Passa ai contenuti principali

#LaPromessa2021 - Pretty Baby

 

A Louis Malle piaceva provocare.
Lo dimostra il suo percorso cinematografico, sin dall'esordio fino all'ultimo o penultimo film, per la promessa di quest'anno ho pensato bene di recuperare Pretty Baby, film che a suo tempo fece scandalo perché la protagonista era una bambina di dodici anni che si prostituiva.
Come ho detto prima a Malle piaceva provocare. 
Per tutta la durata non vedrete mai scene di sesso con Violet, sarebbero state stupide, ma Louis Malle, opta per una operazione più difficile e complessa.
Hattie con sua figlia Violet, interpretata da una giovanissima Brooke Shields


Fa esplorare il mondo di quel casino attraverso gli occhi di una bambina, una bambina che viene abbandonata dalla madre che si sposa con un cliente e che la tenutaria usa e la avvia alla prostituzione.
Si capisce benissimo che Malle trasforma Violet in un suo personale alter ego, noi spettatori se cerchiamo scene pruriginose con protagonista una bambina, ci troveremo di fronte a una bambina si, questo è ovvio, che ha sempre vissuto in quel bordello, e la vita Louis Malle, ce la fa vedere attraverso i suoi occhi di bambina innocente, che deve confrontarsi con un mondo troppo perverso e sporco per lei.
Dovrebbe giocare con le bambole, non dovrebbe svolgere il mestiere più antico del mondo.
Lo stesso fotografo, che in apparenza cerca di comprenderla e di trattarla per la sua età, alla fine la sposa, il che non è affatto innocente come credevamo.
Ad interpretarlo un Keith Carradine, mentre per il ruolo di Hattie madre di Violet, c'è Susan Sarandon, allora compagna di Malle.
Pretty Baby è un film diretto, lucido, che non offre facili scene pruriginose, ma ci fa riflettere sulla corruzione della vita e dell'uomo, attraverso lo sguardo innocente di una bambina.
Sono gli occhi di Violet, a narrarci quel mondo schifoso e depravato, che usa e abusa dei bambini come niente fosse.
Violet è solo una bambina, non dovrebbe far sesso con uomini più grandi di lei, dovrebbe soltanto giocare, il suo posto non è in quel bordello, ma in una casa accogliente.
Si sa, la famiglia non te la puoi scegliere purtroppo.
Nel ruolo di Violet c'è una giovanissima Brooke Shields in uno dei suoi primi ruoli cinematografici.

Violet e Bellocq, ovvero il fotografo e la sua posa bambina



Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!