Passa ai contenuti principali

Red 2

Sulla scia del primo capitolo, ecco la seconda puntata di Red, che ripercorre le scorribande della banda di agenti segreti, che stavolta devono cercare di smascherare chi ha messo in giro la voce che la squadra di Frank ha preso parte a una misteriosa operazione, e non è cosa facile dato che alla banda si aggiunge anche una miseriosa fiamma che in realtà è un agente in gamba che li vuole solo aiutare.
Red 2 viaggia sullo stesso percorso del primo capitolo e per rendere accattivante il prodotto si aggiunge pure la screwball comedy.
Il divertimento è assicurato, come anche momenti di scene esilaranti, il regista è cambiato, ma come si dice il cast no, anzi si aggiunge anche Catherine Zeta Jones alla squadra di attori vincente.

soltanto uno conosce in effetti chi ha partecipato alla missione, e c'è chi si finge morto per poter sviare le ricerche.
Un secondo capitolo addirittura migliore del primo, con più colpi di scena, più scene divertenti, azione, divertimento e tanto altro, il regista Dean Parisot sa che deve sostenere il confronto con il primo capitolo, e lo arricchisce di scene che colpiscono per la loro originalità.
Straordinari i protagonisti, che nonostante le premesse sanno caratterizzare i personaggi rendendoli unici e originali.
La cosa che colpisce di questo film, è la capacità unica di saper coinvolgere il pubblico, cosa rara di questi tempi, e pur non essendo un capolavoro, fa il suo sporco lavoro di intrattenimento, anche se devo dire che la parola può significare film di bassa qualità, ma non sempre è così, perchè l'intrattenimento avvolte riesce a sfornare pure capolavori, o semplicemente ottimi film, come appunto Red 2.
Voto: 7 e 1/2



Commenti

  1. simaptico e divertente ne più ne meno del primo.
    La punta di diamante è indubbiamente Sir Hopkins nei panni dello schizzato

    RispondiElimina
  2. il primo mi aveva divertito a fasi alterne...mi voglio gustare a breve anche questo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah si? Wow, fammi sapere se ti è piaciuto ^_^

      Elimina
  3. il primo mi aveva annoiato tantissimo, questo nonostante il tuo parere positivo me lo risparmio più che volentieri... :)

    fuori topic: ti ho mandato il link al mio post per il film anni ottanta, karate kid!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok lo aggiungo...sicuro che te lo risparmi? E va bene....de gustibus ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.