Passa ai contenuti principali

Gigolò per Caso

Oh oh oh, e che abbiamo qui? L'ultima pellicola del mio amato John Turturro, per chi segue questi lidi, sa che è un attore apprezzatissimo da queste parti, e un regista curioso e intrigante, soprattutto dopo la visione del bellissimo e musicale Romance & Cigarettes che mi ha divertita non poco.
In questa divertente commedia, recita a fianco di Woody Allen, che torna a fare solo l'attore in un film non diretto da lui, dopo la prova di Ho solo fatto a pezzi mia moglie del 2000.

John Turturro che oltre a dirigere il film lo scrive e lo interpreta, veste i panni di Fioravante, un timido fioraio, che si convince a fare il mestiere più antico del mondo, ovvero il gigolò, per signore sole, e si mette in società con l'amico libraio Murray Woody Allen che gli fa da pappone, e insieme si gestiscono gli affari, ma le cose si complicano con l'arrivo di Avigail, vedova di un rabino, che farà battere il cuore a Fioravante, e dovrà scontrarsi con la comunità ebraica e ortodossa, rischiando davvero tanto...alle calcagne c'è Dovi, da sempre innamorato della donna sin da quando erano ragazzini.
Turturro dirige una commedia per adulti brillante e sofisticata, sexy, e frizzante, aiutato dal grande Woody Allen con cui forma un duo di amici che può essere visto come la strana coppia, coaudiuvato da una regia intelligente e sofisticata, e da un cast di attori perfettamente in parte, tra cui spicca anche la brillante Sharon Stone su tutti.
Un film alleniano di tutto rispetto che mischia sapientemente vari ingredienti rendendo il piatto ricco e appetitoso e per certi versi godibile.
In altre parole, un film capace di accontentare tutti, sia il semplice spettatore, che quello più esigente, rispettando i canoni di un certo cinema di qualità, e evitando le semplificazioni del cinema semplicemente d'evazione.
Riesce a divertire, ma anche a riflettere sulle tante vie, per contrastare la grande crisi economica che stiamo  vivendo, Murray accetta di aiutare Fioravante per evitare la chiusura della libreria di famiglia, aperta da suo padre, e allo stesso tempo aiuta l'amico a ingranare.
Voto: 7






Commenti

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.