Passa ai contenuti principali

Intervista a Cannibal Kid

 Ed eccocci giunti alla prima intervista spedita, il primo ad avere coraggio di farlo è stato Cannibal Kid , bene lascio a lui la parola, vediamo cosa ci racconta ;)
______________________________________________________________________________
Nickname: Cannibal Kid



Racconta con parole semplici come è iniziato il tuo amore per il cinema:
Ritorno al futuro. Una Delorean lanciata a 88 miglia l’ora. Le fiamme lasciate sull’asfalto. È lì che ho visto il futuro. È lì che ho capito che l’amore per il cinema non mi avrebbe più abbandonato.



Primo regista preferito?
Quentin Tarantino. La prima visione di Pulp Fiction è stata un trip sconvolgente, un punto di non ritorno verso una concezione sia del cinema che della narrazione come non avevo mai visto prima e che raramente ho trovato poi con la stessa carica, forza, energia ed ironia. La cosa che più adoro di quel basterdo con la gloria è infatti l’umorismo di cui sono sempre pieni i suoi film, a differenza di altri registi magari più profondi ma anche troppo seriosi per conquistarmi davvero. L’essere fancazzista di Tarantino è ciò che me l’ha fatto e continua a farmelo adorare tutt’oggi.



Ora elenca tutti gli altri registi che ti piacciono:
Tutti è impossibile, a meno che tu non voglia subaffittarmi questo blog in maniera permanente. Ti dico allora alcuni dei miei preferiti ora come ora in ordine sparso: David Lynch, Darren Aronofsky, Richard Kelly, Sion Sono, Stanley Kubrick, Sofia Coppola, Roger Avary, Terrence Malick, Lars Von Trier, Paul Thomas Anderson, Ti West…
Ah e James Cameron.
(Per chi non mi conoscesse, lo specifico: quest’ultimo nome è ironico!)



Elenca i film della tua vita:
Ritorno al futuro, Pulp Fiction, Donnie Darko, American Beauty, Il giardino delle vergini suicide, Le regole dell’attrazione, Ghost Dog, Il cigno nero e The Tree of Life.



Elenca 5 film che vorresti consigliarci, per una futura recensione alla fabrica:
Se non li hai ancora recensiti, i miei film top del 2009 e 2010, ovvero (500) giorni insieme e Amabili resti.
Tra le visioni più belle delle ultime settimane, consiglio invece The Innkeepers, 50/50 e The Artist. E poi, come extra, qualsiasi film del giapponese Sion Sono.



I film che sconsigli: (Tutti i gusti sono gusti, accettiamo qualsiasi cosa, perchè il bello è crescere con la conoscenza e scambiare opinioni)
La talpa, che ho trovato un film volontariamente noioso, il ruffianissimo Il discorso del re, il terribile A Dangerous Method e Biutiful, una delusione davvero bruttiful firmata da un regista che ho sempre apprezzato parecchio come Inarritu. E poi qualunque cosa di e/o con Mel Gibson, naturalmente!

I film che odi a priori:
A priori non odio niente e nessuno, a parte il mio blogger rivale Mr. James Ford, ahahaha. Sul mio blog recensisco di tutto e di più, dai cinepanettoni a Sanremo, ma sempre con cognizione di causa e guardandoli prima. Anche perché - lo ammetto - criticare è una di quelle cose che mi diverte di più. Diciamo comunque che un genere di film che non reggo sono le grandi produzioni fracassone americane, quelle operazioni commerciali prodotte unicamente per questioni di marchio e franchise. E quindi anche i sequel. Non parlo delle saghe che sono concepite per avere già diversi episodi. Mi riferisco più che altro a quei seguiti senza senso di film concepiti per essere dei pezzi unici.



I tuoi Guilty Pleasures?: (Ovvero film che piacciono solo a te ma che la maggioranza dei critici ha stroncato, hehe ce li abbiamo tutti i peccatucci nascosti)
Sono un appassionato di film teen, spesso non presi nella dovuta considerazione da una critica che andrebbe finalmente svecchiata. Cose come American Pie, Mean Girls, Easy Girl o i film 80s di John Hughes sono tra i miei cult personali assoluti. E non me ne vergogno. Ok, magari giusto un pochino…



E I film che vorresti vedere ma ancora non hai visto?
Sono curioso di vedere i nominati all’Oscar che mi mancano. E poi vorrei vedere un nuovo film di David Lynch. Tu che sei Arwen Lynch, potresti provare a convincerlo, please?

Cannibal Kid

Commenti

  1. bene! qualcuno doveva rompere il ghiaccio, sei partita col top! :)
    direi che filologicamente il prossimo debba proprio essere l'acerrimo "nemico" MrFord, o no?

    RispondiElimina
  2. Che il Cannibale sia il top è tutto da vedere, Roby! ;)

    Per il resto, io sono pronto ovviamente a controbattere al mio nemico! Ahahahahah!

    RispondiElimina
  3. ahah! vai vai MrFord, ti faccio anche la ola se serve :D

    RispondiElimina
  4. forza ford, se lo fai sappi che pubblico un intervista a settimana la prox se la mandi è la tua ^^

    RispondiElimina
  5. intervista insuperabile, direi!

    per fare di meglio, alla prossima dovresti tirare fuori almeno un julian assange, certo non un mr. ford uahahahah

    RispondiElimina
  6. Devo partire dalle stesse domande?
    Fammi sapere, così te la preparo, alla facciazza del Cannibale! ;)

    RispondiElimina
  7. mitica intervista! il prossimo dev'essere Ford assolutamente!
    Cmq dopo questa intervista più che Cannibale ti definirei Teen Kid il cucciolo eroico ahah

    RispondiElimina
  8. si ford devi rispondere alle stesse domande ^^

    RispondiElimina
  9. Quoto Lorant...tra "Ritorno al futuro" e i teen movie può andare a finire che sembri un liceale segone....ihihihi (;

    RispondiElimina
  10. AHAHAHAHAHAH teen kid cucciolo eroico AHAHAHAHAHAH!!!

    RispondiElimina
  11. ma non ci credooo hahahaha poveretto, e poi scusa ma i guilty pleasures ce li hanno tutti quindi non prendere in giro il cannibale ok? XDDDDDD

    RispondiElimina
  12. Ok Arwen, entro un paio di giorni te la mando!

    P. S. Il cucciolo eroico è magnifico! Ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  13. hahaha la posterò tra una settimana esatta XD

    RispondiElimina
  14. accidenti il nuovo soprannome pare sia piaciuto, bene, ora non resta che ufficializzarlo ahaha

    RispondiElimina
  15. ciao a tutti, complimenti perl'intervista! anche io ne faccio sul mio blog - tutti invitati! - ma questa a tema cinema è gustosissima.
    per cannibal: a parte donnie darko che mi ha segnata definitivamente, mi sono commossa perchè nel tuo elenco c'è le regole dell'attrazione (sì, sei un vero nerd ;)))) che è uno dei film che prediligo: una miscela esplosiva, godibilissima, supercolorata, poetica, vitale.
    del resto, B.e.ellis, mica pizze e fichi...
    pa

    RispondiElimina
  16. Uh, me l'ero persa...uff, sto lavorando troppe e mi perdo i post!
    Comunque belle anche le risposte del Cannibal.
    Viva (500) giorni insieme, Amabili resti, Il cigno nero e...i film 80s di John Hughes...io li amooo!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.