sabato 1 marzo 2014

Only God Forgives

Vedere questo film può portare fuori strada, si perchè se vi aspettate un altro Drive  potreste rimanere delusi, a me sinceramente non ha deluso, anzi, l'ho trovato ancora più interessante dell'opera precedente.
Protagonista di questa pellicola è sempre Ryan Gosling, dove interpreta Julian ormai eletto a suo attore feticcio, gli fanno da spalla una luciferina e perfida kristin Scott Thomas, coi capelli biondi, che interpreta la madre del protagonista, Crystal, donna intenta a vendicare la morte del figlio, morte avvenuta per aver violentato e ucciso una ragazza.
L'unico figlio rimasto capisce che il fratello se l'è cercata, e si trova a un bivio, cosa deve fare? Accontentare la sete di vendetta della madre oppure gettare l'ascia di guerra e accettare la morte come conseguenza di un azione malvagia?
Essere o non essere diceva William Shakespeare ed è proprio questo il problema, film incentrato su una lotta senza esclusione di colpi che non potrà che finire male, anzi malissimo.

Un film duro, avvincente, sembra preso da una tragedia Shakespeariana, che cattura lo spettatore allo schermo dall'inizio alla fine, non un capolavoro come il suo precedente film, ma senz'altro un ottimo film, anzi un grande film.
Ryan Gosling è un attore bravissimo, che in ogni ruolo sa dare una impronta decisiva e unica ai personaggi, e anche in questo caso non si smentisce, per la bravura di Kristin Scott Thomas in questo ruolo è sorprendente, e si nota moltissimo, la sua è una dark lady di una cattiveria da brividi, non c'è via di scampo, non c'è perdono, ma soltanto la morte, che alleggia presentissima per tutto il film.
Un opera di un pessimismo disarmante una lucida e spietata analisi sulla vendetta, e sul perdono che solo una figura divina, potrà dare.
Forse per questo il film non ha riscosso il successo di pubblico al cinema, ma spesso sono queste opere che hanno valore non assoluto, ma di pellicola di culto, come Only God Forgive.
Vederlo potrebbe irritarvi, solo se vi aspettate un altro Drive, questo film deraglia, anche se il regista ha ammesso di averlo scritto prima, comunque sia, deraglia come ho detto prima, e il motivo è che la trama si distanzia totalmente dalla precedente pellicola.
Insomma avete capito, non c'è via di scampo, e non c'è possibilità di perdono.
Il finale è agghiacciante.
Voto: 7



2 commenti:

  1. Pur non essendo ai livelli eccelsi di Drive, questo Solo dio perdona è cmq un gran bel film che mostra ancora una volta il grande talento visionare del mitico Refn.
    Gosling e la Thomas poi sono immensi

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...