Passa ai contenuti principali

La Casa di Carta - Stagione 1 Prima Parte

Pensavo di non riuscire a farcela a finirla tutta, dato i 13 episodi della prima staagione, invece no, mi sono munita di binge watching, e finalmente l'ho terminata.

Trama: "Il Professore" mette in piedi una banda per rapinare la zecca di stato dato che stampa ogni giorno centinaia di milioni di euro, sembra un piano facile, ma si rivelerà quasi impossibile, tra segreti e bugie, presunti tradimenti e neanche un omicidio tra gli aguzzini e i sequestrati, tanto che piano piano si instaura un empatia impensabile tra ladri e le persone che lavorano alla zecca...



Wow che serie.
Lo devo dire, è stata un impresa guardarla, tra tanti casini per organizzare le visioni, e decidere come suddividere le puntate, alla fine mi sono lasciata andare a un lungo bing watching e finalmente l'ho terminata.
Mi è piaciuta?
Cerrrto che SI, altrimenti non la guardavo nemmeno, anche se all'inizio pensavo che i protagonisti fossero gente tipo anonymus e via dicendo, no, non è così, o forse si?
La risposta alle prossime puntate, comunque sia la prima stagione è una bomba, non potete non guardarla, poi il professore, con quella faccia dolce e innocente, è la mente di tutto il piano, ma la poliziotta non se ne accorge nemmeno?
Guardando Wikipedia mi accorgo che forse la poliziotta entrerà nella banda.
Vedremo.
Intanto è una serie al cardiopalma e ti tiene incollato allo schermo, e solo per questo merita di essere vista.
I personaggi che mi hanno colpito, a parte il "Il professore", anche il collega segugio di Raquel, l'unica persona di cui si può fidare, tra i personaggi che avrei preso a mazzate Arturo che praticamente chiede a Monica di abortire, salvo poi cambiare idea quando si trova tra la vita e la morte, poi mi sono piaciuti anche Tokio e Rio.
Una serie cazzuta, decisamente cazzuta!!!



 

Commenti

  1. Vero che è molto bella, ma la prima serie comprende anche i 9 episodi di quella che in Italia è diventata la seconda serie per motivi suoi di Netflix. E fin lì tutto bene. Dopodiché diventa una cosa un pochino troppo esagerata. E, si, Arturo è un idiota.

    RispondiElimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!