Passa ai contenuti principali

#LaPromessa2021 - Little Voice

 

Un film delizioso, divertente, coinvolgente.
Ogni pesonaggio è caratterizzato alla perfezione, dato che il cast di attori è formato da degli autentici mostri sacri.

La trama racconta di una ragazzina timidissima, ma che riesce ad imitare le voci delle grandi cantanti, come Judy Garland, Shirley Bassey o attrici come Marilyn Monroe.
A scoprirla è il nuovo fidanzato della madre, una donna petulante e invadente che la maltratta sempre.
LV, questo è il nomignolo della ragazza, passa il suo tempo chiusa in una stanza ascoltando i vecchi dischi di suo padre morto, e cantando.



Quando però l'amichetto della madre la scopre, ne vuole fare una stella di prima grandezza, il primo spettacolo non va bene, la ragazza è patologicamente timida, e deve superare questo ostacolo, il giorno dopo grazie al fantasma del padre riesce a cantare e a coinvolgere il pubblico.
La serata è un successo, tanto da fare ascoltare in diretta la performance a un produttore discografico, ma LV non ne vuole sapere di diventare una star.
Il giorno dopo si rifiuta di esibirsi, mandando la casa in fumo, a salvarla è un giovane ragazzo con cui ha stretto una tenera amicizia, e che si occupa di allevare piccioni.
Il fidanzato della madre si incazza e comincia a maltrattarla prendendola per vacca, LV, che in realtà si chiama Laura, scappa, insomma avete capito, le cose non vanno mai abbastanza bene.
LV, non vuole essere un mezzo per fare arricchire chi l'ha sempre maltrattata, perché lei ha sempre e solo cantato per una sola persona: Suo padre.
Il cantare per LV, è solo un passatempo, un modo per sentire accanto suo padre, dato che la madre si presenta sempre e solo come una persona immatura, infantile e che non accetta di comportarsi secondo la sua età.
Un film sorprendente, divertente e coinvolgente, dalla prima all'ultima scena, durante la visione sono rimasta contentissima perché era da tanto che non vedevo film così.
LV è di una dolcezza unica, come anche il suo amico che è un po' come lei.
Un film che è anche una critica alla famiglia, capace di buttarti sotto se ti presenti timida, e diversa dagli altri, ma anche (soprattutto) volere sfruttare qualcosa che sai fare per potersi riempire le tasche.
Little Voice è un film che diverte, ma allo stesso tempo fa una spietata critica all'instituzione familiare, capace solo di approfittare degli altri.
Bellissimo.




Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!