lunedì 9 gennaio 2012

Professione Assassino

un film d'azione senz'anima, stereotipato che è di per se il remake di un film di Charles Bronson, la storia è quella di un killer che si vede costretto ad uccidere il suo mentore, ma suo figlio vuole vendicarsi di chi ha ucciso il padre, la storia è tutta qui, ci sono le classiche scene d'azione, lui il protagonista che ha sempre lavorato da solo accetta di accogliere il figlio del suo mentore, ma le cose non vanno come previsto, da quel momento si dovrà guardare le spalle perchè il giovane è abbastanza irrequieto e incontrollabile, sarà una lotta senza pari in cui si scoprirà la bravura del killer professionista, con l'impulsività del giovane che risulta  essere bravo, ma si fa prendere dall'istinto e non usa mai la testa.
Un film di intrattenimento e nient'altro che non decolla mai, interpretato da attori i cui personaggi sono stereotipati e costruiti, la regia di Simon West peggiora ulteriormente il tutto, accattivanti le scene d'azione e di sparatorie che nel film non mancano mai dato l'argomento trattato.
Un duello senza esclusione di colpi che sottolinea il professionista col dilettante, in parole povere è la classica tamarrata in cui non manca nulla, il classico compitino ben fatto che risulta già visto, già fatto, non c'è niente che lo renda veramente accattivante, e il fatto di essere un remake non gli da certo lustro, Simon West non è capace di dare un impronta personale alla storia come farebbe un navigato Tarantino, ma si tratta di autori dai talenti differenti in cui non è il caso di fare confronti, che risulterebbero inopportuni.
Bah se lo volete vedere vedetevelo, ma non aspettatevi certo un cult movie, da vedere per passare tempo e poi basta.


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...