giovedì 12 gennaio 2012

Dark City

Dark City è uno di quei piccoli film che quando li vedi iniziano a sorprenderti, a cominciare dall'incipt, in cui vediamo il protagonista John Murdoch (interpretato da Rufus Sewell), che è l'unico che riesce a stare sveglio, quando la città pare essersi addormentata del tutto, tutti dormono tranne lui, ma che succede? Perchè la fuori non spunta mai il sole? La risposta sarà più agghiacciante di quanto si aspettava, un gruppo di alieni hanno preso in ostaggio la terra, perchè le risorse del loro pianeta sono terminate, e hanno bisogno dell'energia degli esseri umani per continuare a vivere, uno scienziato tradisce gli uomini e decide di stare dalla parte degli alieni, finchè loro saranno presenti sulla terra, nel mondo non ci sarà più luce, e sarà proprio quel giovane la chiave per ritornare alla normalità? Continuamente braccato dagli alieni che cercano di incriminarlo per un omicidio che non ha commesso, ma in realtà vogliono scoprire perchè non hanno potere su di lui, l'omicidio è solo una scusa per acciuffarlo e portarlo nello stesso stato degli altri esseri umani, nella loro ricerca ci sarà anche lo scienziato, riusciranno nel loro intento?
Film di fantascienza atipico e intrigante, con un ottima regia e un cast di primordine, grandiose le scenografie notturne, sembra di vedere una versione aggiornata e corretta di un altro film Blade Runner anche se la trama è differente, bravissimi soprattutto Kiefer Sutherland e Sewell, compresa anche Jennifer Connelly, nel ruolo di Emma Murdich, la compagna di John  che cerca delle risposte ad alcune domande e che lo aiuterà per salvare il mondo dall'oscurità ma soprattutto a salvare l'umanità che vive come cavia di un esperimento.
Avvincente sia nelle scene d'azione che in quelle più drammatiche, un film che riesce nell'intento di divertire restando impresso nella memoria, ma soprattutto riesce a tenere alta l'attenzione dello spettatore dall'inizio alla fine, non annoia mai, e forse questo è uno dei punti a suo favore, un ottimo film diretto dall'autore de Il corvo, un bellissimo passo avanti dopo il blockbuster che ha fatto di Brandon Lee una leggenda.
DA NON PERDERE.



4 commenti:

  1. davvero un ottimo film, molto dark :)
    peccato che il regista ultimamente sia finito a fare baracconate con will smith e nicolas cage...

    RispondiElimina
  2. L'avevo visto parecchio tempo fa e mi era piaciuto molto.
    Dovrei riguardarlo, però, perché ne ricordo poco.

    RispondiElimina
  3. Come Babol lo vidi parecchio tempo fa e mi fece una ottima impressione. Recentemente so che è stato programmato su uno dei canali Sky. Necessita sicuramente di un recupero

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...