Passa ai contenuti principali

The Bye Bye Man

E oggi recensisco The Bye Bye Man, ok a qualcuno potrebbe sembrare strano che lo metta nei good movies, ma la verità è che questo film mi è piaciuto.
Forse alcuni di voi non hanno gradito alcune scene, o anche il finale, io ci ho visto parecchie cose interessanti.
Come sapete un opera cinematografica può piacere a qualcuno e invece ad altri no, è normale, non tutti reagiscono alla stessa maniera davanti a un film.

Comunque, più che un horror fine a se stesso, con sangue e smembramenti vari, Stacy Title, si concentra più sulle atmosfere e sulla psicologia che su altre cose.
Infatti sin dall'inizio c'è una tensione che non ti lascia mai, e devo dire che questo film è riuscito ad incollarmi allo schermo del pc - io i film li vedo in streaming su CB01 - forse perchè l'ho visto in lingua originale coi sottotitoli, e magari sono riuscita a immedesimarmi meglio nella storia.
Fattostà che psicologicamente questo film ti fotte!!
E badate che non scherzo.
Innanzitutto ha un finale al cardiopalma, e uno svolgimento dei fatti che letteralmente incatenano lo spettatore, l'inizio mi ha lasciata un po' perplessa, ma poi si capisce il perchè dell'azione dell'uomo che fa fuori la sua intera famiglia.
Stacy Title la conoscevo per il suo folgorante esordio di Una Cena Quasi Perfetta, e non mi vergogno di dirvi che con questo film mi ha sorpresa.
Positivamente direi, ok potreste dirmi ma Arwen che cacchio scrivi, questo film non ci è piaciuto, embè? Io l'ho trovato davvero ben fatto primo perchè è psicologico, e funziona perchè c'è uno script scritto dal marito della Title, che funziona, la regia non è abbastanza ricercata lo ammetto, come nemmeno la fotografia, comunque sia a fare la differenza è proprio questo script.
Forse si concentra troppo sulla psicologia, ecco perchè sono in molti che hanno storto il naso.
Resta comunque un opera intrigante che come horror fa onestamente il suo lavoro.
Per la maratona horror non potevo non dare un occhiata a questo film, anche se devo ammettere in giro c'è sia di peggio che di meglio.
Menomale che i reality horror adesso li fanno col contagocce e fanno veramente dei film, che siano di alta e bassa qualità poco importa, perchè come del resto sapete tutti, a fare la differenza sono i film veri e propri.
Ma parliamo di questo bye bye man, si ora parlo di lui, come babau non si vede per tutto lo svolgimento della pellicola, ma lo spauracchio è presente come se lui ti stesse col fiato sul collo, tutto comincia con una seduta spiritica per poi finire in tragedia.
La presenza è minacciosa ed invisibile, forse per questo a molti non è piaciuta, io invece l'ho trovata intrigante e ben riuscita, perchè se vedi, bene o male lo spauracchio diminuisce, ma se non lo vedi, la tensione oltre a salire alle stelle ti incatena e non puoi fare a meno di guardare fino allo svolgimento finale.
Dateci una occhiata migliore a questo film che senza dubbio merita, io gli do un bel voto.
Voto: 7

 

Commenti

  1. Io ho trovato sciocca proprio la sceneggiatura, raffazzonata e piena di buchi, soprattutto se rapportata alla leggenda originale del Bye Bye Man. Peccato, perché l'idea base era intrigante ma messa giù così è diventata di una faciloneria imbarazzante e gli attori... recentemente ne ho visti pochi così cani, spero che il doppiaggio italiano ci abbia messo una pezza.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Asia Fermati finchè sei ancora in tempo

Ciao Asia,
Chi ti scrive è solo una poveraccia che fino a poco tempo fa credeva alla tua storia.
Se ti sto scrivendo è per dirti che alla tua storia su Weinstein non ci credo più, e quello che sto scrivendo è pura libertà d'espressione me la vuoi negare? Mi vuoi fare causa? Perché perché ormai la penso diversamente da te?
Gli abusi si denunciano subito, non si aspettano tanti anni e si sta in silenzio perché si ha paura, ma paura di che? Io al posto tuo non sarei ritornata da Weinstein, se avrei subito le molestie che dici di aver subito, peggio ancora se fossi stata violentata...ma stiamo scherzando forse?
Adesso hai azionato una reazione a catena che sta mandando a puttane la vita e la carriera non solo di Weinstein - per inciso, alle storie sulla Paltrow, la Jolie ci credo benissimo perché loro non ci hanno lavorato più come credo a Rose McGowan. - che credo sia un porco che merita di finire in galera, ma anche registi come Tornatore, accusato addirittura da un ex ragazza di …

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.

Riguarda & Recensisci - Planet of The Apes

Riguarda & Recensisci

Penultimo appuntamento con lo special di Tim Burton legato alla rubrica Riguarda & Recensisci, che ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, tra due settimane dovrebbe cominciare quello dedicato al grandissimo Stanley Kubrick, forse addirittura spostato di Venerdì o domenica per cineclassics, dato che la rassegna dedicata a Orson Welles è ormai agli sgoccioli.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.