bisogno di camminare attraverso gli anni, è appetibile, possono esserci momenti di tensione ma tutto si sbriciola nel momento stesso in cui dovrebbe arrivare la paura...e questo non è horror.
Patinatissimo, superficiale, avvolte anche furbissimo, dona una superfice che fa assaggiare l'horror senza farlo degustare del tutto.
Voto: 3


Commenti

  1. Grazie della citazione!
    Gli invasati inarrivabile, questo film invece mi manca, e penso che continuerò a tenerlo alla larga! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. citarti è un piacere, la storia non è male, ma gli effetti speciali rovinano l'effetto horror purtroppo....

      Elimina
  2. d'accordo su tutto, un film semplicemente osceno

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.