Passa ai contenuti principali

La Ragazza di Stillwater

Si ritorna alla fabbrica, con un film decisamente toccante, che per alcuni tocca la vicenda di Amanda Knox: lo dico subito, non è un film su Amanda Knox, ma la storia è simile.
Una giovane studentessa americana trapiantata in Francia per studi, si trova coinvolta in un delitto, dopo cinque anni suo padre, cerca la verità e va in Francia per scoprirlo, arrivando anche a rapire un sospetto.
Tom McCarthy torna con un film toccante e drammatico.
Dopo aver vinto l'oscar con Il Caso Spotlight con un film drammatico che narra di un padre che cerca di fare uscire di prigione sua figlia.
Alison: Sono innocente, devi cercare il vero colpevole.
Bill: Ma è davvero così?


Molti hanno visto la storia di Amanda Knox in questo film, per le similitudini con la sua storia, o potremo definirla odissea giudiziaria?
Fattosta che personalmente mi sono fatta una idea sulla Knox, ma terminiamo di parlare di lei, questo film è tutta un altra storia.
Ed è la storia di Alison Baker, che è in prigione da cinque anni con l'accusa di omicidio, il padre va da lei per sapere come sta, ma il suo obiettivo è provare l'innocenza di sua figlia, ma Alison è davvero innocente?
Il nuovo lavoro di Tom McCarthy colpisce per la sua profondità e la bravura di un cast di attori in stato di grazia.
Matt Damon è bravissimo nel suo ruolo di padre, forse non proprio perfetto ma capace di amore verso la figlia, che cerca in tutti i modi di fare uscire di prigione, perché è convinto della sua innocenza.
Il film tratta proprio della ricerca della verità da parte di questo padre, che si accorgerà che forse non conosce così bene sua figlia.
Nella sua ricerca, si innamora di una attrice di teatro che ha deciso di aiutarlo, però quando scopre cosa c'è nella sua cantina lo caccia via.
Abigail Breslin interpreta Alison, e capisce che solo il padre è dalla sua parte, ed è l'unica chiave per uscire di lì, ci riuscirà?
Ok, ho fatto un po' di spoiler lo ammetto, ma ovviamente non ho detto tutto, il film mi è piaciuto molto perché parla di persone normali che devono scontrarsi con qualcosa di eccezionale.
Un altro film interessante firmato da Tom McCarthy che si rivela un autore interessante.
Da vedere perché colpisce al cuore ve lo assicuro.


 

Una nuova famiglia? Sembrerebbe il sogno americano, anche se è in terra francese


E' stato solo un sogno? Nooooo

Io non mi arrendo, scoprirò la verità!!!


Commenti

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!